Presentato il progetto alla Regione Campania dall’Associazione “La Solidarietà” di Fisciano per l’assistenza ai malati di Alzheimer       

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
la_solidarietà_fisciano_ambulanzeUna valida alternativa e un supporto integrato all’assistenza domiciliare degli anziani attraverso un sistema integrato di figure professionali e volontari che aiutino gli anziani nella gestione delle normali pratiche quotidiane. E’ questo il principale obiettivo del progetto che l’Associazione di Volontariato “La Solidarietà“ di Fisciano ha presentato in Regione Campania per il sostegno ai malati di Alzheimer.

Tale esigenza nasce da uno studio ben definito: I comuni della Valle dell’Irno e nello specifico quelli di competenza dell’Ambito S6, presentano una problematica, evidenziata da studi di indagine statistica, in base alla quale, si evidenzia che la popolazione anziana è in netta crescita contando  circa 14mila anziani ultrasessantacinquenni. L’aumento della popolazione anziana rende evidente la nascita di moltissime problematiche relative all’assistenza e alla gestione delle normali pratiche quotidiane soprattutto per  quelli con patologie particolari come il  morbo di Alzheimer.

Il progetto presentato prevede obiettivi di sostegno e assistenza come di seguito descritti:

  • promuovere e tutelare la qualità della vita delle persone anziane malate di alzheimer;
  • mantenere quanto più possibile l’anziano in condizioni di autonomia all’interno del proprio ambiente familiare;
  • fornire un sostegno psicologico, affettivo e dell’umore, esercitando con la dovuta discrezione un vero e proprio monitoraggio della situazione ambientale e personale dell’anziano

 

“Il progetto – dichiara il Presidente de “La Solidarietà”, Alfonso Sessa – avrà una durata di dodici mesi e si articolerà in diverse fasi ed azioni: una prima fase con individuazione del target; una seconda fase di formazione; una terza fase di attività laboratoriali; e un’ultima fase di analisi complessiva. Inoltre attraverso un protocollo d’Intesa con il distretto sanitario n 67 tutte le attività saranno concertate e monitorate da figure competenti”.

 

Tra i vantaggi che presenta il progetto in esame ci sono il telecontrollo, con la tecnologia GPRS che riuscirà ad individuare il destinatario nel momento in cui si allontana dal domicilio, o ancora il trasporto socio-sanitario mettendo a disposizione i mezzi di soccorso e pulmini dell’associazione per il trasporto dei destinatari al fine di poterli accompagnare nella loro quotidianità e soprattutto in caso in cui necessitano di un accompagnamento presso centri specializzati.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.