De Luca e la Legge Severino: ecco cosa accadrà adesso in Regione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
26
Stampa
Regione_Consiglio_RegionaleDopo aver vinto una difficile campagna elettorale per Vincenzo De Luca si aprono gli scenari di una nuova battaglia alla quale non potrà sottrarsi. “L’impresentabile” infatti dovrà fare i conti con l’applicazione della Legge Severino: le motivazioni della sentenza della Corte di Cassazione, del resto, parla chiaro: la sospensione prevista scatta automaticamente senza lasciare «alla pubblica amministrazione alcuna discrezionalità» circa l’adozione del relativo provvedimento.

Il neo Governatore della Campania dovrà essere immediatamente sospeso dal presidente del Consiglio dei Ministri su relazione del Prefetto, sentiti i ministri degli Interni e degli Affari regionali. Una situazione a dir poco imbarazzante per il Premier Matteo Renzi che dopo averlo sostenuto in campagna elettorale, in pratica, dovrebbe decretare la sospensione di De Luca. Non solo. Dal momento che la sede del dicastero degli Affari regionali è vacante a causa delle dimissioni del ministro Maria Carmela Lanzetta, avendone assunto l’interim, Renzi sarebbe doppiamente coinvolto nell’espletamento della procedura.

Quanto al parere del ViminaleAngelino Alfano lo aveva detto in anticipo: «C’è una legge e sarà applicata». All’orizzonte non ci sarebbero i margini di manovra per il Governo: sembra impraticabile anche la soluzione che furbescamente era stata ipotizzata alla vigilia ovvero quella di far nominare all’ex sindaco di Salerno, appena eletto, la giunta regionale ed un vice presidente prima che egli stesso venga sospeso.  Il combinato disposto della legge Severino e dello statuto della Regione Campania infatti esclude chiaramente questa opzione poiché «un atto del genere sarebbe contrario all’ordinamento». Il risultato sarebbe uno soltanto: l’inevitabile ritorno alle urne. 

A MENO CHE… In realtà una soluzione ci sarebbe: servirebbe un intervento legislativo, varato da Renzi nel Consiglio dei Ministri che disciplinerebbe un’ipotesi come quella che si è verificata in Campania, dove la Severino lascerebbe “decapitata” la Regione e si affidi al consigliere più anziano della maggioranza, che resterebbe in carica per un periodo variabile a guidare la giunta. Un periodo, nel caso di De Luca, di 18 mesi, quanto la durata della sospensione prevista dalla Severino.

LE RIPERCUSSIONI. Consentire a De Luca di nominare la giunta prima di essere sospeso, esporrebbe Renzi anche a conseguenze penali. A chi glisuggerisce di dilatare i tempi lo spingerebbe a commettere un abuso d’ufficio. In realtà ci sarebbe un ulteriore scenario limite ovvero che De Luca – appena eletto – decidesse di forzare la mano nominando comunque una giunta. In questo caso la Regione dovrebbe essere commissariata, per macroscopica violazione di legge, con provvedimento del Presidente della Repubblica su proposta del governo. Sarebbe un caso senza precedenti.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

26 COMMENTI

  1. La vittoria di Pirro.
    Giá Renzi non é uscito tanto bene da queste elezioni, se non si attiene rigorosamente alla legge rischia un denuncia penale.
    Di Maio di MS5, ma non solo, sono pronti a fare ricorso!
    Per De Luca é a rischio il governo, non credo che Renzi voglia far cadere il governo e rischiare una denuncia penale per salvare De Luca.

  2. cara mia hai mai sentito parlare di sospensiva fino a restanti gradi di giudizio? non siamo ridicoli

  3. Un condannato a presidente della Campania!!!!!! Inaccettabile!!!!
    Siamo proprio al sud Italia e al sud Europa. Credo nella Giustizia.

  4. Scusatemi mi sono sbagliata. Dopo che mi presa un bel bicchiere di Malox e magnati due limoni sono felicissima della vittoria di De Luca che tanto ha fatto e continuerà a fare non solo per Salerno ma anche per la Campania. Siccome ogni tanto devo sparare un po’ di cazzate per fare sempre la bastian contraria oggi finalmente riconosco che mi sono sempre sbagliata. Forza De Luca e viva la Campania

  5. non so come andrà a finire anche perché la nostra regione non può aspettare la giustizia per essere governata, abbiamo fin troppi problemi, erano situazioni da risolvere molto prima, ora abbiamo una regione con un candidato eletto dal popolo ma che nel caos interno al PD non sa se riuscirà a governare o meno…un presidente eletto e subito sospeso, ma stiamo scherzando!? Queste cose solo in Italia succedono!

  6. RITA, STATT A CASA

    La cancelleria del Tribunale manda la sentenza al prefetto di Napoli, che la spedirà a Renzi. Alfano firma la sospensione che torna in mano a Renzi. Ma non c’è limite di tempo: da tre giorni a 3 anni. AMEN

    STATT A CASA

    Cinque Stelle, iat affà due pizze e qualche caffè. Mi raccomando, la prossima volta alleatevi proprio con Caldoro. Farete più bella figura, tanto siete sgamati: ex forzisti che hanno votato chi ha distrutto l’Italia e che oggi VOLEVANO riciclarsi come i loro guru Grillo e Casaleggio, ex consigliere del Nano.

