Salernitana-Verona finisce in parità: a Ganz replica bomber Coda

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
21
Stampa
Salernitana_Verona_36_CodaTermina con un pareggio che non scontenta nessuno il big match tra Salernitana e Verona. Un gol per tempo che portano la firma di Ganz e Coda mettono la parola fine al tanto atteso incontro tra granata e scaligeri che non si incontravano da ben 5 anni: l’ultimo precedente fu nello spareggio playoff che sancì il ritorno in B dei gialloblù ed il fallimento dell’allora Salernitana.

All’Arechi c’erano 19709 persone con oltre 4500 abbonati. Sannino schiera la Salernitana con il 3-5-2 lasciando in panca Zito e puntando su Vitale per un atteggiamento guardingo e meno spregiudicato. Pronti via e dopo l’imbarazzo iniziale il Verona guadagna metri e spazi trovando il gol a 6’. Il pareggio al quarto d’ora della ripresa con un colpo di testa perfetto di bomber Coda.

LA PARTITA. L’arbitro Pinzani di Empoli fischia l’avvio delle ostilità in un clima infuocato. L’Arechi è una bolgia ma il Verona sembra non avvertire la pressione. Anzi, sono proprio gli scaligeri a manovrare con la Salernitana che assume un atteggiamento attendista. I veneti provano spesso a sfondare sull’out mancino trovando spesso il varco giusto e proprio da un traversone dalla sinistra al 6’ arriva il gol che gela il pubblico di casa: Luppi va via e serve al centro Ganz ha il tempo di prendere la posizione e calciare in girata sfruttando la dormita generale della difesa granata.




Il gol è come un gancio in pieno volto e la Salernitana prima di accusare il colpo ha subito una reazione d’orgoglio: Vitale dribbla Pisano e si appresta ad entrare in area quando subisce lo sgambetto di quest’ultimo: giallo e punizione dal limite. Sugli sviluppi però i granata non riescono a pungere. Dopo la fase di stordimento gli uomini di Sannino prendono le redini del gioco e poco prima della mezz’ora la Salernitana sfiora in modo concreto il pareggio: al 26’ sugli sviluppi del primo angolo per i granata, Donnarumma riceve la sponda di Vitale e ad un metro dalla porta gira a botta sicura ma Nicolas d’istinto si supera e deviando in corner.

Un minuto dopo (27’) è Busellato ad avere sui piedi una gran palla ma il suo tiro dal limite è centrale e prevedibile. Gli scaligeri non stanno a guardare e sul capovolgimento di fronte è Sinigardi ad alleggerire la pressione con un tiro dai 20 metri che impegna Terracciano costretto a respingere con i piedi. In questo frangente le squadre sono larghe e ci si affida a conclusioni dalla distanza: al 35’ ci prova Rosina che si accentra e calcia da lontano con il sinistro ma Nicolas blocca facile a terra. Al 37’ gli risponde Siligardi con un tiro radente che si spegne di poco fuori alla destra del portiere. Il primo tempo si chiude con il cartellino giallo al portiere Nicolas per perdita di tempo e con il Verona in vantaggio.

Salernitana_Verona_32_VitaleSECONDO TEMPO. La ripresa comincia con gli stessi undici in campo ma dalla panchina granata accelerano il riscaldamento sia Zito che Improta. Al 2’ Salernitana subito pericolosa: ottimo anticipo di Vitale su Pisano e fuga verso la porta con l’esterno che tenta il diagonale: la palla non inquadra la porta e Donnarumma si arrabbia perché tutto solo in ottima posizione chiedeva la sfera. La risposta è subito affidata al solito Ganz che dal limite appena gli arriva il pallone tra i piedi calcia senza pensarci su troppo costringendo Terracciano a deviare in corner.

I granata hanno un altro piglio ed al quarto d’ora Pecchia si copre inserendo Zuculini per Siligardi. Un minuto dopo esplode l’Arechi per il pareggio della Salernitana: cross pennellato dalla sinistra di Vitale che trova perfettamente al centro Coda: il bomber salta più in alto di tuti in mezzo ai due centrali scaligeri depositando di testa il pallone in rete.

