Salerno: rischia la chiusura la Scuola d’Infanzia San Giovanni Bosco

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
31
Stampa
scuola_san_giovanni_boscoPer ora sono solo indiscrezioni ed il condizionale è d’obbligo ma la voce ha ben presto fatto il giro della città: la Scuola materna dell’Infanzia San Giovanni Bosco rischia di chiudere. Si tratta di una delle scuole più antiche ed apprezzate di Salerno  ubicata nel cuore del rione Carmine. Personale docente e non docente altamente qualificato eppure la mancanza di fondi rischia di falsare la partenza dell’anno scolastico con non pochi disagi per le famiglie e gli alunni che hanno scelto questo istituto.

La situazione dovrebbe sbloccarsi nelle prossime ore ma al momento resta un quadro di incertezza diffuso. La Scuola materna e dell’Infanzia San Giovanni Bosco è stata tra le prime strutture in Campania ad attivare un percorso nutrizionale alternativo alle solite merendine introducendo anche per i più piccoli la frutta a scuola. L’Istituto, inoltre, serve una fetta di popolazione molto ampia proprio perché negli anni grazie alla qualità del suo personale ha conquistato fiducia e credibilità tra le famiglie salernitane. Attendiamo sviluppi nelle prossime ore ed anche informazioni ufficiali.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

31 COMMENTI

  1. Progetto cultura per la città europea, si taglia l’istruzione per le lucine cinesi!
    De Luca sei una vergogna nazionale!

  2. Invito a leggere l’articolo pubblicato su cronache salernitane di Tommaso D’Angelo sul completamento di Piazza della Libertà,
    L’ing. Casella ha battuto cassa al comune per iniziare i lavori, semplice un taglio qui, un taglio li, trovato, tagliamo i fondi all’istruzione!
    Meraviglioso, chi se ne frega dei disagi creati alle famiglie e ai bambini, a tutto l’indotto scolastico, bisogna finire la piazza, sempre se la magistratura non la sequestra, visto che i dieci mesi di tempo per la messa in sicurezza sono scaduti ieri.

  3. ED IL PALAZZETTO DELLO SPORT, AREA ANTISTANTE STADIO ARECHI – ISOLA ECOLOGICA RITA ??? OPERA ORAMAI OBSOLETA E DA ABBATTERE ???

  4. Rita, al posto di fare la maestrina con la penna rossa, perchè non dai un po’ dei tuoi soldi alla povera gente?

  5. Cosa c’entra il Comune con la scuola S.Giovanni Bosco, scuola privata gestita dai Padri Salesiani. La notizia, oltretutto è vecchia! Infatti già due mesi fa i Salesiani hanno deciso di non accettare iscrizioni per il ciclo delle “medie” a causa delle pochissime adesioni e, quindi, di una forte diminuzione dell’importo delle rette che reggono finanziaramente l’Istituzione. Si vede che anche per il ciclo materne/elementari si sta verificando lo stesso problema. Giustamente i Padri si fanno i conti! Le scuole private non prendono contributi dai comuni! Smettiamola……per piacere!!!!!

  6. 1)Mostra fatti e non chiaccherecci sui fondi
    2)Quanti disagi e perdite di soldi avete creato voi chiancarelli bloccando tutto per ” deturpazione ambientale” ? Quante persone oneste non possono lavorare a causa vostra?
    3) De Luca ha fatto costruire molti asili qui a salerno, prova a rileggere qualche articolo vecchio sempre di salernonotizie.
    Smettila di fare propaganda elettorale senza essere nemmeno a conoscenza dei fatti

  7. scusa ma che c’azzecca De Luca, la piazza e le lucine con questa storia? E’ una struttura privata gestita dalla chiesa, chiedessero i soldi al Vaticano o aumentassero le rette… perchè devo pagare io per mandare i figli dei signorotti ad una scuola privata?

  8. le scuole pubbliche sono sempre aperte. Le private, se vogliono sopravvivere, si finanziano autonomamente.

