L.Severino, De Luca: «Legge ad personam, cosa scandalosa»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa
de_luca_matino_cinque_buona“C’è una cosa scandalosa nella legge Severino sulla quale nessuno dei moralisti da quattro soldi ha incredibilmente detto una parola, e cioè che la Severino prevede una forma di legge ad personam”. Ne è convinto Vincenzo De Luca, candidato del centrosinistra alla Regione Campania, ospite del programma ‘La telefonata’ di Maurizio Belpietro. Secondo De Luca ”la legge Severino vale per sindaci e amministratori, ma non vale per deputati, senatori, ministri e viceministri. E’ tollerabile uno scandalo del genere? Nessuno dei moralisti della domenica hanno rilevato questa incongruenza vergognosa. Chi sta facendo una battaglia per l’uguaglianza della legge per tutti i cittadini sono io. Chi fa una battaglia di trasparenza e legalità sono io”.

Sulle polemiche sulla sua candidatura per via della condanna De Luca dice: “Si tratta di un’altra imbecillità. Abbiamo assistito in queste settimane ad un dibattito che è un altro esempio di questo mix tutto italiano di moralismo idiota da quattro soldi da parte di gente radical-chic, di gente da salotto che non ha mai deciso niente nella propria vita. Nessuno, ovviamente, ha mai letto i contenuti della legge Severino”. 

E’ vero – spiega il candidato del centro sinistra – che puoi essere sospeso dalla Severino, ma è ancor più vero che tutti quelli che sono stati sospesi, dopo una settimana, sono stati reinsediati o dai Tar o dai tribunali civili a conferma del fatto che la legge Severino per questo suo aspetto non sta in piedi. Come sempre le cose più ragionevoli le ha dette Cantone: difendiamo la Severino nella parte che è difendibile, ma correggiamola per la parte che rischia di essere palesemente anticostituzionale”.

”In questa vicenda della Severino, – aggiunge De Luca – ho finito di perdere di vista il punto di partenza che mi riguardava, e cioè che otto anni fa avrei commesso un reato linguistico. Ho adoperato l’espressione project manager (espressione che non figura nel diritto amministrativo) anziché coordinatore di un gruppo di lavoro per realizzare un progetto preliminare per un termovalorizzatore. Si può lavorare e vivere in un Paese che registra questi livelli di demenzialità?”.

Secondo De Luca “è del tutto evidente che dopo la campagna elettorale amministrativa, la legge sarà modificata anche perché se ciò non dovesse avvenire, se ne va a mare tutta quanta la Severino, perché non a caso è stata proposta la Corte Costituzionale innumerevoli volte, per i suoi i profili di illegittimità. Ma di tutto questo il Parlamento non se ne interessa, perché in Italia interessa fare ‘ammuina’, dibattiti televisivi e titoli di giornali. Il nostro Paese, in questo momento, è paralizzato dalla paura della firma. Nella pubblica amministrazione italiana non firma più nulla nessuno”.

“Renzi ha assunto una posizione assolutamente corretta – ha aggiunto De Luca rivolto a Belpietro – le pare che prima della campagna elettorale esponga il Governo a queste polemiche idiote che abbiamo registrato in queste settimane? Alla fine, com’è evidente, il problema si porrà. Renzi sta cercando di aprire, a mio parere coraggiosamente, una nuova stagione politica in questo Paese, quella nella quale ci possa essere un clima di civiltà del dibattito pubblico. Partiamo dalla presunzione di innocenza per tutti, poi si fanno valutazioni di merito, ovviamente. Credo che interverrà il Parlamento. E se così non fosse, interverranno i Tar o i tribunali civili o alla fine la Corte Costituzionale, ma è evidente che la cosa non sta in piedi”

Sulla paura della firma di parecchi dirigenti negli enti pubblici l’ex Sindaco De Luca dice: ”I poveri cristi, che in una pubblica amministrazione si assumono la responsabilità di decidere su una piccola opera, su una variante urbanistica, rischiano di essere rovinati per sempre mentre i grandi ladri tangentisti continuano a fare il loro ‘dovere’ Si tratta di una situazione paradossale tipica dell’Italia. La verità – aggiunge De Luca – è che abbiamo normative anche per le opere pubbliche che sono farraginose e abbiamo un sistema di controlli precario”. A suo giudizio ”c’è una contraddizione che dovremmo risolvere nel nostro Paese: avere leggi efficaci per condannare, contrastare e buttare fuori i ladri, ma rispettare quei pochi che continuano a decidere qualcosa”.

Sull’inchiesta di Ischia e le tangenti: “Abbiamo una bella gara tra ladri in Italia. Ci possono essere ladri cooperativi, quindi sinceri democratici e ladri imprenditori puri”. ”I grandi ladri tangentisti – secondo De Luca – continuano a fare il loro ‘dovere”’. ”Ovviamente – rimarca De Luca (che si definisce ‘sindaco eterno’) – sono vicende tristi che colpiscono in profondità l’opinione pubblica soprattutto in un momento come questo. Bisogna mantenere sempre un livello di civiltà in questo Paese, e dunque garantire la presunzione di innocenza e il rispetto per le famiglie interessate. Poi vi deve essere sostegno pieno all’azione della magistratura che deve andare avanti senza guardare in faccia a nessuno. Lo faccia possibilmente in tempi rapidi”.

