Dal Catania al Teramo passando per Parma. Terremoto in Serie B

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
pallone_serie_BCatania sì, Catania no, la Serie B è alle prese con il caos iscrizioni. Fuori il Parma, che sprofonda in serie D dopo il fallimento, il destino di gran parte della serie cadetta è legato all’inchiesta della Procura etnea sulle partite comprate da Catania rafforzata dalle confessioni di Pulvirenti. La società siciliano non ha completato l’iscrizione, quindi il prossimo anno la squadra rossoazzurra riceverà una penalizzazione. Ma su questo bisognerà attendere le decisioni della Giustizia Sportiva. Il Catania ha tempo fino a metà luglio per regolarizzare la sua posizione, beccando comunque una penalizzazione come già accaduto a Varese e Brescia l’anno scorso. Se entro metà luglio la società catanese non dovesse iscriversi, allora finirebbe in Serie D.

I rumors, in realtà, vogliono gli etnei già in Lega Pro con una penalizzazione importante, al di là di tutto. In questo caso, la prima della lista è la Virtus Entella: infatti, nel caso in cui il Catania non dovesse iscriversi al campionato di B, varrebbe il criterio del ripescaggio e quindi la squadra ligure non avrebbe possibilità. Se invece il Catania dovesse iscriversi, la Virtus Entella usufruirebbe della riammissione in B. Il nodo non si scioglierà per ora, bisogna aspettare il mese di agosto. La Figc spinge per evitare lo slittamento dei campionati, comunque stravolti dalle inchieste di Catania e Catanzaro sul pallone malato. E su questo, il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, il procuratore federale Stefano Palazzi ed il n.1 della Lega Serie B, Andrea Abodi studiano la strategia per fare i deferimenti entro fine luglio e il 2/o grado dei processi poco oltre la metà di agosto.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.