Lotito pensa alla Champions ma anche alla gestione dell’Arechi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Salernitana_Barletta_festa_promozione_36Per vedere comparire il cartello “lavori in corso” sulla Salernitana bisognerà aspettare domani sera. Inutile fare nomi, proporre alternative o suggerire ipotesi alla proprietà. Claudio Lotito deciderà ogni cosa solo dopo la sfida del San Paolo tra il Napoli e la sua Lazio. In palio c’è l’ultimo posto utile per la Champions League. In palio ci sono i preliminari della maggiore competizione europea. In palio ci sono soprattutto 23 milioni di euro che entrerebbero nelle casse del club biancoceleste se dovesse fare risultato al San Paolo ed acciuffare per i capelli una stagione che da sogno si sta trasformando in incubo. Inutile nascondersi dietro un dito: il raggiungimento della Champions per la Lazio gioverebbe e non poca anche alla Salernitana perché permetterebbe alla proprietà di gestire un bel gruzzoletto con una piccola quota parte che potrebbe essere riservata alla Salernitana come accaduto in questi anni di grande dispendio di energie economiche da parte del duo Lotito – Mezzaroma.

Il primo nodo da sciogliere per la prossima stagione è rappresentato dal budget da mettere a disposizione per la prossima stagione. Le stagioni precedenti sono costate dai 4 ai 5 milioni di euro. La B ha i tetti salariali, la politica degli under e tanti aspetti che però non riducono i costi di gestione. La cifra per disputare un discreto campionato tra i cadetti oscilla tra gli 8 e i 10 milioni di euro.  C’è poi la questione dell’adeguamento dello stadio Arechi per il prossimo campionato di serie B. Gran parte dei costi graverebbero sul Comune di Salerno ma non è escluso che Lotito possa avanzare una proposta di gestione pluriennale dell’impianto accollandosi tutti gli oneri di gestione ma potendo, poi, sfruttare il ritorno economico che ne deriverebbe da una operazione di questo tipo. Dopo il Volpe, e il manto erboso dell’Arechi Lotito e Mezzaroma potrebbero puntare alla gestione completa dell’impianto di Via Allende che potrebbe essere rivalutato e valorizzato anziché restare aperto solo due volte al mese.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. SPERIAMO!!!
    I DISTINTI INFERIORI SONO INDECENTI I GRADINI SONO BASSISIMI E NON CI SI PUO’ SEDERE PERCHE’ VANNO MESSE LE SEDIOLINE COME IN TRIBUNA INFERIORE!
    PAGARE 18,00 euro X STARE SEDUTI INQUEL MODO E’ UN ‘ INDECENZA……

  2. oramai il futuro dei club e soprattutto poter gestire gli stadi per avere maggiori incassi e siccome a Salerno abbiamo uno stadio bello ma che con una gestione diretta ci sarebbero sicuramente delle migliorie che in questo momento il comune non potrebbe supportare e visto anche che abbiamo una societa’ importante sarebbe opportuno farci piu’ di un pensiero

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.