”Chi sbaglia paga e per quanto mi riguarda chi sbaglia nel Pd è colpevole non una ma tre volte. Non credo si tratti di un problema riguardante il Pd campano, piuttosto di un problema della Campania, di questa terra profondamente segnata dalla criminalità organizzata e da un basso livello di spirito pubblico”.

 

CLICCA QUI PER ASCOLTARE L’INTERVENTO DI DE LUCA CHE PARTE DA 1’20”

 

 

In queste immagini l’intervista di Maurizio Belpietro, direttore di Libero, nel corso della puntata di “Mattino Cinque” di oggi.Rispetto ai fatti di #Ischia non credo che ci sia un problema di PD campano, piuttosto c’è un problema della #Campania, una terra profondamente segnata da una presenza di forme di delinquenza organizzata e anche da un basso livello di spirito pubblico.Sono vicende tristi che colpiscono in profondità l’opinione pubblica soprattutto in un momento come questo. Credo di dire poche cose: primo, manteniamo sempre un livello di civiltà in questo paese, rispettando la presunzione di innocenza e le famiglie interessate; secondo, confermo il mio sostegno pieno all’azione della magistratura, che deve andare avanti senza guardare in faccia a nessuno e possibilmente in tempi rapidi. Dopodiché, chi sbaglia paga e, per quello che mi riguarda, chi sbaglia nel PD è colpevole non una ma tre volte.

Posted by Vincenzo De Luca on Martedì 31 marzo 2015

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. Come bne dice De Luca, E’ talmente di basso livello lo spirito pubblico del PD campano che lo stesso De Luca, sebbene condannato in primo grado, è comunque candidato a Governatore della Campania. Insomma, il meglio che c’è del PD campano. Figurarsi il resto, e chi sarebbero poi, Ferrandino, Alfieri, Bassolino, Cozzolino….
    Totò direbbe: “ma mi faccia il piacere!”

  2. Altra lezione,continua a spiegarlo col cucchiaino,ma i millantatori e denigratori fanno finta di non capire,speriamo che la magistratura di Caserta emetta l’ordine ,e vedrete, io a differenza di qusti sciacalli, spero che Caldoro non sia imputato se non ha fatto niente o per difetto di forma,noi lo vogliamo sconfiggere sul campo,e se ha la forza vale altrettanto per lui,ma colpire nei sentimenti dei campani con false testimonianze da parte di chi solo per antipatia e non politicamente sapendo che Caldoro,non vale De Luca umilia continuamente un uomo che sta dando tutto per NON FAR ESSERE ULTIMA LA CAMPANIA…….IO STO CON DE LUCA…….

  3. Grazie a tutti! Grazie a chi parla della Severino, a chi denigra De Luca chiamandolo “sindaco emerito” o “sindaco decaduto” o ancora “sindaco sceriffo” ecc. Grazie, grazie, grazie! E’ proprio grazie a queste pagliacciate che la gente si stà finalmente convincendo “un uomo libero abbiamo, ultima speranza, e lo vogliono abbattere a colpi di giustizialismo cretino!”

  4. CHE TU STIA CON DE LUCA O MENO NON CREDO INTERESSI A QUALCUNO……NON TUTTI SI E’ PERFETTI PURTROPPO PER TE.MA UNA COSA E’ INCONTROVERTIBILE LA LEGGE VA APPLICATA PUNTO E BASTA. DIVERSAMENTE DAREMMO UN SEGNALE AL MONDO INTERO DI ESSERE UNO STATO SUDAMERICANO……SPERO CHE DE LUCA NE ESCA CON IL RICONOSCIMENTO DEL TORTO SUBITO. MA FINO AL QUEL MOMENTO – PUR CON TUTTI I BENEFICI DELLA PRESUNZIONE DI INNOCENZA – LA LEGGE DEVE ESSERE APPLICATA. ABBIAMO ESEMPI DI PERSONE INTERDETTE E POI ASSOLTE – COSA CHE MI AUGURO ANCHE PER DE LUCA – MA OGGI COME OGGI LA SUA POSIZIONE RESTA ZAVORRATA. TI SFIDO A DIMOSTRARE IL CONTRARIO.

