La Salernitana si salva allo scadere e fallisce l’aggancio al Benevento. All’Arechi 2-2 con la Vigor Lamezia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
Salernitana_Lamezia_SPECIALE_applauso_gruppoStecca clamorosamente la partita dell’aggancio la Salernitana all’Arechi dove un’ordinata Vigor Lamezia impone un pareggio (2-2) ai granata. Dopo un bruttissimo primo tempo terminato a reti bianche nella ripresa Montella al 5’ porta i calabresi in vantaggio.La Salernitana tenta una sterile reazione con un ottimo Negro subentrato a Perrulli ma in contropiede è il Lamezia a trovare il raddoppio con l’ex Improta. La partita sembra finita ma è proprio Negro a riaprire i giochi al 35’ con un sinistro preciso e potente. Forcing finale con i padroni di casa che collezionano una miriade di corner e da uno di questi Colombo di testa regala un insperato pareggio alla Salernitana che rimane a due punti dalla capolista Benevento.

Salernitana in campo dunque contro la Vigor Lamezia alle ore 17 con il risultato già acquisito di Foggia – Benevento. La capolista rischiava grosso oggi a Foggia e nonostante cio’ i sanniti pareggiano 2-2 in Puglia mettendo i granata in condizione di non fallire l’impegno casalingo contro i calabresi per puntare all’aggancio in vetta. Padroni di casa reduci da due vittorie consecutive che cercano il tris sfruttando il ritorno al gol di Calil (12 centri). Oltre a Bianchi e Gabionetta (infortunati), il tecnico deve rinunciare anche a Moro a centrocampo a causa dell’influenza che ha colpito il mediano. Salernitana con il 4-3-3 con Colombo, Lanzaro, Trevisan e Bocchetti dinanzi a Gori. Pestrin, Favasuli e Bovo agiranno da diga in mezzo al campo con Nalini, Perrulli e Calil tridente offensivo. Partono dalla panchina Mendicino (dato in campo titolare alla vigilia) e Negro. Per quest’ultimo forse l’ultima apparizione all’Arechi, l’ex molosso viene dato per sicuro partente lunedi alla chiusura del mercato. Scivola fuori dall’undici titolare anche l’esterno Franco.

Fiducioso mister Menichini alla vigilia che nonostante le tante defezioni ha visto una squadra ben carica in settimana Vigor Lamezia di scena a Salerno con tante assenze oggi all’Arechi. Mister Erra (salernitano) non potrà contare su Filosa infortunato e Gattari squalificato. Non convocato l’attaccante Del Sante per scelta tecnica. Al suo posto il giovanissimo Held. Al suo fianco l’ex Salernitana Umberto Improta.In attacco un’altra vecchia conoscenza granata l’ariete Montella.

LA PARTITA. Sotto una pioggia fitta il signor Pagliardini di Arezzo alle 17 dà il via alle ostilità. Salernitana che parte a testa bassa rendendosi pericolosa con Pestrin e Perrulli. Il pressing granata mette in difficoltà la trequarti ospite e a farne le spese è Puccio che viene sanzionato con il giallo per un fallo di mano. Al quarto d’ora Bovo ha il pallone buono dall’altezza del dischetto ma il suo tiro viene rimpallato in corner. Gli uomini di Menichini tentano il forcing lasciando il fianco ai calabresi che sono veloci nelle ripartenze con Held e Improta.

