Lega Pro tra panchine roventi e scontri diretti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Panchine sempre più roventi in Lega Pro alla vigilia della 30^ giornata. Il turno infrasettimanale ha fatto traballare diversi allenatori, a partire dal tecnico del Benevento, Brini, messo in discussione dopo il pareggio interno dei sanniti con l’Aversa Normanna, giunto dopo la sconfitta all’Arechi. La prossima sfida di Lamezia suona quasi come un bivio per l’allenatore marchigiano. L’esonero, invece, non è riuscito ad evitarlo il salernitano Gianluca Grassadonia. Fatale per il tecnico è risultata la sconfitta interna del Messina col Melfi, la quinta di fila incassata dai siciliani. Al suo posto, in riva allo Stretto, è approdato Nello Di Costanzo, che farà il suo esordio domenica nella difficile partita di Foggia. A Reggio Calabria, invece, dopo quattro ko consecutivi, rimane in sella Alberti, ma non si sa con quali poteri. Patron Foti ha lasciato intendere di aver affidato la Reggina ai senatori del gruppo: Di Michele, Belardi, Aronica e Cirillo, con quest’ultimo che è anche capitano degli amaranto.

Nel prossimo turno la Reggina, relegata in fondo alla classifica con 19 punti, dovrà affrontare lo scontro diretto in trasferta contro l’Aversa Normanna che viene da quattro vittorie di fila ed il pari di Benevento. La Casertana intende difendere il terzo posto solitario, conquistato dopo il successo con la Lupa Roma, dagli assalti di Lecce e Juve Stabia. I rossoblu saranno di scena ad Ischia, mentre i pugliesi andranno a caccia del riscatto a Cosenza. Infine, le vespe reduci dal pari interno proprio coi calabresi saranno impegnati in trasferta con la Lupa Roma. Per il resto nella prossima giornata si registreranno interessanti scontri diretti nella parte bassa della graduatoria a partire da quello tra Melfi e Martina, entrambe a caccia di altri punti utili per blindare la salvezza. Stesso obiettivo per la Paganese che, dopo aver ritrovato il successo, contro l’Ischia, sarà di scena in casa del Barletta, reduce dal ko di Matera. Completa il quadro la sfida tra Savoia e Catanzaro, con i calabresi che dopo il successo sul Foggia nel turno infrasettimanale non hanno abbandonato le ambizioni play – off, anche se il quarto posto dista otto lunghezze.  

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.