Musica: il bel canto italiano e il clarinetto protagonisti dell’Erasmus on Stage di Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
soprano_orsola_leoneSeconda serata mercoledì 28 settembre, per la V edizione di Erasmus on Stage della rassegna musicale diretta da Margherita Coraggio e ideata da Anna Bellagamba, promossa dal Conservatorio di Musica Giuseppe Martucci, in collaborazione con la Bottega San Lazzaro di Chiara Natella. Alle ore 20, le antiche pietre di Santa Apollonia vibreranno grazie a tre splendide voci e ai legni che proporranno “Souvenirs d’Europa”. Il concerto sarà inaugurato dal clarinettista Michele Adelizzi di ritorno dal Belgio che in duo con la pianista Azzurra Romano, eseguirà le Drei Romanzen op.94 composte da Robert Schumann, originariamente per oboe nel 1894. La prima romanza in La (Nicht Schnell) oscillante tra modo minore e modo maggiore, presenta un fluido tema in crome, entro il quale compare la quinta discendente del tema di Clara.

La seconda pagina, sempre in La, (Einfach, innig), offre un arabesco melodico ripreso tre volte, con un’armonizzazione sempre diversa, sulla base di un accompagnamento pianistico, scandito dalle quartine di crome. L’ultima Romanza (Nicht schnell), più ampia, riporta il trittico alla semplicità iniziale, con un tema ascendente il cui incipit è derivato dalle ultime battute pianistiche del brano precedente. In scena, quindi le voci più interessanti del nostro conservatorio, a cominciare dal soprano Colette Manciero dal Mozart del“Così fan tutte” “Una donna a quindici anni”, con Despina portavoce della filosofia da bodoir di Don Alfonso, che cederà la scena al soprano Orsola Leone che omaggerà il Gioacchino Rossini de’ “La Cenerentola”, con l’aria del sorbetto affidata a Clorinda “Sventurata mi credea”, che di solito viene espunta.




Ribalta quindi, per la calda voce del mezzosoprano Luana Grieco, la quale sarà la Charlotte del Werther di Jules Massenet. “Va! Lasse couler mes larmes”, la grande emozione di Charlotte si svela su di una sorta di anticlimax del sax alto che avrà il suono del M° Antonio Florio. Il passaggio dalla luce al buio, dal giorno alla notte, dalla vita alla morte è il tema trattato dal poeta Ludwig Rellstab in Auf dem Strom e trasformato da Franz Schubert nello stupendo Lied che conclude la prima parte della serata, affidato alla voce di Colette Manciero, al corno, in partenza per Hannover di Stefano Cardiello e al pianoforte di Azzurra Romano.

Aria di raro ascolto è certamente “Bondì, Venezia Cara” da “Il Campiello”, testamento musicale diWolf-Ferrari, che ascolteremo dalla voce di Orsola Leone, mentre il bel canto italiano sarà omaggiato dal finale de “La Sonnambula” di Vincenzo Bellini con l’aria di Adina e la virtuosistica cabaletta “Ah! Non credea mirarti….”, che saluterà i virtuosismi canori di Colette Manciero. Dall’ Italia alla Francia con l’ Offenbach di Les Contes d’Hoffmann di “Elle a fui, la tourterelle!”, la prima aria di Antonia, con Orsola Leone e la celeberrima“Barcarolle”,  che sarà eseguita da Colette Manciero e Luana Grieco, ove il soave e il patetico sono costantemente pedinati da ironia e senso del grottesco, a chiudere il concerto dopo il cavallo di battaglia di Luana Grieco, quell’ Habanera con cui si avanza algida e sensualissima, fiera e autodistruttiva, Carmen.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.