Al 20’ Trevisan di testa dopo un servizio di Perrulli su punizione deposita in rete ma l’arbitro ravvisa un fallo in area e annulla il gol. Gli uomini di Menichini sembrano sterili negli ultimi sedici metri dove si cerca sempre la giocata vincente di Calil oggi abbastanza bloccato dalla difesa lametina. Alla mezz’ora gli ospiti escono dal guscio conquistando due corner in rapida sequenza ma la difesa locale anche se con qualche affanno riesce a liberare. Al 33’ punizione calabrese di Montella dai 30 metri che manda il suo sinistro in curva. Al 38’ ci prova Perrulli dalla trequarti sinistra a gettare nella mischia la sfera, ma il mucchio calabrese spazza la propria area. Ancora Perrulli prova a mettere scompiglio ma la difesa di mister Erra è ordinata e ben disposta. Al 40’ si infortuna Bovo e Menichini manda nella mischia Mendicino passando al 4-2-3-1. Non succede nulla e il direttore di gara manda le due squadre a bere un thè caldo negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO. Ripresa che comincia sulla stessa falsa riga del primo tempo. Mendicino ci prova subito dalla distanza, il suo rasoterra viene deviato in corner. Dalla bandierina i granata non trovano lo schema adatto e il Lamezia riparte. Al 4’ uno bello spunto di Umberto Improta provoca un interessante calcio d’angolo. Dalla bandierina palla in area a Held che batte a rete ma Gori si salva respingendo sulla testa di Montella che più lesto di tutti deposita in rete per il clamoroso 0-1 all’Arechi dei calabresi. La Salernitana cerca una reazione rabbiosa con grinta ma senza idee. Menichini rileva Perrulli a sorpresa e manda nella mischia Negro. Al 10’ proprio Negro apre per Nalini a destra, cross del numero 7 granata e Calil di testa da due passi sbuccia la sfera divorandosi il pari.

Al 13’ Pestrin commette un fallo di frustazione a centrocampo su Held e viene ammonito. Granata che dopo una debole fiammata sembrano spegnersi sotto l’acqua copiosa che cade dal cielo. Al 17’ angolo granata, palla a Negro che dal limite prova la botta, Forte si salva in due tempi. Al 18’ viene ammonito anche Colombo nei granata per un fallo su Improta. Gli uomini di Menichini collezionano solo calci d’angolo ma non trovano spazi nella difesa biancoverde. Al 24’ ci prova ancora Mendicino dalla distanza ma Forte blocca sicuro a terra. Tra i granata ci tenta anche Favasuli ma la sua conclusione termina alta. Al 26’ il direttore di gara espelle Menichini per proteste dalla panchina. Contropiede lametino con Improta che percorre 40 metri e arrivato al limite dell’area batte di sinistro Gori con la sfera che passa sotto le gambe di Lanzaro; 2-0 e buio sull’Arechi.

La Salernitana sbanda e ancora l’ex Improta in contropiede per poco non fa tris: Lanzaro recupera in extremis con una scivolata. Dopo 5 minuti di black-out si rivede la squadra granata: corner di Nalini, Lanzaro schiaccia di testa, palla fuori; Al 35’ Maicol Negro riapre il match: Mendicino trova l’assist buono e serve la sfera all’ex Nocerina: sinistro chirurgico che batte Forte per l’ 1-2. La curva granata ci crede e prova la rimonta con un forcing comunque confuso. Entra Franco per Bocchetti per i padroni di casa. La Vigor spezza l’assedio con un calcio d’angolo non sfruttato da Montella. Erra corre ai ripari mandando sul terreno di gioco Catalano proprio per Montella. Forcing finale con i padroni di casa che collezionano una miriade di corner e da uno di questi Colombo al 43’ di testa regala un insperato pareggio alla Salernitana. Nel recupero gli uomini di Mneichini provano a vincerla ma la punizione di Calil dal limite viene parata in due tempi da Forte. Dopo 5 minuti di extra-time finisce il match dei rimpianti che poteva portare i granata a pari punti con i sanniti, pareggio che farà molto riflettere.

