Tragedia Napoli: Vozza, alla Campania serve impegno governo, non le passerelle di Renzi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Salvatore_Vozza«Il lutto cittadino ha comportato lo slittamento della visita del premier Renzi a Napoli. In ogni caso, sarebbe stata semplicemente una passerella priva di ogni utilità, non la presenza del capo del Governo di cui Napoli e la Campania avrebbero bisogno».

Lo ha detto oggi a Napoli Salvatore Vozza, candidato di Sinistra al Lavoro alla presidenza della Regione Campania, inaugurando il comitato elettorale di via Scarlatti.

«D’altra parte è evidente come le vicende campane interessino davvero poco al premier, se non per i riflessi che gli scandali campani hanno in altre regioni al voto, a partire dalla Liguria. Personalmente mi interessa poco se il premier è in imbarazzo a farsi vedere al fianco del suo candidato in Campania e ai tanti impresentabili alleati del PD».

«Ancor meno – ha proseguito – come appare sempre più evidente, se lui in fondo al cuore preferirebbe un successo del contendente di centro-destra: da parte mia ho già da tempo la consapevolezza che il PD renziano, il partito della Nazione, sia ormai una formazione centrista e che Sinistra al Lavoro sia l’unica sinistra oggi presente in Campania».

«Il vero problema – ha sottolineato – è per la nostra Regione e per tutti i suoi cittadini, con un Presidente del Consiglio e segretario del principale partito di maggioranza che considera la Campania una zavorra imbarazzante e dannosa, una parte d’Italia irrecuperabile, in cui è inutile investire risorse, progetti ed energie. Questa sensazione, da cittadino campano prima ancora che da competitor politico, è sinceramente insopportabile».

«Abbiamo più volte invitato il premier – ha detto Vozza – ad occuparsi meno del marketing elettorale e di più dei drammatici problemi della nostra Regione, a partire dal lavoro che non c’è e da una desertificazione industriale a cui il Governo, vedi i casi dell’Alenia e della Whirlpool, sembra contribuire invece di portare soluzioni».

«La Campania – ha concluso – negli ultimi cinque anni è stata profondamente danneggiata dalle scelte di Caldoro, come i tagli indiscriminati su sanità e trasporti, e dalle incapacità e opacità della sua Giunta, come nel caso dei Fondi Europei, con oltre quattro miliardi che restituiremo all’Europa perché non siamo stati in grado di spenderli. Renzi, nel doppio ruolo di premeir e segretario del PD, mostra di non voler cambiare questa situazione e anzi sembra addirittura sperare nella nefasta conferma di Caldoro».

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.