Riforma del calcio: A e B saranno a 18 squadre

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa

Salerno_Calcio_pallone_in_portaFumata bianca in Figc: il calcio italiano, come anticipato stamattina da La Gazzetta dello Sport, è ormai prossimo ad un profondo mutamento che, stando alle intenzioni delle parti, dovrebbe portare benefici all’intero movimento. L’accordo trovato ieri fra le leghe di A e B dovrà essere ora ufficializzato dalle rispettive assemblee. Quella della B è già convocata per il 20 maggio. Naturalmente l’accordo è condito da una voce economica. Il grafico dell’offerta della A alla B è sembrato un giro sulle montagne russe nelle ultime settimane. Ci si è attestati su una cifra di 85-90 milioni di euro (l’accordo dura tre anni, il contributo salirà stagione dopo stagione; in più il solito «paracadute» per le retrocesse), sotto la «proposta indecente» dei 100 milioni (quella legata a una sola retrocessione), ma decisamente più su dei numeri attuali (poco meno di 70 più «paracadute»).

Il punto base dell’accordo è il meccanismo promozioni-retrocessioni fra le serie maggiori. Dalla serie A scenderanno in due e saliranno in due. Ciò non vuol dire che saranno aboliti i playoff. Anzi, il presidente della Lega di B ha precisato che in ogni caso si manterrà il meccanismo delle sfide ad eliminazione diretta che hanno obiettivamente accresciuto lo spettacolo in questi anni, diminuendo il numero di partite «demotivate» nei finali di stagione. Probabile quindi che delle due che saliranno, una accederà direttamente alla A, l’altra salirà sul carro via playoff. L’accordo stabilisce anche il numero di squadre che ogni serie dovrà avere a fine riforma, cioè al termine dei tre anni previsti per i cambi di format. Serie A e serie B dovrebbero arrivare a 18 squadre. Vanno dunque stabilite le tappe di questa cura dimagrante. Come i meccanismi che disciplineranno l’incrocio B-Lega Pro e Lega Pro-Dilettanti.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Ottimo cosi cominciamo già dal prossimo si fanno retrocedere 5 squadre dalla A e se ne fanno salire solo 2 dalla B, dalla via Carpi,Sassuolo,Empoli,Frosinone e Verona….poi dal 2016 si ritorna a 4 retrocessioni in B e quattro promozioni in A come negli anni d’oro del calcio italiano degli anni 90, quando Milan,Juventus e Inter dominavano la serie A Coppa dei Campioni Coppa Uefa e Coppa delle Coppe….altro che Guardiola e Simeone….mai possibile che Zaza e Berardi giocano nel Sassuolo?

  2. Meglio essere in pochi che in troppi…più entrate e più visibilità. con 18 squadre va bene il numero delle promozioni/retrocessioni. Non dimenticate che fummo retrocessi come quart’ultimi dalla A.Quattro retrocessioni dalla A per un campionato di 18 squadre erano troppe.

  3. in futuro la serie A sara’ di sei squadre che si aggregheranno ad altre squadre europee per fare un loro campionato!

  4. a parte che entrerebbe in vigore tra due anni, lo trovo profondamente ingiusto!!facessero almeno 2+1. come ha detto voite, si facciano un campionato a parte di 8 squadre e chi s’è visto s’è visto!!!!

  5. Chissà perché nella maggior parte dei campionati stranieri le squadre della serie A sono 20. Con tutto quello che prendono (di soldi) dovrebbero farne il doppio (di partite)!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.