LA CRONACA MINUTO X MINUTO

1° TEMPO

1’ – Comincia il match Salernitana che attacca da destra a sinistra;

3′ – Attacca la Salernitana. Prima Pestrin non riesce a sfondare, poi Perrulli dal limite grazia Forte;

8′ – Vola la Vigor in contropiede, Improta alza troppo la mira dal limite;

9′ – Ammonito Puccio, fallo di mano;

14′ – Bella trama Calil-Perrulli, interviene Kostadinovic a salvare la Vigor;

15′ – Bovo da pochi passi non riesce a concludere a rete, salva Rapisarda;

20′ – Annullato un gol a Trevisan, c’era fallo su Rapisarda;

30’ – Doppio corner per la Vigor Lamezia, Gori sventa di pugno;

32’ – Punizione lametina dai 30 metri, Montella spara in curva;

38’ – Prova Perrulli a portare scompiglio nella difesa ospite, nulla di fatto;

40’ – Si infortuna Bovo al suo posto entra Mendicino, granata con il 4-2-3-1;

45’ – Termina un noioso primo tempo tra qualche mugugno dei tifosi.

2° TEMPO

1’- Ripresa che comincia con gli stessi schieramenti che hanno concluso la prima frazione;

2’ – Mendicino tenta la botta dalla distanza che viene deviata in corner;

4’ – Improta con uno slalom si beve due avversari e si conquista un corner;

5’ – Vigor in vantaggio!! Dalla bandierina palla a centro area con Held che batte a botta sicura Gori respinge ma Montella di testa ribadisce in gol. 0-1 Arechi gelato.

7’ – Ci prova Perrulli, Forte smanaccia in corner;

8’ – Fuori Perrulli dentro Negro nella Salernitana;

10’ – Negro apre per Nalini a destra, cross del numero 7 granata e Calil di testa da due passi sbuccia la sfera divorandosi il pari;

13’ – Ammonito Pestrin nella Salernitana;

17’ – Angolo granata, palla a Negro che dal limite prova la botta, Forte si salva in due tempi;

18’ – Ammonito Colombo nei granata per fallo su Improta;

22’ – Negro si conquista due corner in pochi minuti poco sfruttati;

24’ – Ci prova ancora Mendicino dalla distanza ma Forte blocca sicuro a terra;

25’ – Favasuli botta dal limite, palla di poco alta;

26’ – Il direttore di gara espelle Menichini per proteste dalla panchina;

28’ – Contropiede lametino con Improta che percorre 40 metri e arrivato al limite dell’area batte di sinistro Gori con la sfera che è passata sotto le gambe di Lanzaro; 2-0 e buio sull’Arechi.

30’ – Improta in contropiede per poco non fa tris: Lanzaro recupera in extremis con una scivolata.

31’ – Corner di Nalini, Lanzaro schiaccia di testa, palla fuori;

35’ – GOOL. Maicol Negro riapre il match: Mendicino trova l’assist buono e serve la sfera all’ex Nocerina: sinistro chirurgico che batte Forte per l’ 1-2;

36’ – Franco per Bocchetti nei granata;

38’ – Catalano per Montella nella Vigor;

43’ – GOOOL!!! 2-2. Corner di Nalini e Colombo stacca di testa per il pari granata!

45’- Ci prova in contropiede la Vigor, non va;

45’ – 4’ minuti di recupero;

49’- Punizione di Calil, para Forte;

50’ – Termina il match 2-2 all’ Arechi

 TABELLINO   –   SALERNITANA-VIGOR LAMEZIA 2-2

SALERNITANA (4-2-3-1): Gori; Colombo, Lanzaro, Trevisan, Bocchetti (36′ st Franco); Pestrin, Favasuli; Nalini, Bovo (41′ pt Mendicino), Perrulli (10′ st Negro); Calil. A disp: Russo, Tuia, Grillo, Tagliavacche. All.: Menichini.

VIGOR LAMEZIA (4-3-3): Forte; Spirito, Kostadinovic, Rapisarda, Malerba; Papa, Puccio, Scarsella; Montella (39′ st Catalano), Held, Improta (48′ st Voltasio). A disp: Mercuri, Maglia, Rossini, Battaglia, De Giorgi. All.: Erra.