  9. cmq è stato già deciso, infatti le mamme hanno iscritto altrove i bimbi, invece di scrivere ca..at. non veritiere , andate li e fate cambiare idea magari portando fondi… bah

  10. Hanno fatto l’accoppiata! Rita e Aldo dalla stalla che è risuscitato. Dagli a dire str……

  11. Visto che siete cosi informati, vi invito ad andare sulla pagina del comune settore pubblica istruzione, direttore dott. CALIULO, c’é la scuola d’infanzia San Giovanni Bosco, scuola comunale.
    Sapientoni del cav….. non sapete la composizione dei settori scolastici comunali!
    la scuola dei salesiani é privata ed é a fianco, gestita dalle suore.
    IGNORANTI!!!
    Mi chiedo cosa conoscete di questa cittá solo la salernitana e le megalomanie di emerito?

  12. X 13.53, non si tratta della scuola gestita dalle suore, ma della scuola d’infanzia comunale San Giovanni Bosco, sede anche del settore della pubblica istruzione del comune di Salerno.
    Ho parlato questa mattina con il direttore e il rischio chiusura esiste per carenza fondi.
    é una scuola comunale, non é giusto che per sostenere altre spese per la megalomania di De Luca si tagliano soldi destinati all’istruzione pubblica! Oltre al danno creato gia dalla riforma scolastica di Renzi.
    Ho fiducia nel direttore so che si prodigherá affinché questa scuola comunale non venga chiusa, ma da solo non puó farcela.
    Aprite gli occhi, le vostre menti, questa volta riguarda i nostri figli, i nostri nipoti!

  13. Non voglio la ragione, vorrei che i salernitani prendessero coscienza di come siamo messi.
    Si fanno tagli sull’istruzione pubblica per pagare le megalomanie e i danni di De Luca.
    Si rischia di chiudere un’ottima scuola comunale perché bisogna trovare i fondi per finire una piazza, perché bisogna pagare lo stipendio d’oro ad una menager delle partecipate, Salerno Solidale al fallimento, per fare la dirigente dell’ufficio della regione presso il genio civile, per pagare i dipendenti comunali che saranno impiegati presso l’ufficio del presidente, poi bisogna trovare i soldi per luci d’artista.
    Si devono trovare i soldi per soddisfare le manie di De Luca, bisogna tagliare i servizi ai cittadini.
    Poi mi chiedo quale necessità c’è di fare un ufficio della regione al genio civile, quando gli uffici della regione a Salerno ci sono e sono situati in via Generale Clark vicino alla Camera di Commercio.
    Quali interessi ha De Luca ad avere un ufficio presso il Genio Civile? Non si dovrebbero tagliare gli sprechi? Questo è uno spreco visto che già esiste un ufficio della Regione a Salerno!

  14. Ma in effetti io sapevo che le paritarie e parificate prendessero soldi dallo Stato: mi sbaglio?

  15. X ragazzi, trattasi di una scuola comunale, gestita dal comune, ma è tanto difficile da comprendere? Come ce ne sono altre in città e in tutte le città d’Italia! Dipende dal settore istruzione del Comune di Salerno, se non sbaglio anche il personale docente e non sono pagati dal comune, facenti parte di una graduatoria pubblica.
    Trattasi di una scuola pubblica a tutti gli effetti, ne paritaria, ne parificata.

  16. Signori (per così dire), la Scuola d’Infanzia San Giovanni Bosco è una scuola NON STATALE, per così dire paritaria. Si paga una retta per poterla frequentare e lo STATO (in grassetto) concede contributi (a fondo perduto). Qualsiasi commento a quello che avviene in queste scuole “paritarie” sul trattamento dei “brillantissimi” insegnanti che ne fanno parte potrebbe essere oggetto di approfondite indagini della Magistratura. I soliti stupidi (che non mancano mai e magari stanno pure col sedere per terra) si divertono a scrivere le cavolate un tanto a tonnellata.

