Quelli che la danza procede, a Salerno, con “Quella meraviglia di Alice”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Danza_aliceProcede “Quelli che la danza”, la rassegna itinerante, a cura di Mario Crasto de Stefano, e del danzatore e coreografo Claudio Malangone, realizzata sotto l’egida del Teatro Pubblico Campano. Venerdì 27 marzo (ore 21) ad aprire le danze, sul palco del Centro Sociale in via Vestuti, sarà la compagnia Movimentoinactor con “Quella meraviglia di Alice”. Alice nel Paese delle Meraviglie e Alice nello specchio, capolavori di Lewis Carroll, sono ancora oggi capaci di risvegliare curiosità e interesse sia fra gli adulti, che nel mondo dei giovani e dell’infanzia. Un’Alice raccontata attraverso il linguaggio della danza  diviene, qui, strumento privilegiato per oltrepassare i confini del reale ed entrare in contatto con un mondo popolato da bizzarri personaggi che sono dall’altra parte dello specchio.

Le linee direttrici lungo le quali si sviluppa il lavoro artistico del Movimentoinactor nel campo della danza, riguardano la ricerca sul rapporto tra movimento e musica dal vivo nell’ambito di diversi generi musicali (musica jazz e d’improvvisazione, musica contemporanea, barocca, etnica). Ogni volta, a seconda dei musicisti e dell’ambito musicale a cui appartengono, il rapporto danza-musica è stato progettato, individuando nuove modalità di relazione e nuove strutture, al fine di realizzare un incontro, sempre originale, in cui nessuno dei due elementi (musica e danza) sia succube rispetto all’altro, ma ognuno esplorasse la natura più intima e profonda dell’altro. Le produzioni del Movimentoinactor si sono caratterizzate per la composizione musicale originale realizzata da musicisti di rilievo nazionale e internazionale con cui si è attuato uno stretto rapporto di costruzione musica-danza.

Altra linea conduttrice dell’attività di creazione del Movimentoinactor riguarda l’analisi della gestualità delle danze del mediterraneo e orientali (arabe, spagnola, greca, indiana , ecc…) e delle relazioni stilistiche e coreografiche che possono realizzarsi con la danza contemporanea, al fine di agganciarsi ad una cultura comune gestuale dell’area mediterranea e nello stesso tempo per individuare uno stile originale del creare danza. L’ipotesi su cui si basa tale ricerca è che, rappresentando il bacino mediterraneo un’area dove si sono stratificati nel tempo simbologie e atteggiamenti di vita, spesso assai simili, anche i segni, i ritmi, i significati della danza possono essere ricondotti ad un’origine arcaica comune che oggi ancora si rivela in alcune feste popolari. Tale patrimonio può diventare qualcosa di vivo e pulsante se mediato e ricondotto alle esplorazioni spazio-temporali della danza contemporanea e, nello stesso tempo, può essere strumento per ritrovare un’ identità italiana.

Ingresso: 10 euro; ridotto: 8 euro.

Costo dell’abbonamento: 40 euro; ridotto: 35 euro.

Direzione organizzativa: Maria Teresa Scarpa.

Info line: 328 2251428

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.