  7. De Luca è stato votato e lui dovrà governare la Regione campania, in democrazia è cosi’ fatevene una ragione.

  8. xD
    Ancora vi illudete? Non è il caso perchè il M5S controlla e vigila per la corretta applicazione della legge e Renzi, che è l’unico che può venire in suo aiuto, rischia una denuncia penale, gli conviene? Non credo.
    Volente o nolente dovrà rispettare la legge e, quindi, avremo un vuoto legislativo con conseguente nuovo ricorso alle urne.
    In conclusione avremo sprecato dei soldi pubblici che potevano essere spesi diversamente.
    Contenti voi….

  9. Che pena, ma è mai possibile che dev’essere la magistratura a stabilire se chi ha vinto le elezioni deve governare? Allora a che serve votare se poi la volontà popolare non viene rispettata? Io spero che Renzi abbia il coraggio di affrontare il problema della legge Severino rischiando anche com’è ovvio gli attacchi propagandistici di Forza italia dicendo: ecco avete visto giustizialisti con Berlusconi e garantisti i con i suoi, invece sarebbe ora di dire guardate che la legge Severino pur avendo un principio giusto è stata fatta male, vogliamo matterci mano perchè oggi è successo a De Luca e domani può succedere ad un altro magari anche candidato nel centrodestra, basta pensare sempre al passato e dire sempre e ma con Berlusconi… e ma con Berlusconi… Così non si combatte la corruzione ma si fa solo un pò di giustialismo di facciata.

  10. CONDANNATO DI CHE IN ITALIA ESITONO TRE GRADI DI GIUDIZIO|!!Sentenza non passata in giudicato!!!!

  11. NON L’HANNO MAI FATTA, NE’ AD AL CAPONE … NE’ ALL’ASSASSINO DI GENOVA…. A PROPOSITO: MA UN ASSASSINO POTEVA FARE LE CONSULTAZIONI DAL PREMIER….?? DOV’ERA L’ANTIMAFIA??

  12. Un lungo e sentito….pernacchio cominciato ieri sera e ancora in atto
    Prrrrrrrrrrrrrrrrr………..

  13. x salernitano64
    I soldi pubblici li sprecate voi.Vogliamo ricordare tuttu i spldi che ci state facendo perdere con il crescent?E i vostri progetti in campania per risanare l economia sono gli stessi fatti in Italia mentre on altri paesi vi era la rivoluzione industriale causando ritardi nel nostro sviluppo economico a livello europeo e mondiale. La soluzione a questa crisi non si trova unicamente nell ‘agricoltura!Riguardo l istruzione posso personalmente dire che i dislessici hanno giá metodi di studio digitali e quindi questo programma é inutile. L unica cosa buona sono i biglietti trimestrali e annuali che intendete dare . Avete un programma troppo scarno.

  14. Già si sapeva che ci stava la legge Severino e non poteva governare perché quindi de Luca ti sei candidato? Troppa la brama di diventare governatore? Vero? Fare un passo indietro no? Grazie a te le persone ora dicono ma si che fa si può oltrepassare la legge. Bella cosa bell esempio per le generazioni future

  15. Gli sconfitti non si arrendono, purtroppo questo è la politica, utilizzano tutti i cavilli per distruggere l’avvessario, senza interesse alcuno per i cittadini che democraticamente fanno delle scelte. Inutile illudersi a comandare sarà sempre un occulto e sporco gruppo di personaggi che vogliono solo i loro interessi e non quelli dei cittadini onesti

  16. Ritengo che nella legge elettorale ci sia più di qualcosa di sbagliato.
    Altro che vittoria, De Luca ha preso il 40% del 50%. Ergo, rappresenta solo il 20% dei Campani e governa tutti. Se un candidato non supera la soglia del 50%, bisognerebbe studiare una norma che obblighi ad un governo di responsabilità “regionale” sostenuto da tutte le forze politiche e solo se si supera il 50% degli aventi diritto al voto in termini di affluenza. Che l’80% dei cittadini campani siano amministrati da chi ne rappresenta solo il 20%, è una mostruosità giuridica. Figuriamoci se poi il “Governatore”, tra condanne, sentenze, indagini, sospensioni, non è proprio il meglio che si possa aspettare e scegliere tra sei milioni di campani.

  17. ora caldoro potrà dormire tranquillo, non gli apparirà in sonno de luca.
    per 50 giorni non ha parlato di programmi, di politica, ma solo di de luca, buona parte della propaganda è venuta da destra, che bravi.
    ora sedetevi all’opposizione ed ammirate come si governa, anzi sbaglio parlerete ancora un pò di sospensiva, della befana bindi, di terzo mondo, ma lo dovrete fare dai banchi dell’opposizione….. che goduria
    forza italia in campania farà sicuramente accordi con grillo, altrimenti sparirà

  18. siete dei dilettanti.
    il vero guaio è che in queste condizioni la Campania non sarà governata.-

  19. se la legge severino e valsa per berlusconi, non vedo perche non
    deve valere x de luca?. mi dite che de luca a vinto le primarie ma a messo in rosso le casse del comune di salerno. ma di cosa stiamo parlando? vivete nella luna, su marte

  20. A tutti i sostenitori di questa politica: ormai non vi vergognate piu di niente,l’importante in questo paese e soprattutto in questa regione è magna e fa poca differenza con chi vi sedete a tavola. Ipocriti e sostenitori della mafia e vi permettete pure di offendere una fetta sana dell’ italia.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.