La Salernitana affonda a Crotone 4-0, sconfitta senza alibi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
17
Stampa
Crotone_Salernitana_26_fine_partita_gruppoNell’anticipo della sesta giornata di Serie B allo “Scida” di Crotone la Salernitana subisce una larga e meritata sconfitta, la prima in trasferta in questa stagione. I “pitagorici” annientanoi granata senza mai soffrire con un rotondo 4-0 maturato nel primo tempo e legittimato nella ripresa. Calabresi che sbloccano la partita al 12’ con Stoian bravo a sfruttare un errore in fase difensiva del giovane Pollace e raddoppiano 8 minuti dopo con Ricci. Salernitana nervosa con ben quattro ammoniti nella prima frazione (Franco, Coda, Moro e Gabionetta) e mai pericolosa. La ripresa si apre con il tris dei “pitagorici” dopo appena 2 minuti con un sinistro di prima intenzione del solito Ricci bravo a sfruttare un cross dal fondo dove Pollace è andato sempre in affanno. Salernitana, che resta anche in 10 uomini per l’espulsione di Franco al 5’ minuto, subisce il poker su un calcio di rigore provocato da Terracciano che atterra con i piedi Torrimino in area. Lo stesso Torromino realizza la rete dal dischetto.

LA PARTITA. A Crotone in campo c’è una Salernitana in emergenza. Torrente cambia modulo per via di quattro assenze pesanti (Colombo, Rossi ed Eusepi infortunati; Trevisan squalificato). Granata in campo con il 4-4-2 per fronteggiare la temibile squadra di Juric che gioca con un frizzante 3-4-3. La formazione granata scende in campo con Terracciano tra i pali, esordio di Pollace a destra mentre a centro si ricompone la coppia Lanzaro-Schiavi. A sinistra c’è Franco. A centrocampo, Moro, Pestrin e Perrulli al suo debutto dal primo minuto. Gabionetta, non al meglio della condizione, è il quarto di centrocampo pronto a giocare a destra con un raggio d’azione molto ampio quasi a ridosso delle punte Coda e Donnarumma.

Il tecnico del Crotone Ivan Juric invece teme la Salernitana ed in particolare l’attacco granata ma ha dalla sua una squadra in salute e dai meccanismi oliati, che stasera riproporrà lo stesso Crotone che 6 giorni fa sbancò Vercelli. L’attaccante senegalese Tounkara non è della partita: al suo posto c’è Budimir, supportato da Stoian ed il pimpante Ricci. A sinistra spazio a Martella, con Zampano sull’out opposto e Capezzi e Salzano in mezzo. Claiton dirigerà la difesa con la giovane promessa interista Yao Guy.

Crotone_Salernitana_9_CodaPRIMO TEMPO. La gara, diretta dal figlio d’arte Pairetto di Nichelino comincia sotto una pioggia fitta che per l’intera giornata ha bagnato Crotone. Campo pesante che non lascia spazio a giocate di fino. Parte bene la Salernitana con una buona azione di Donnarumma al primo minuto che si procura subito un calcio d’angolo. Dal corner di Perrulli, Cordaz respinge i pericoli con il piede. Al 3’ ci prova Coda di testa dopo un bel traversone di Franco, ma la sfera non crea grattacapi ai padroni di casa. Al 6’ si sveglia il Crotone con Budimir che innesca Zampano che tutto solo crossa al centro, tiro deviato da Franco ma non c’è nessun rossoblù ad approfittarne di un azione invitante. Nei granata è il solito Pestrin a dettare i tempi e i lanci per Donnarumma e Coda.

Al 10’ è Gabionetta a cercare di farsi rimpiangere dai suoi ex tifosi cercando una percussione delle sue con lancio per Coda che sponda per Donnarumma ma Claiton libera. Al 12’ quasi a sorpresa il Crotone passa in vantaggio: Stoian ruba palla a Pollace, supera Lanzaro, entra in area e trafigge Terracciano con un destro a giro. I granata si innervosiscono e a farne le spese è Franco che finisce sul taccuino dell’arbitro. Al 20’ raddoppio locale: ancora un indemoniato Stoian per Ricci. L’ex Roma realizza con un tocco di sinistro che passa tra le gambe di Terracciano. Pestrin cerca di suonare la carica con un fendente dal limite ma Cordaz si distende in angolo. Dopo tre minuti ci prova Gabionetta con un tiro cross ma il portiere rossoblu non si fa sorprendere.