  5. Caro SALERNITANO DOC tu il cervello lo hai portato all’ammasso, cioè in discarica.Il tuo beniamino” sindaco eterno” deve imparare a rispettare le regole e la legge come tutti noi poveri cittadini.Il sindaco eterno (fino a prova contraria) è stato condannato in primo grado a un anno di reclusione dai giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Salerno per il reato di abuso d’ufficio e anche interdetto per un anno dai pubblici uffici. Il pubblico ministero aveva chiesto 3 anni di reclusione !!! Ora questo ridicolo personaggio dall’incredibile faccia di bronzo dovrebbe diventare il Governatore della nostra Regione ?? In qualsiasi Paese civile si sarebbe fatto da parte per dignità e rispetto delle istituzioni (aspettando la sentenza definitiva) invece questo pazzo esaltato si sente al di sopra del giudizio e addirittura una Vittima!!??? Se la Campania è ultima è perché ancora ci sono uomini di questo tipo che vengono anche votati…

  6. dopo il commento di questo sopra che scrive solo in MAIUSCOLOm forse perchè non conosce le buone maniere, voglio dire solo una cosa: GRAZIE anche a te. Mai più ultimi!

  7. NON TI PREOCCUPARE GIA’ VIVIAMO IN UNA PAESE SUDAMERICANO PER IL SEMPLICE MOTIVO CHE LA LEGGE SEVERINO SI APPLICA PER I DEPUTATI AL PARLAMENTO IN UN MODO E PER GLI AMMINISTRATORI LOCALI IN UN ALTRO. LA COSA PIU’ SCANDALOSA, SEMPRE DA PAESE SUDAMERICANO, CHE ANCORA NON SI E’ CORSO AI RIPARI. LA COSA ANCORA PIU SUDAMERICANA CHE C’E GENTE CHE RIVESTE DOPPIO INCARICO, E SAREBBE INCOMPATIBILE E LO CONTINUA A FARE, SEMPRE DA PAESE SUDAMERICANO PER ALTRI BASTA UN PRONUNCIA DEL TAR , MENTRE ADESSO SI SCOPRE CHE OCCORRE UNA PRONUNCIA DEL TRIBUNALE ORDINARIO, SPIEGATEMI TUTTO QUESTO PERCHE’ IN QUESTO PAESE SUDAMERICANO SUCCEDE?

  8. Sign.ex sindaco di Salerno.Ma perchè non s’indignava prima della Severino?? E perché s’indigna solo oggi??Perchè la Severino le ha staccato la poltrona sotto le chiappe!!!!!!!!! Sign. De Luca non si godi la pensione perché voi politici non la meritate,faccia del volontariato
    aiutando i poveri che lei ha impoverito anche di più.

  9. Bravissimo Zapata,hai dato in quest’aula di giornale una grande lezione di giurisprudenza,di Giustizia e di legalità.
    La Legge e uguale per tutti e le sentenze vanno eseguite senza discutere,altrimenti è una barbaria.

  10. caro Zappata lo sai che non esiste solo la legge severino ma esistono anche altre leggi e tribunali dello stato di un livello superiore come la costituzione o come il tar, e allora rispetta le legge in maniera completa rispettando tutte le norme e non solo quello che ti fa comodo! e visto che parli di rispetto, usalo per primo, e quindi quando scrivi misura le parole, tanto tutti sono bravi a dar fiato alla tromba! non sono salernitano doc.

  11. POICHE’ NEL DIFENDERE L’INDIFENDIBILE TIRI IN BALLO QUESTIONI LUNARI ALLORA LA VUOI CAPIRE O NO CHE GIRI E RIGIRI DI ACCUSE CAPZIOSE E FAZIOSISSIME PORTANO AD UNA SOLA COSA: LA LEGGE SEVERINO DEVE ESSERE E VA APPLICATA……POI SE IL GOVERNO LA VORRA’ CAMBIARE CHE AGISCA IN FRETTA. TUTTI CAPIREMO ALLORA CHE LE LEGGI AD PERSONAM NON LE FACEVA SOLO IL CAVALIERE….L’ERRORE E’ STATO DI CANDIDARE A GOVERNATORE UNA PERSONA DABBENE MA ALLO STATO AZZOPPATO. BISOGNAVA SEGUIRE L’INDICAZIONE DI VENDOLA. ALLO STATO SI STA DANDO SPAGO AI PENTASTELLATI. CALDORO A MIO MODESTO PARERE HA AVUTO UN FAVORE…….

  12. CARO AMICO DAL CERVELLO BACATO SPIEGAMI COSA VUOL DIRE “SCRIVERE SOLO IN MAIUSCOLO PERCHE’ NON CONOSCE LE BUONE MANIERE…? IN QUANTO AD EDUCAZIONE CREDO CHE TU DEBBA FARE UN CORSO CHE DURI ALMENO QUANTO TI RESTA DA VIVERE. PER DIRE IL NULLA HAI TIRATO IN BALLO LO SCRIVERE IN MAIUSCOLO O MINUSCOLO……..ALLORA TI DICO GRAZIE PER AVERMI FORNITO L’ OPPORTUNITA’ DI REDARGUIRTI E DI RIBADIRE CHE IL CANDIDATO DEL PD – SEMPRE SE VERRA’ CANDIDATO…….PURTROPPO HA UN GROSSO PROBLEMA ALLO STATO IRRISOLTO E CHE NE INFICIERA’ L’EVENTUALE – IMPOSSIBILE – SUCCESSO.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.