Terra dei Fuochi: il neo Governatore campano De Luca è già al lavoro

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
Incendio_rifiuti_rogo_terra_dei_fuochiIl neo Presidente della Giunta Regionale Campania, Vincenzo De Luca, è già al lavoro per dare piena attuazione al programma elettorale condiviso e votato dai cittadini campani. In mattinata De Luca ha svolto una prima riunione informale, finalizzata all’eliminazione delle ecoballe ed alla bonifica della Terra dei Fuochi. Erano presenti all’incontro i Sindaci: di Villa Literno Tamburrino; di Acerra Littieri; di Castel Volturno Russo; di Parete Vitale; di Calvizzano Salatiello; di Cardito Cirillo; il vice sindaco di Qualiano Castaldo, gli assessori di Villaricca Molino e Di Marino, i consiglieri regionali Tommaso Casillo e Lello Topo.

L’eliminazione delle ecoballe e la bonifica della Terra dei Fuochi è il mio primo impegno – dichiara Vincenzo De Luca – a tutela della salute dei cittadini, per la salvaguardia dell’ambiente, per la ripresa dell’agricoltura e del turismo. Abbiamo fatto una valutazione approfondita della situazione e definiremo a breve la metodologia più moderna d’intervento oltre che a tempi certi e serrati. Entro un mese si dovrà decidere tutto. No ad altri termovalorizzatoriVa costituito da subito un nucleo di controllo sanitario sui territori per dare serenità alle famiglie. Bisogna intervenire immediatamente sui roghi e sulla prima messa in sicurezza delle discariche esistenti. Non si dovrà perdere un minuto di tempo. Le soluzioni – conclude De Luca – saranno illustrate ai cittadini entro il mese di giugno. Sempre d’intesa con gli amministratori e le comunità locali“.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Grande De Luca, mentre i nullafacenti pensano a denunce contro denunce ,lui si è messo già a lavoro,è questo che la gente vuole vedere da un buon amministratore,il resto non conta

  2. mentre i nullafacenti e pseudo scrittori strapagati sono impegnati in chiacchiere,esposti e trasmissioni televisive di alto valore culturale su mediaset(sic!) il governatore è già impegnato su un problema serissimo e che è l’unico in questa regione,e forse in italia,che può risolvere come ha fatto a salerno…e solo chi non è di salerno può contestare….volente o nolente è così….

  3. Conoscendolo non avevo dubbi che fosse già a lavoro. Le chiacchiere per lui sono a zero. Lascia a gli altri i dibattiti pregando di non disturbare il Manovratore, in Campania ora si fa sul serio e i piccoli primi frutti si incominceranno a vedere a breve. Credetemi la fiducia è ben riposta.

  4. sono certo che i grillini avranno da ridire anche su questo. un movimento che dice distruggere tutto per ripartire da zero fa paura.

  5. Basta che non voglia risolvere il problema bruciando le ecoballe nei cementifici…sarebbe una catastrofe ambientale analoga a quella attuale.

  6. Innanzitutto è bene sfatare un (falso) mito che i TERMOVALORIZZATORI non vanno costruiti…
    Il problema non è il TERMOVALORIZZATORE in sè, bensì la tecnologia di costruzione utilizzta nella costruzione che deve essere la più avanzata possibile e, soprattutto, rispettare gli standard che oggi la norma internazionale impone…
    Siamo certi che un TERMOVALORIZZATORE costruito a norma, tenendo bene in guardia i valori delle emissioni in atmosfera del PM10, dei nitrati e dei solfiti (dovuti al processo di incenerimento dei rifiuti) sia più dannoso di un insediamento industriale quale può essere quello di POMIGLIANO o quello di BATTIPAGLIA o quello di CARINOLA?
    Solo perchè le fabbriche danno lavoro a diverse centinaia di lavoratori non inquinano (siamo sicuri?) mentre un solo TERMOVALORIZZATORE costruito secondo i più ristretti criteri della normativa vigente (come ad esempio quello di VIENNA) che elimina i rifiuti, produce vapore da immettere in una rete dedicata con cui riscaldare uffici/scuole/ospedali, ecc. oppure produce energia elettrica tramite turbine a vapore, sia meno dannoso???? Io credo che sia importante, innanzitutto, informare bene i cittadini sulle ricadute sia in termini di impatto sull’ambiente che in termini di risposte occupazionali, in maniera che un territorio sia libero di poter scegliere se sia o meno disponibile ad accogliere un certo tipo di insediamento industriale (fabbrica o TERMOVALORIZZATORE che è la stessa cosa!)

  7. E’ riuscito a mettere seduti ad un tavolo, nel giro di 48h dalla vittoria delle elezioni, tutti i sindaci di quei territori, cosa che (PIACCIA O NON PIACCIA) a Caldoro non è riuscita in 5 anni di (non) Governo. Questo è un dato di fatto. Il resto è fuffa pentastellata/chiancarella.

  8. Il tuo è inutile allarmismo! Le ecoballe possono tranquillamente essere termodistrutte in quanto hanno già disperso nel terreno il loro contenuto tossico (percolato) grazie alla scellerata politica dell’immobilismo del pastorello di Capodimonte (caldoro ndr)

  9. Bisogna mettersi in moto per far ripartire la Campania.C’è poca gente
    che non si sa valorizzare e fa solo stupide e inutili denuncie e querele,credendo di azzittire il prossimo.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.