Salernitana_Verona_19_esultanzaGialloblù in affanno e granata vicini al vantaggio al 65’ Busellato pesca ancora Coda sul secondo palo che a due passi dalla porta sbaglia l’aggancio perdendo i il pallone sul fondo.  Le squadre si spaccano ed il clima si arroventa con i ritmi che salgono vertiginosamente: al 69’ un Verona mai domo fa tremare l’Arechi: Schiavi sbaglia l’anticipo su Gomez (appena entrato al posto di Ganz) ma va a vuoto: l’attaccante scarica per Rumulo che tutto solo dal vertice dell’area con il piatto conclude per fortuna centralmente.

Alla mezz’ora combinazione bellissima tra Vitale e Donnarumma con l’ex ternano che chiede l’uno-due, entra in area ma il suo diagonale finisce di poco a lato. Le squadre sono stanchissime e Sannino inserisce negli ultimi 10 minuti di march un fresco Zito per Busellato. Proprio l’esterno ex Avellino ha sui piedi una gran palla per un contropiede da manuale innescato dalla propria metà campo ma non sfruttato proprio sul più bello. Negli altri cambi Tuia rileva un Mantovani esausto ed Improta entra per Donnarumma.

Nei 5 minuti di recupero concessi dall’arbitro Pinzani finale con brivido per la Salernitana: fallo di Schiavi su Valoti proprio al limite dell’aria e punizione per il Verona. Sulla sfera lo stesso Valoti che calcia egregiamente ma sulla sua conclusione c’è il prodigioso intervento di Vitale: l’esterno compie un miracolo deviando fuori dalla traiettoria della porta la palla destinata all’angolino basso con Terracciano battuto.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

21 COMMENTI

  1. Insistendo un po’ di più, si poteva anche vincere. Dopo il pareggio erano cotti e siamo stati troppo leziosi e un po’ presuntuosi: umiltà e cattiveria ed è serie A.

  2. Un tempo a testa, pari giusto.
    Dopo due giornate e dopo aver affrontato, secondo me, le due squadre piu organizzate della serie b, possiamo ritenerci soddisfatti.
    Squadra che sa stare in campo, ottima intensità, manca solo un pizzico di cattiveria sotto porta e quest anno di sicuro non soffriremo come lo scorso campionato..FORZA GRANATA

  3. Mi raccomando, mandate i vostri giocatori delle squadre di Serie D a vedere la Salernitana, non fate che la devono vedere di nascosto a casa.

  4. Ottima partita contro una grande squadra. Finalmente abbiamo un allenatore. Una domanda alla società abbassare i prezzi per i bambini piccoli, mettete prezzi simbolici 2 0 3 euro non è possibile che un bambino di 6 anni debba pagare un biglietto ridotto al prezzo di 14 euro. I bambini sono il futuro. qualcuno faccia qualcosa.

  5. GIUSTO SOLO CHIACCHIERE E DISTINTIVO ED ETERNA SERIE B E C!!NOI CHAMPIONS E SEMPRE AI VERTICI.40KM DUE CITTA’ UN ABISSO REALE!
    FORZA NAPOLI DA VOMERO CLUB NAPOLI ABBONAMENTO N.1324!!

  6. Un buon punto contro una grande squadra che darà fastidio a parecchie squadre…Roma 1990, Rio 2014…Russia 2018 #messiRitirati…..Napoletano puoi vincere solo lo scudetto d’inverno, rimani eterno perdente in A!!

  7. Ma quanto sei RIDICOLOOO da 1-10??? 11!!! facci paria’! HAHAHAHAHAHAHA
    Vai a commentare i siti del Real, Barcellona, Bayern, Juve che qui non ce ne frega niente ne di te ne della tua squadra da cempionssss! HAHAHAHAHA

  8. Federico, Salerno è ” un po’ ” più piccola di Napoli, lo sapevi?
    Già il fatto che le confronti denuncia una sotterranea invidia che ci fa molto onore. Salerno…tra Costiera e Cilento …è molto più bella. Ciao ciao.

