Novara, non dire Gatto se non ce l’hai nel sacco. Salernitana salva al 94′!

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
novara salernitana 2016_7Pareggia al 94’ a Novara la Salernitana con Gatto che impatta la rete di Galabinov realizzata al 15’ del secondo tempo. Recrimina il Novara che ha sciupato tante occasioni prendendo anche due pali nella prima frazione e con Terracciano che si è opposto a molte iniziative piemontesi. Granata che terminano in dieci per l’espulsione di Bernardini e conquistano un punto che fa più morale che classifica in un convulso finale dove prima del pari, Zito aveva gettato alle ortiche una clamorosa occasione. Menichini salva la sua panchina al momento ma si avvia allo sprint finale perdendo oggi per infortunio prima Tuia e poi Bovo. Anonima la prestazione di Ronaldo, scellerato l’impiego di un inguardabile Trevisan. Sotto tono Coda e Donnarumma.

Salernitana obbligata dunque a non sbagliare la gara di questo pomeriggio a Novara contro una squadra in piena corsa play off. Menichini in emergenza vara una Salernitana con il 5-3-2: prima di tutto non prenderle. Il trainer di Ponsacco deve rinunciare a Odjer squalificato, Colombo, Bagadur e Nalini infortunati che si aggiungono a Schiavi sempre in infermeria.

Coda ha recuperato in extremis e fa coppia con Donnarumma in un tandem offensivo certo non da penultimo posto. Difesa con tre centrali, dinanzi a Terracciano ci sono Empereur, Bernardini e Tuia. I due esterni di difesa saranno Ceccarelli a destra mentre a sinistra rientra Franco. A centrocampo il terzetto composto da Ronaldo centrale (in campo dopo due mesi) Moro e Bovo ai suoi lati. In panchina gli esterni Gatto e Zito, oltre a Tounkara e Bus.

Il Novara, di contro, affronta la Salernitana con il solito spartito tattico il 4-2-3-1 che tuttavia a partita in corso si trasforma, a seconda delle fasi di gioco, in un accorto 4-4-2 (con Gonzalez accanto ad Evacuo) o in un offensivo 4-3-3 (arretrando la posizione di Corazza sulla linea mediana). In porta c’è Da Costa, in difesa spazio all’ex Inter Faraoni, Troest, Mantovani e Dell’Orco. A Viola e Casarini il compito di presidiare la mediana, con il terzetto alle spalle della punta (Evacuo) formato da Faragò, Gonzalez e Corazza. Arbitra Minelli di Firenze.

LA PARTITA. Alle 17.30 squadre in campo dinanzi ad una modesta cornice di pubblico, con una sparuta rappresentanza di supporters giunti da Salerno. Minuto di raccoglimento in memoria del compianto Cesare Maldini scomparso in nottata. Parte a mille il Novara con Evacuo che calcia in area, appoggio corto di petto di Ceccarelli con Corazza lesto ad inserirsi ma Terracciano sventa in corner. Risponde subito la Salernitana con Donnarumma che imbecca Coda che conclude bene ma Da Costa salva in angolo.

Ancora pericolosa al 9’ la squadra ospite con Donnarumma che si attarda a concludere per poi servire Ronaldo che spara addosso la difesa piemontese. Al quarto d’ora rimessa azzurra con Troest che serve al centro Evacuo che in semi-rovesciata mette i brividi ai granata. Ancora padroni di casa vicini al vantaggio un minuto dopo con Corazza che servito in area conclude a botta sicura ma centra il palo. La difesa ospite sembra in difficoltà quando pressata dagli esterni di Baroni e progressivamente il Novara alza il proprio baricentro, Ceccarelli in difficoltà finisce sul taccuino di Minelli. Ancora Corazza servito da Gonzalez sciupa un’ occasione in mezza spaccata in area.

E’ assedio dei piemontesi con i granata che provano solo in contropiede, come alla mezz’ora con Coda che in ripartenza dinanzi a Da Costa effettua un improbabile pallonetto con Donnarumma tutto solo. Dopo un minuto ammonito Viola per un fallaccio su Ronaldo a centrocampo. Il Novara non molla: lancio filtrante in area con Corazza tutto solo dinanzi a Terracciano che di piede sventa un gol fatto. Nel finale ancora un palo per i padroni di casa che vanno al riposo con il rammarico di non aver chiuso in vantaggio la prima frazione.

SECONDO TEMPO. Ripresa che parte con gli stessi schieramenti in campo e Novara sempre a comandare il gioco. Al 7’ tegola per Menichini che perde Tuia e inserisce Trevisan. Anche il brasiliano Ronaldo al 10’ termina sul taccuino dell’arbitro e dopo poco lo raggiunge Bernardini che trattiene Gonzalez. Punizione di Viola che termina di poco fuori. Baroni gioca la carta Galabinov al posto di un evanescente Evacuo.

Menichini al quarto d’ora risponde con Zito che rileva un Ronaldo in ritardo di condizione. Dopo un minuto Novara in vantaggio: cross di Dell’Orco ribattuto, lo stesso difensore riprende la sfera indirizzandola al centro dove Galabinov tutto solo stoppa e batte Terracciano che stavolta nulla può. Il Novara sfiora il raddoppio con Gonzalez che non sfrutta un indecisione di Trevisan e Bernardini. La Salernitana accusa il colpo e subisce al 25’ l’ennesimo infortunio: è Bovo costretto ad uscire per una botta al ginocchio, al suo posto l’esterno offensivo Gatto. Intanto Trevisan ferma un avversario in modo goffo e viene ammonito, punizione di Viola respinta di pugni dal portiere campano.