  17. X Mario, perché da informazioni distorte, non si paga alcuna retta e’ pubblica gestita dal comune, COMUNALE, sa cosa significa?
    L’unica cosa che si paga è’ il servizio mensa in base al reddito, tanto che le famigli presentano l’ise.
    Pur di difendere emerito siete capaci di vendere l’anima al diavolo, si vergogni!

  18. il comune contribuisce con fondi x numero di iscritti, se gli iscritti non ci sono il comune non sgancia…altrimenti non si spiegherebbe perchè le altre scuole comunali, almeno fino ad oggi, non dicano che stanno per chiudere come invece accade alla San giovanni bosco

  19. Gli iscritti ci sono, tanto che altri genitori che volevano iscrivere iscrivere i propri bambini gli è stato risposto che la scuola avrebbe chiuso.
    L’affluenza c’è perché è un’ottima scuola con ottimo corpo insegnante e collaboratori scolastici, perché scrivete senza sapere?

  20. Visto che sai tutto indica il numero esatto di persone che hanno provato ad iscriversi e sono state rifiutate CITANDO FONTI AFFIDABILI E NON VOCI DI CORRIDOIO

  21. Non sono voci di corridoio ho già scritto che ho parlato con il direttore del settore istruzione del comune di Salerno.
    Tutto ha avuto inizio da una telefonata di una mia parente che non ha potuto iscrivere la propria bambina e ha chiesto a me se sapevo nulla. Le mie nipotine hanno già frequentato l’anno scorso e a giugno quando le maestre e le bidelle hanno salutato i bambini hanno detto arrivederci a settembre. Quindi nulla faceva presagire un tale rischio a pochi giorni dall’inizio scolastico, a quel punto mi sono rivolta al dirigente che mi ha confermato le voci e che si stava cercando di risolvere, la movitazione per carenza fondi.
    I bambini che frequentano questa scuola non sono pochi, abbraccia un bacino di utenza molto vasto, il comune avrà anche difficoltà di collocazione dei bambini che già frequentano la scuola e i nuovi iscritti, che non sono pochi.
    Chi ha bambini in età scolare sa che le prescrizioni si fanno a gennaio di ogni anno a settembre ci sono le conferme per gli iscritti al primo anno o qualche ritardatario.
    I genitori sono preoccupati si sta cercando di avere maggiori informazioni che si spera arrivino presto.
    Se verrà chiusa e’ una vergogna, non ci sono giustificazioni, il comune ha il dovere di provvedere a mantenere e garantire i servizi ai propri cittadini e non mettere in primo piano le spese folli di un singolo anche se ex sindaco.
    Basta fare il giro dei giornale e leggere i problemi che stanno attualmente attanagliando il bilancio del comune, due + due fa quattro, non è difficile tirare le somme, poi basti pensare alla politica scellerata economica e amministrativa di questo ventennio e capire di chi sono le responsabilità della carenza fondi.
    L’ultima notizia lo scandalo scoppiato in questi giorni al comune riguardo al terzo incarico senza titoli con conseguente danno erariale, si parla di un milione di euro percepiti indebitamente da un dirigente voluto è nominato da De Luca.
    Ma i giornali li leggete o guardate solo la pagina sportiva.

  22. I giornali li leggo. E come ho detto visto che sai tutto e sembri avere parlato con tutti presenta CITA fonti ed i dati.
    hint ->Allegare, riportare parole di persone o di testi autorevoli
    Con tanto di documenti officiali
    Hai giá detto troppe cavolate riguardo i numeri durante le elezioni.
    E non discorrere su altri casi ,rimani in argomento

  23. X chois, o non capisce l’italiano o non sa leggere.
    Lavare la testa all’asino si perde l’acqua e il sapone. Non tergiverso traggo conclusioni ciò che non sa fare lei.
    Le cavolate le ha fatto e lei è il suo re sole con tutta la corte a tutta la città ora anche alla Campania!

