Operazione “Morfeo” : adescava uomini soli e li derubava di tutto dopo averli narcotizzati

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa

sesso_adolescenti_prostituzioneI militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Salerno, nell’ambito delle indagini condotte dalla locale Procura della Repubblica – dott.ssa Elena Guarino – hanno tratto in arresto in flagranza di reato una trentasettenne di Campagna che mediante l’utilizzo di un potente sonnifero narcotizzava le sue vittime e li derubava di tutti i loro averi. Le indagini sono state avviate a seguito della denuncia di un uomo che si trovava in compagnia della donna per trascorrere un piacevole pomeriggio. Dopo essersi risvegliato da un sonno improvviso, non ha più ritrovato la donna e allo stesso tempo erano spariti da casa oggetti preziosi, denaro e documenti.

A seguito delle preliminari indagini, avviate immediatamente e condotte con l’ausilio anche di mezzi tecnici, venivano identificati altri anziani che – dopo essere stati avvicinati, grazie all’avvenenza della donna e facendo leva sulla solitudine degli stessi – divenivano oggetto delle attenzioni della signora interessata, ovviamente, agli averi delle vittime. Nell’ultimo caso, l’anziano settantanovenne si trovava in ospedale per assistenza ad un parente: la donna lo avvicinava e approfittando della solitudine dell’uomo rimasto vedovo di recente, avviava una relazione “sentimentale” con lui.

Il passo successivo consisteva nel portare l’anziano nella sua abitazione con la scusa di bere qualcosa e trascorrere alcune piacevoli ore assieme. A questo punto si decideva di stringere il cerchio intorno alla donna con un servizio di pedinamento. Nella giornata di ieri i finanzieri notavano alcuni movimenti sospetti della figlia maggiorenne che, ad un segnale convenuto, si avvicinava con l’automobile all’abitazione dell’anziano e aiutava la madre a caricare in macchina quanto razziato a casa della vittima. Si decideva, nell’immediatezza, di intervenire bloccando le donne: nell’auto i militari trovavano quanto appena sottratto dall’abitazione. Detersivi, lenzuola, federe, abbigliamento e bottiglie di alcolici. Ma il vero bottino era nascosto addosso alla donna: oltre 400 euro in contanti ed alcuni gioielli della defunta moglie oltre ad un bracciale sfilato dal polso dell’anziano narcotizzato.

I finanzieri si preoccupavano immediatamente di prestare i primi soccorsi al settantanovenne che dopo essersi risvegliato appariva fortemente confuso e disorientato. L’ambulanza del 118 lo portava subito al vicino nosocomio per accertamenti. Addosso alla donna veniva rinvenuta la boccetta semivuota del potente narcotico utilizzato per addormentare le sue vittime. La trentasettenne è stata denunciata per rapina aggravata (art. 628, II comma, n. 2 e 3 quinques) e associata alla casa circondariale di Salerno – Fuorni.

IL PROCURATORE DELLA REPUBBLICA – Dr. Corrado LEMBO

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Entrambe le donne vanno picchiate e/o uccise!
    Poi siamo sicuri che in questo caso l’uccisione possa chiamarsi femminicidio?
    Etimologicamente il femminicidio è l’uccisione di una donna qualunque sia il motivo, mentre Wikipedia lo definisce come l’uccisione di una donna per il solo fatto che è una donna.

  2. Gli sta bene a questi uomini viziosi e malati…eh si la donna avvenente si innamorava …ma per favore….credono ancora al ciuccio che vola…tutte scuse….

  3. fosse stato al contrario già avremmo letto titoloni dei soliti uomini che agiscono contro le povere e indifese donne, sessismo, femminicidio e balle simili

  4. Vero oh…se fosse stato un uomo sarebbe stato L’ORCO CATTIVO.
    Ovviamente ci sono ma si fanno sempre due pesi e due misure!
    Scommetto che a breve la tizia sarà libera come un uccellino (si può dire uccellino si?).

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.