Vigor Lamezia: il digiuno di vittorie dura da 10 partite

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Vigor_Lamezia_esultanza10 gare senza vittorie e la Vigor Lamezia da rivelazione del campionato rischia di venire risucchiata nelle zone a rischio della classifica. Mister Erra, nonostante il digiuno che dura ormai dal 9 novembre (era la 12esima giornata e i biancoverdi superarono 1-0 il Matera con un gol di Puccio) non dispera di poter portare a compimento l’impresa di salvare con ampio anticipo la squadra dallo spettro della retrocessione. In realtà, in avvio di campionato la Vigor è stata l’autentica sorpresa del girone C (assieme alla Lupa Roma) ed ha espresso anche un calcio gradevole.

Il tecnico salernitano punta su un 4-3-3 fatto di aggressività, pressing e ripartenze veloci. Gli infortuni di Di Bella, Filosa e Gattari (quest’ultimo è pronto a l rientro) hanno complicato i suoi piani e la squadra calabrese ne ha risentito dal punto di vista difensivo (29 gol subiti sono tanti) soprattutto in trasferta. Ad ogni modo con 26 punti all’attivo (frutto di 6 vittorie, 6 pareggi e 8 sconfitte), la compagine lametina occupa il 12esimo posto in classifica. La Vigor Lamezia fa fatica soprattutto fuori casa, dove ha ottenuto appena 2 successi, 3 pareggi e ben 6 sconfitte e dove ha incassato ben 19 reti. All’Arechi, mister Erra ritroverà Scarsella (centrocampista bravissimo ad inserirsi in zona gol, tanto che è andato a segno già 5 volte in stagione), ma rischia di non poter contare sul capocannoniere Del Sante (che ha segnato 8 dei 25 gol realizzati dai calabresi), visto che è al centro di diverse trattative di mercato che si potrebbero concretizzare a stretto giro di posta.

E dalla sua cessione la società spera di ricavare utili ma anche contropartite tecniche per rinforzare la rosa (fin qui a gennaio sono arrivati solo il portiere Forte e il centrocampista Papa dall’Aversa Normanna). I biancoverdi scenderanno in campo col 4-3-3 anche a Salerno: Forte in porta; Spirito, Kostadinovic, Rapisarda e Malerba in difesa; Papa, Puccio, Scarsella in mediana (col giovane Voltasio prima alternativa); in avanti tutto dipende da Del Sante. Se sarà ancora in rosa, il centravanti sarà lui, l’ex Improta giocherà a sinistra, a destra ballottaggio Held-Montella (altro ex granata). Se la sua cessione si concretizzasse prima di sabato, Held si sposterebbe in posizione centrale.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.