I fatti del giorno: lunedì 23 marzo 2015

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Rassegna_fattiRENZI, SOTTOSEGRETARI NON SI DIMETTONO, PENSIAMO AL PAESE
   NCD CHIEDE MINISTERO DI PESO. DOPO LUPI IPOTESI DELRIO
I sottosegretari indagati non devono dimettersi. Lo ha ribadito
ieri Matteo Renzi, dopo le dimissioni del ministro Lupi e in
vista di un mini-rimpasto. Oggi il premier assumerà l’interim
del Ministero delle Infrastrutture, in attesa di scegliere il
nuovo ministro. Fra i nomi in lizza Graziano Del Rio e Deborah
Serracchiani. Ncd per bocca del ministro Lorenzin chiede un
ministero dello stesso peso di quello lasciato da Lupi. Renzi
intanto dopo le critiche di D’Alema commenta “pensiamo ai nostri
connazionali, non alle correnti”.
   —.
   MILANO, L’ANNUNCIO DI PISAPIA: NON MI RICANDIDO NEL 2016
   IL SINDACO, LA MIA NON E’ STANCHEZZA, MA COERENZA
Il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, ha annunciato che non si
ricandiderà per la carica di primo cittadino alle elezioni
comunali del 2016. “Non sarò candidato sindaco nel 2016”, ha
detto in una conferenza stampa convocata a Palazzo Marino. La
sua scelta, ha spiegato, “non deriva da stanchezza, ma da
coerenza”, dalla concezione che “la politica deve essere un
mettersi al servizio, mettersi a disposizione”.
   —.
   PIRELLI, FIRMATO L’ACCORDO CON I CINESI DI CHEMCHINA
   TRONCHETTI ALLA GUIDA FINO AL 2021, CUORE AZIENDA IN ITALIA
ChemChina è il nuovo socio forte di Pirelli. Il Cda di Camfin si
è riunito ieri sera per l’ok definitivo all’accordo con cui
trasferirà il 26,2% di Pirelli alla nuova compagnia. Il gruppo
di Haidian avrà il 65% e il 35% sarà di Nefgarant (Rosneft) e
Coinv (Tronchetti Provera e storici alleati, Unicredit e Intesa
Sanpaolo). “L’accordo rappresenta una grande opportunità per
Pirelli” ha detto il presidente Marco Tronchetti Provera, che
resterà al suo posto fino al 2021. Il cuore dell’azienda secondo
l’accordo dovrebbe restare in Italia.
   —.
   FRANCIA: LE PEN NON SFONDA, VINCE CENTRODESTRA DI SARKOZY
   MA MARINE CANTA VITTORIA, SIAMO IL PRIMO PARTITO
Il Front National di Marine Le Pen non sfonda alle elezioni
amministrative francesi, ma si afferma come seconda forza
politica nel paese, dietro l’alleanza di centrodestra fra l’Ump
del redivivo Nicolas Sarkozy e l’Udi. “Siamo il primo partito di
Francia”, dice Marine Le Pen. Socialisti solo terzi, col premier
Valls che per il ballottaggio invita all’alleanza con Sarkozy
contro il Front national. Elezioni amministrative ieri anche in
Spagna, in Andalusia. Tiene il partito socialista, crollano i
popolari. Si affermano la sinistra estrema di Podemos, al 10%, e
i centristi di Ciudadanos, al 9%.
   —.
   CACCIA AL TERZO TERRORISTA IN FUGA, TUNISI AMMETTE FALLE
   NUOVE MINACCE TERRORISTI, SGOZZEREMO I TURISTI
E’ caccia all’uomo in Tunisia dove il terzo attentatore del
museo del Bardo è ancora in fuga e il presidente Beji Caid
Essebsi ha ammesso per la prima volta che ci sono state falle
nella sicurezza. Ma, a quattro giorni dalla strage di turisti
nella capitale, oltre al ‘mea culpa’ c’è la volontà di reagire.
E per questo le autorità tunisine hanno organizzato il 29 marzo
una grande marcia internazionale contro il terrorismo. I
terroristi intanto lanciano un appello a nuovi attentati contro
i turisti nel paese: “Investiteli con le auto, sgozzateli sulle
spiagge e affogateli nel mare”.
   —.
   QUINDICENNE UCCISO DA PIRATA DELLA STRADA A MONZA
   GRAVE LA MADRE, SI CERCA UN SUV
Un giovane di 15 anni è stato ucciso ieri da un pirata della
strada a Monza, che è passato col rosso e ha provocato un
incidente che ha coinvolto altre cinque auto. Il pirata, alla
guida di un Suv Bmw, è poi fuggito, ed è ricercato dalla
polizia. La vittima si chiamava Elio Bonavita, stava andando a
giocare a calcio con i genitori. Sua madre è ricoverata in
prognosi riservata con gravi fratture.
   —.
   CALCIO: JUVE NON SI FERMA, VINCONO LE ROMANE, SAMP QUARTA
   NAPOLI E FIORENTINA PAREGGIANO, EMPOLI VERSO SALVEZZA
La Juve ha battuto ieri il Genoa a Torino con un gol di Tevez,
prendendosi la rivincita sull’unica squadra che l’aveva
sconfitta in campionato. La Lazio supera 2-0 il Verona
all’Olimpico, ma non sorpassa la Roma che ritrova finalmente la
vittoria, 1-0 a Cesena. Il Napoli pareggia 1-1 in casa con
l’Atalanta prendendosela con l’arbitro. La Samp a Genova batte
l’Inter 1-0 ed è quarta. Fiorentina-Udinese 2-2, Empoli verso la
salvezza con un 3-1 al Sassuolo.
   —.
   SCALA: CARMEN DI EMMA DANTE, FISCHIATI ZANETTI E JOSE’ CURA
   APPLAUSI A ELINA GARANCA, BIONDA POCO SEXY, MA GRANDE VOCE
Applausi e fischi: così il pubblico della Scala ha accolto ieri
sera la ‘Carmen’ di Georges Bizet firmata da Emma Dante. Fischi
e buu per il direttore Massimo Zanetti, per il tenore
protagonista, José Cura, e per Vito Priante (Escamillo).
Applaudita Elina Garanca, una Carmen bionda e poco sexy, ma
dall’esecuzione impeccabile. Emma Dante non si è presentata in
scena. La sua Carmen è la stessa presentata alla Scala nel 2009,
quando aveva suscitato aspre contestazioni. (Fonte ANSA).
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.