Mercato San Severino: contrasto all’illegalità, un arresto e 4 denunce

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
carabinieri_radio_controlliNell’ambito di un servizio espletato nella Valle dell’Irno, finalizzato al contrasto dell’illegalità diffusa, i Carabinieri della Compagnia di Mercato San Severino hanno arrestato un pregiudicato, deferito quattro persone e proposto uno straniero per l’applicazione del  foglio di via obbligatorio. In particolare, a Roccapiemonte (SA), personale della Stazione di Castel San Giorgio ha rintracciato e tratto in arresto un pregiudicato 45enne del luogo, in ottemperanza ad un ordine di carcerazione, per cumulo di pene concorrenti, emesso dal Tribunale di Nocera Inferiore (SA), dovendo espiare anni cinque e giorni 16 di reclusione.

La Stazione di Siano (SA) ha deferito per furto aggravato un operaio di 50 anni  che,  dopo aver asportato da un’officina di Castel San Giorgio la carta bancomat e pin dal portafogli di un suo collega, ha prelevato 200,00 euro da uno sportello bancario. I carabinieri della medesima locale Stazione hanno inoltre segnalato, quale assuntore di sostanze stupefacenti, un minorenne del luogo, che, è stato trovato in  possesso di quattro grammi di hashish.

A Mercato San Severino (SA) il dipendente NORM ha deferito in stato di libertà un operaio 23enne di Castel San Giorgio, che, a seguito di un controllo dell’auto sulla quale viaggiava, è stato  trovato in possesso di una pistola a salve  sprovvista del tappo rosso.

I carabinieri della Stazione di Bracigliano (SA) hanno deferito due pregiudicati di Nocera Superiore (SA)  e  Scafati (SA), entrambi commercianti, sorpresi nel centro abitato intenti a vendere numerose scarpe, borse, portafogli ed altri accessori contraffatti, di note marche italiane e straniere.

A Castel San Giorgio (SA) personale della locale Stazione ha intercettato un giovane senegalese intento alla vendita di merce varia senza autorizzazione al commercio, che è stato contravvenzionato con una sanzione di 2.500,00 euro.

Infine, a Baronissi (SA), nei pressi della filiale del Banco di Napoli, personale della locale Stazione ha controllato un 57enne rumeno, domiciliato a Pagani (SA), gravato da precedenti di polizia, che non ha fornito valide giustificazioni in relazione alla sua presenza; lo straniero è stato pertanto proposto alla Questura di Salerno per l’applicazione del foglio di via obbligatorio. L’arrestato è stato associato presso la casa circondariale di Salerno. L’arma a salve, lo stupefacente e la merce del valore stimato in 2.000,00 euro, sono stati sequestrati.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.