  9. Vai a scrivere sui social Yuventini, non perdere tempo con le chiacchere e i distintivi, capisco che vedere in Campania una squadra con 20000 tifosi ti suona strano, ma oltre l’abisso c’è la realtà.

  10. caro Federico 40 km per non vergognarci… giocati la champions, bravo e divertiti.
    ma il fatto che vieni a vedere e commentare un blog di una squadra provinciale = frustrazione

    a noi del napoli non ce ne frega niente.
    solo per salerno!!!

  11. Peccato che Sannino abbia ritardato i cambi, poi togliere Busellato e inserire Zito come centrocampista centrale in ruolo non suo, doveva sostituire Rosina

  12. Mister Pecchia nel dopo gara : “abbiamo resistito alla Salernitana, spinta dal GRANDE pubblico dell’Arechi. ”
    VIVA i napoletani onesti…. e grazie popolo granata !!!

  13. Caro Federico Savvatòre,
    ho letto cosa scrivi e mi dispiace molto, perché nella tua città ci sono anche brave persone. Una di queste, viene a vendere i calzini ogni giorno sotto al mio palazzo e ci tormenta con le vostre canzoni più belle. Ieri ad esempio ci ha dedicato ‘o latitant, cella 17 e Napoli serenata calibro 9, tutte basate sul tema della fratellanza. Tornando al calcio, vorrei ricordarti che avete vinto solo due scudetti e per giunta drogati, cioè falsati da un calciatore squalificato per doping. Quindi potete solo vergognarvi. Inutile invidiare la Juventus con 32 scudetti in più. Dovreste piuttosto invidiare la Pro Vercelli che ha vinto 7 scudetti onestamente, senza falsare i campionati a colpi di cocaina ed efedrina (il calciatore che vi regalò gli unici due scudetti della storia fu squalificato poiché la dopamina aumenta le prestazioni sportive). Per ora avete 0 scudetti (i due dopati non contano) e vi conviene invidiare l’Arzanese e non accostare alcun paragone alle squadre stellate. Pensa piuttosto ad aizare la munnézza dalle tue strade, perché ci vergognamo di avere a 50 km una città famosa solo per i ladri di autoradio, i parcheggiatori abusivi, i venditori ambulanti di calzini, i cantanti neomelodici e la munnézza. Saluti da Salerno.

  14. SOGNARE SOGNARE PICCOLI PROVINCIALI DI FOGNA CON UNA SQUADRA DI FOGNA E UN PRESIDENTE DI FOGNA….IO MI VEDO IL NAPOLI IN BARCA SABATO AL LARGO DI CAPRI SULLA MIA BARCA…E A SALERNO CI VENGO A TROVARE QUALCHE AMICHETTA NEL TEMPO LIBERO!!AHAHAHA PISCIAIUO’ FRUTTAIU’ SERIE C E D SEMPRE STAI!!

  15. Ok Federico, vieni a Salerno tutte le volte che vuoi e portaci anche le tue amichette, Natascia e Mariarca. Ma mi raccomando, quando rientrate nella fogna inquinata del vostro napoletame partenopeo… accort a e napulilli… si fottono a bbarca!!!

  16. Vedi che a Napoli i Pucchiakke si butano, se vieni a Salerno e tieni pure lo yacht stai proprio inguaiato.
    Cambia lo spacciatore che forse risolvi i tuoi problemi.

  17. Al massimo puoi farti un giro con la bicicletta sotto casa nella tua città che sicuramente non è Napoli perché sarai un agro cava nocellino…e infine visto che dici tante bugie avrai sicuramente il naso lungo e il pisellino piccolo quindi le salernitane ti schifano con tutto il cuore…ciao piccolo depresso complessato inferiore

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.