  24. Mi sa che sei tu che non sai leggere. O riporti dati ufficiali con tanto di numeri o ció che hai detto non vale nulla. I numeri al contrario delle parole parlano sempre chiaro.Me ne frega assai se ti metti a parlare con la merkel o obama o chi altro vuoi.NON HAI DATO UNA SINGOLA PROVA

  25. X Rita alias tuttologa del caxxo
    Devi sapere che l’asilo in oggetto e’ composto da 3 classi di 20 bambini e va diminuendo anno dopo anno per mancanza di alunni poi in zona ci sono 2 grossi istituti medaglie d’Oro e Giacomo Costa oltre a 3 asili privati . Ora se invece di perdere tempo a scrivere stronzate , impieghi questo a sensibilizzare la popolazione a fare figli un giorno potrai pure reclamare altrimenti taci in quanto di queste abolizioni ed accorpamenti ne stanno facendo a migliaia in tutta Italia per il motivo che sopra ti ho rappresentato e non certo per quello che tu vuoi far credere , che poi tutti sappiamo e’ solo odio verso De Luca che tutti sanno gli asili li apre e non li chiude tanto da portare la citta’ di Salerno ai primi posti per asili nido.

  26. Ma prova di cosa, quali numeri? Che il comune e a rischio commissariamento che non ci sono soldi, che è indebitato fino al collasso per pagare le megalomanie di De Luca e dirigenti assunti da emerito senza concorsi e senza titolo? Non le bastano questi numeri, vada a chiederli alla responsabile della contabilità e bilancio del comune. Io oggi ho parlato nuovamente con il responsabile della pubblica istruzione e mi ha confermato che non sanno ancora se la scuola aprirà, si saprà forse la settimana prossima.
    Questo è quanto, il comune e senza soldi.
    E poi si qualifichi, dica lei chi è, non si nasconde dietro un nomignolo.
    Nel caso fosse De Luca, le dico ciò che ho detto al dirigente nel caso la scuola dovesse essere chiusa la cosa non rimarrà irrisolta, diventerà un caso nazionale, e una bomba ad orologeria che avrà risonanza nazionale tanto che tutti verranno a sapere chi è De Luca e dove ha portato il comune di Salerno.
    Intanto ho intenzione di fare un esposto alla procura perché in qualità di cittadina voglio sapere chi sono ancora i funzionari al comune nominati da De Luca che indebitamente percepiscono un lauto compenso senza averne i titoli con i soldi dei salernitani.
    E se le società di informatiche che lavorano per il comune sono colluse o legate in qualche modo con Cialardi, se è stata fatta una regolare gara d’appalto.
    È un nostro diritto saperlo visto che De Luca per vent’anni ha speso i nostri senza dare conto alla cittadinanza!
    È ora che tutti i nodi vengano al pettine, si faccia ampia luce e i responsabili paghino duramente e di tasca loro tutti i danni causati alla città.

  27. X Attilio,
    Forse non sa che oltre ai tre anni della scuola di infanzia c’è anche la sezione primavera.
    Ha per caso un nipote, un figlio che frequenta questa scuola?
    E mi dica che fine dovranno fare gli insegnanti, il personale A.T.A e i bidelli?
    Poi perché secondo lei dovrebbero essere accorpate le scuole, che non è questo il caso, per tagliere le spese, i servizi ai cittadini e non tagliare gli sprechi di De Lucaper le sue megalomanie e per nomine di amici come dirigenti comunali senza titolo e a riscuotere un lauto compenso a spese nostre.
    A lei sta bene tutto questo, bene inviti De Luca con tutta la prole e la corte vitto e alloggio a casa sua!

  28. 1) Non provare a discorrere. Se conosci il caso cosi bene come dici dovresti sapere di cosa parlo. Altrimenti studia un poco dai libri di economia
    2) Non nasconderti neppure tu dietro un nomignolo, prego riferisca nome e cognome
    3) Come abbiamo giá detto De Luca ha fatto aprire un sacco di asili in zona e per gli sprechi dobbiamo ringraziare certe persone che bloccano i lavori senza motivazioni valide

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.