Attuazione banda ultra larga, Campania prima in Italia, Caldoro: Regione ancora una volta modello

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
internet_connesione_WEB“La Campania è stata la prima Regione ad avviare il bando del Piano strategico nazionale per la banda ultralarga, in linea con quanto previsto dall’Unione Europea ed anticipando i tempi di attuazione dell’intervento nazionale. Un fatto che ci inorgoglisce fortemente e che fa della Campania una regione all’avanguardia sul piano dell’innovazione tecnologica.”

 Così il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro.

“Ancora una volta –  sottolinea il presidente – la Campania si presenta come modello, grazie al lavoro di una intera squadra e al contributo qualificato del vicepresidente, professor Guido Trombetti. Con un investimento di 176 milioni di euro, di cui 118 milioni di finanziamento pubblico e 58 milioni a carico di Telecom Italia, si interviene, grazie al lavoro congiunto con il Ministero dello Sviluppo Economico, in aree nelle quali il mercato, da solo, non ha dimostrato alcun interesse a investire autonomamente. 

 “Significa – aggiunge il presidente – che entro la fine di quest’anno la Campania potrà vantare una copertura infrastrutturale in linea con i Paesi europei più all’avanguardia, pari al 67% dei cittadini. Percentuale cui il Governo si propone di portare l’intero Paese nel 2020.

 “Grazie alla rete in fibra ottica di nuova generazione si favorisce la nascita di servizi innovativi nel pubblico (sanità, scuole e pubblica amministrazione) e nel privato, migliorando i processi di produzione scientifica e d’innovazione. Inoltre tutte le sedi della pubblica amministrazione, così come i presidi sanitari pubblici ed i plessi scolastici presenti nei comuni oggetto dell’intervento, saranno collegati alla rete fino a 100Mb/s.

 “Con questi interventi – conclude il presidente Caldoro – si costruisce futuro.”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. Regione modello! peccato che se ne sia accorto solo lui e la Carfagna! e quà con la sanità (dice lui risanata) si continua a morire nei lazzaretti.

  2. PERCHE NON DICE LA CITTA PIU ATTIVA CHE HA IMPIEGATO QUESTA TECNOLOGIA E DA QUANDO,ALMENO PER CORRETTEZZA NEI CONFRONTI DI UNA PERSONA CHE OGGI TUTTI MILLANTANO E LO DEFINISCONO PREGIUDICATO.

  3. Mentre Caldoro si paoneggia su cose non dipendente da lui, la regione campania nella sanità è ancora ultima nonostante i sui impegni, forse nel vuoto

  4. L’unico tuo futuro è andartene fuori dai maroni. Incompetente !!!
    Tu e la tua cricca. E’ molto comodo prendere 15.000 Euro al mese per sparare ca…..te. Fatti furbo, dai le dimissioni, e vedrai che avrai fatto almeno una cosa buona nella vita.

  5. Infatti quotidianamente Caldoro é in strada a realizzare le trincee x la fibra.imbriaconeeeee pa telecom con i soldi dello stato e dell Europa sta portando la fibra la regione cosa c’entra ? Ma che credibilità del caxx credete di avere ?

  6. Una notizia davvero interessante! Se non fosse per il fatto che, nonostante l’impegno (non di Caldoro, premettiamolo) per munirci di una infrastruttura internet all’avanguardia, veniamo sempre e comunque rallentati e bloccati dai soliti politicanti egocentrici e malandrini.
    Per dirne una, nel mio comune di residenza il Sindaco, esponente di centro-destra, ha scritto una lettera aperta al gestore incaricato di posare la fibra ottica, intimandogli di fermare i lavori, perchè “danneggiano il manto stradale senza rimetterlo a posto come si deve”. Non che le strade prima fossero integre e prive di canyon su cui ho lasciato, mio malgrado, il sangue di più di una ruota.
    Non prendiamoci quindi in giro, possiamo anche attuare tutti i piani di ammodernamento esistenti nell’U.E., se i cittadini non cominciano a usare la testa e togliere di mezzo quei quattro pretenziosi burocrati che si arricchiscono sul NON PROGRESSO, finiremo per parlare solo sulla carta mentre con i fatti ci supereranno persino i paesi del Nord Africa (che per reti di telecomunicazione, al momento, sono già più avanti di noi regioni del Sud Italia).

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.