I granata si sbilanciano in attacco alla ricerca di riaprire il match ma si espongono ai contropiedi locali. Ci prova Capezzi dalla distanza intorno alla mezz’ora ma la sfera termina alta. Dopo un brutto fallo di Moro l’ex Empoli raggiunge Franco e Coda tra gli ammoniti. Stoian è imprendibile e anche Gabionetta è costretto a fermarlo con le cattive beccandosi il quarto cartellino giallo di giornata per gli ospiti. Ci prova ancora il Crotone prima con Ricci e poi con Zampano che sfiorano il tris calabrese. Intanto Franco si infortuna alla mano ma rimane in campo con il polso fasciato. Finale di tempo con gli uomini di Juric che imperversano nell’area granata: Budimir mette i brividi ancora una volta alla compagine campana ma dal dischetto conclude alto. Giocano sul velluto i calabresi con Zampano che di testa impegna Terracciano. Dopo due minuti termina la prima frazione di gioco.

Crotone_Salernitana_6_SchiaviSECONDO TEMPO. La ripresa inizia subito con un cambio nella Salernitana: Torrente manda in campo Troianiello per Donnarumma ma la musica non cambia. Al 2’ arriva il tris del Crotone: ancora un cross dalla sinistra, dove Pollace è in bambola, la palla taglia tutta l’area ed arriva sui piedi di Ricci che di prima intenzione insacca nel sette. Al 4’ la situazione si complica ulteriormente e la Salernitana resta in 10 uomini:  prima Lanzaro entra da tergo su Ricci ma l’arbitro lascia proseguire, poi Franco lo imita su Stoian e Pairetto non può far altro che estrarre il secondo giallo (ammonendo anche il capitano). Granata in inferiorità numerica e sotto di tre reti.

Torrente inserisce Empereur per Coda e Milinkovic per Perrulli ma il match è compromesso. Incapace di reagire la Salernitana tenta di limitare i danni ma non ci riesce. Al 27’ i granata subiscono il poker su un calcio di rigore provocato da Terracciano uscito male con i piedi su Torromino lanciato a rete. Lo stesso Torrimino si incarica della battuta ed infila il portiere granata per il 4-0. Solo l’imprecisione di Budimir e Salzano evitano che il passivo diventi più largo. Finisce con una sconfitta senza attenuanti e sulla quale Torrente dovrà lavorare molto per rimediare ai problemi evidenti emersi soprattutto nella fase difensiva e di costruzione del gioco.

TABELLINO CROTONE-SALERNITANA   4- 0  (2-0 pt.)  

CROTONE (3-4-3): Cordaz; Yao Guy, Claiton, Ferrari; Zampano, Salzano, Capezzi (20′ st Paro), Martella; Stoian (20′ st Torromino), Budimir (36’st Firenze), Ricci.

A disposizione: Festa, Cremonesi, Balasa, Modesto, De Giorgio, Barberis, Paro, Firenze, Torromino.

Allenatore: Juric. 

 

SALERNITANA (4-4-2): Terracciano; Pollace, Schiavi, Lanzaro, Franco; Gabionetta, Moro, Pestrin, Perrulli (Milinkovic 30′ st); Donnarumma (1′ st Troianiello), Coda (6′ st Empereur).

A disposizione: Strakosha, Empereur, Tarallo, Dragonetti, Bovo, Milinkovic, Odjer, Sciaudone, Troianiello.

Allenatore: Torrente.

ARBITRO: Sig. Luca Pairetto di Nichelino (Di Iorio/Caliari; IV uomo: Luciano) 

Marcatori: 12′ pt Stoian (C), 19′ pt, 3’st Ricci (C), 27′ st rigore Torromino (C) ;

Ammoniti: Franco, Coda, Moro, Gabionetta, Lanzaro, Terracciano (S) Salzano, Claiton (C) ; Espulsi: Franco per doppia ammonizione al 4′ st; 

Angoli: 5-6 ;

Recupero: 2 pt ; 

Spettatori: 5158 per un incasso di 24mila euro

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

17 COMMENTI

  1. Raramente ho visto una Salernitana così scarsa. Cosa ne dite se si pensasse a cambiare allenatore? Questo dà l’idea di essere un incompetente.