Arbitro: Pagliardini di Arezzo (Zanella/Squarcia)

NOTE: Marcatori: 5′ st Montella, 28′ st Improta (V), 34′ st Negro, 42′ st Colombo (S); Ammoniti: Pestrin, Colombo, Calil (S), Puccio, Forte, Scarsella (V); Espulsi: Menichini (S) allontanato dalla panchina per proteste; Angoli: 14-5; Recupero: 1′ pt – 6′ st; Spettatori: 6047 inclusa la quota abbonati.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Menichini dirà che è un punto buono e che o l’arbitro o la pioggia ci ha negato la vittoria. Se rimane questo individuo sulla panchina, Brini vincerà un altro campionato, anche questo grazie alla Salernitana.

  2. i cafoni del paesello…! 4 piecori che parlano sempre male di Salerno, della Salernitana e di De Luca, 4 avvinazzati e rancorosi. Ma il campionato è lungo e alla fine anche gli invidiosi capitoleranno…

  3. Cosa c’entra De Luca? Ahhh capisco, ormai si è fuso con la città, si è fuso con la squadra della città ma la cosa più ovvia è che si è fuso il tuo cervello.

  4. Ho appena ascoltato l’intervista di menichini. La societa’ gli ha confermato fiducia.
    Menichini dopo cio,’ ancora piu’ arrogante, pur restando un allenatore scarso.
    A questo punto credo che la societa’ ci stia prendendo in giro.
    Vuole davvero andare in B ?? E come, con una squadra guidata da un mister, che a distanza di tante giornate trascorse, ancora non ha un gioco.
    Sono amareggiato

  5. ho visto la partita e sinceramente da tifoso e da sportivo faccio alcune semplici considerazioni:
    1) Era meglio se perdevamo…almeno la società non avrebbe avuto remore a mandare via un incompetente
    2) La squadra è forte…non si discute…ma mi è sembrato ridicolo che alcuni dei nostri si sbracciassero al 94° per le perdite di tempo degli avversari quando per un’intera partita hanno giocato senza mordente, peggio ancora sapendo che il benevento aveva pareggiato e che vin cendo potevano agganciarlo al primo posto
    3) considerata la loro modestia tecnica, i giocatori del lamezia hanno fatto la loro partita e sinceramente si sono comportati da signori (allenatore compreso); quei coxxxoni nei distinti potevano anche evitare di tirargli le bottigliette addosso al 94°. Se vogliamo crescere come tifoseria dobbiamo anche accettare che gli altri giochino meglio di noi. Per quello che ho visto è già immeritato il pareggio, vincere sarebbe stato un autentico furto.
    4) tatticamente siamo zero…e se siamo dove siamo è anche per partite vinte a culo, almeno fra di noi queste cose ammettiamole
    Sempre forza Salernitana

  6. Lo ripeto una ennesima volta: Menichini non è all’altezza di allenare una squadra come la Salernitana. Non è competente. Fatevene una ragione. Rischiamo di non andare in serie B.

  7. Pienamente d’accordo con quanto scritto da Fernando su tutto. Anche io avrei preferito perdere, questo punto non serve a nulla (comunque dovremo vincere col Benevento), almeno lo avrebbero esonerato. E poi il Lamezia ha fatto la sua giusta e ottima partita e noi per l’ennesima volta abbiamo visto una partita mortificante, non giustificabile per la squadra che abbiamo.

  8. premesso che Menichini non è un genio, credo che sulla piazza ci sia ben poco. Almeno M. riesce a cambiare bene la squadra in corsa anche nel modulo e non è un caso che segnamo sempre nel finale. Solo a Foggia siamo stati raggiunti al 90°. La sconfitta di Caserta fa storia a sè, o ci siamo dimenticati che il rigore era inesistente? Piuttosto il problema è che la squadra è composta da giocatori in maggior parte ultratrentenni.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.