Ancora Viola al 32’ tenta un tiro al volo che Terracciano alza in angolo. Baroni rafforza gli ormeggi al 40’ inserendo  mediano Bolzoni al posto di Corazza, mentre Galabinov sciupa da due passi il meritato raddoppio. A due minuti dalla fine Gatto lavora un buon pallone servendolo al solo Zito che di sinistro svirgola clamorosamente. La Salernitana ci crede ed è sempre Gatto a portare scompiglio ma senza concretezza. Nel finale Bernardini viene ammonito per proteste e con il doppio giallo va sotto la doccia anzi tempo. Cinque minuti di recupero, dentro anche Garofalo nel Novara e quando sembra che la sconfitta è matura per la formazione di Lotito, il vivace Gatto al 94’, in un azione convulsa sotto-porta realizza un pareggio che fa più morale che classifica per i granata. Il Novara esce a testa bassa da una partita che avrebbe meritato di vincere.

NOVARA – SALERNITANA 1-1

NOVARA (4-2-3-1): Da Costa; Faraoni, Troest, Mantovani, Dell’Orco (83’ Garofalo); Viola, Casarini; Corazza (84’ Bolzoni), Gonzalez, Faragò; Evacuo (58’ Galabinov). A disposizione: Pacini, Vicari, Buzzegoli, Dickmann, Nadarevic, Lanzafame. All. Baroni.
SALERNITANA (5-3-2): Terracciano; Ceccarelli, Tuia (52’ Trevisan), Bernardini, Empereur, Franco; Moro, Ronaldo (60’ Zito), Bovo (73’ Gatto); Coda, Donnarumma. A disposizione: Strakosha, Pestrin, Tounkara, Bus, Rossi, Oikonomidis. All. Menichini.
ARBITRO: Minelli di Varese (Tolfo di Pordenone e Fiore di Barletta) IV uomo: Bertani di Pisa
MARCATORI:  61’ Galabinov, 94’ Gatto (S)
NOTE: Spettatori presenti  3mila circa,  250 dei quali provenienti da Salerno. Ammoniti: Ceccarelli (S), Viola (N), Ronaldo (S), Trevisan (S). Espulso all’89’ Bernardini (S) per doppia ammonizione. Calci d’angolo  9-1 per il Novara (4-1 pt).  Recupero 0 pt, 5’+ 1 st  Osservato un minuto di raccoglimento per la scomparsa di Cesare Maldini

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. egregio direttore, stasera nella trasmissione televisiva che lei conduce mirabilmente ho dovuto assistere a scene poco edificanti e soprattutto diseducative, tant’è assistevo alla rubrica insieme a mio figlio di 10 anni, sono stato costretto a fare zapping e cambiare canale.. non è la prima volta che succede, dispiace, però sono scene non belle a vedere, offese gratuite ad un collega, toni alti ed aggressivi.. peccato lei egregio direttore conduce una buona trasmissione, adombrata molte volte da un personaggio che crede di conoscere tutto lo scibile calcistico, e tutti gli altri sono dei poveri sciocchi, incompetenti e che non capiscono niente.. beato lui.. la saluto cordialmente e mi complimento con lei per la sua bravura e la sua competenza..

  2. In casa col Bari abbiamo cercato di giocare e abbiamo fatto 3 gol ma ne abbiamo presi 4. Fuori casa col Novara abbiamo giocato per il pari e meritavamo di perdere se non fosse stato per i pali, Terracciano e tutti quei fantasmi davanti alla porta a spaventare gli attaccanti piemontesi. Onestamente è difficile trova un equilibrio in questa squadra, semplicemente perché non ce l’ha. Noi tifosi dobbiamo aiutarli a sopperire a tutto ciò con il nostro sostegno e cercando di fare la nostra parte come ogni “maledetta” domenica (o sabato). Ci vediamo sui gradoni a difendere la nostra città, che in questo caso fa’ rima con dignità.

  3. “Fantasmi” che spaventavano gi avversari, haha, bella Granade quest’immagine . Già, nostri paladini della Difesa, che dirvi più, sono due partite che guardate come gli avversari si passino la palla in area sperando che sbaglino. Esiste una mossa che si chiama “anticipo”, lo sapevate?
    Menichini, in organico lei ha 15 difensori, nessuno è in forma e in grado di fare bene il suo mestiere ? Perché di questo si tratta, tornare all’orgoglio del proprio mestiere. L’attacco ora c’é, Zito Gatto e Odjer sono più che validi, servono ora Anche risposte Dietro !! Se centrocampo e attacco crescono, Dietro si decideranno le prossime 8 partite, nel male o ci auguriamo finalmente nel bene! Tirate tutti fuori il vostro orgoglio e per 50 giorni fate il massimo che sapete fare, perché lo sapete fare!!

  4. Un’altra cosa, Vogliamo una Squadra, quando avete palla in attacco dovete guardare i compagni meglio piazzati, perché adesso gli egoismi stanno a zero, Coda Donnarumma Gatto Bus e Oikonomidis dovete collaborare e mettervi l’uno al servizio dell’altro perché conta segnare non chi segna.
    Conteremo un goal a tutti chiunque segni.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.