  2. Dove sono adesso tutti quelli che predicavano calma, che la squadra aveva fatto 8 punti ed eravamo in rampa di lancio? La verità è che bisogna provvedere subito a mandare via il pasticciere prima che prenda Masiello e altri pensionati. Per salvarsi bisogna fare arrivare gente competente e iniziare a programmare sul serio. La colpa non è di Torrente, se si deve giocare con Perrulli perchè Fabiani comanda di giocare con il 4 4 2 basico, che ormai non lo si fa manco nei dilettanti, c’è poco da fare. Basta amici e intrallazzi , basta con i vari Coda, T roianello e Perrulli. 10 volte meglio il Crotone messo su con 4 soldi e con competenza che un’armata Brancaleone che in 6 partite non ha mai espresso un gioco dignitoso.

  3. questa sconfitta sarà utile a far tornare tutti sulla terra e ricordare che dobbiamo soltanto salvarci

  4. Torrente datti alle alice se ti serve una mano fatti aiutare da Fabiani, se ancora servepersonale c’è ancora Lotito.

  5. Spero che la Società abbia speso 70 centesimi di Euro per fornire una Bic ed un taccuino a Fabiani per consentirgli di prendere appunti su Orsini e su come si costruisce una squadra con un trentesimo del budget che aveva il buon Angelo Maria. Via Fabiani e Torrente da Salerno, ADESSO! Doppietta di Ricci, ma noi abbiamo Coda, che con il suo ingaggio si pagano gli stpiendi per un anno di tutta la squadra del Crotone!

  6. Calciatori vecchi i primi due gol manco nei dilettanti si vedono.
    Forse Torrente non c’ha capito niente.

  7. è da luglio che su queste pagine vado dicendo che la squadra è più scarsa di quella della lega pro. Soprattutto la squadra non è stata costruita con la logica giusta per la B ovvero troppi vecchi e pochi under. Fino ad ora le pecche erano state coperte da Gabio, che tra poco rientrerà nella mediocrità. Dobbiamo solo salvarci, è vero. Ma ci sono modi e modi di salvarsi. Noi, se lo faremo, lo faremo senza costruire una prospettiva per il campionato prossimo. Tra poco l’Arechi sarà vuoto

  8. Questi colori non provocano nessun sentimento verso la società. Lotito ci sta prendendo solo x culo! Come si fa ad allestire una squadra così! Difesa e centrocampo dell anno scorso. Dove ci imbarchiamo? A piglia’ schiaffoni su tutti i campi. Il crotone sembrava il Barcellona. Ke squorn!

  9. La realta’ e che il duo fabiani -Lotito ci hanno allestito una squadra per una salvezza sudata e niente piu’. Altro che balle.
    Sosteniamola per la maglia che indossano e difendiamoci la B .

  10. Lotito ha detto che questa squadra è un ottima squadra per la categoria di serie B . E’ tanto nervoso perchè non l’ho abbiamo soddisfatto con 10 mila abbonamenti .
    Come poteva pretendere 10 mila abbonamenti da una squadra che non è di categoria superiore ma un ottima squadra di SERIE C ?

    Mancano 4/5 pedine pesanti trà portiere, difesa, e centrocampo.
    Gabionetta non ha bisogno di un supporto di peso per poter rendere al meglio non può fare tutto e solo lui.

    La squadra è una masssa di pecore smarrite guardate il secondo tempo tutti a fare beeee in mezzo al campo non sapevano più che fare.

    Riguardo i giocatori
    Portiere: era 100 mila volte meglio GORI quello si era un portiere. Questo portiere non va bene hanno preso 2 portieri uno peggio dell’altro.
    Coda: Ha fatto la serie A? o la serie D? manco un tiro in porta.
    Eusepi: tanto acclamato zero gol e zero attività di gioco
    NOn voglio dilungarmi si salva solo Gabionetta e Pestrin punto.

    O lotito spende i soldi o ritorniamo subito in C

  11. Nella vostra Cavese portatevi i vostri compaesani scarsi Schiavi e Coda!!! Coda nun si buon a nient, vai a fare lo sbandieratore a Cava, via i sabotatori da Salerno Terracciano-Schiavi-Coda fate pena!! No censura

  12. Allora non erano errori a Brescia….il tecnico è veramente scarsetto …prima di giudicare la squadra e i singoli cambiamo il tecnico..

  13. Per i cavaiouli:ancora che parlate. Ma quando siete esistiti. Per vedere un Po di calcio e per non sentirvi inutili ti fate Napoli .e della bella figura fatto poco tempo fa con le persone di Agropoli? Le avete prese dai settantenni. Statevi a casa.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.