Salernitana: Schiavi appiedato per due turni dal giudice sportivo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
spal_salernitana24Domenica c’è il derby con il Benevento e la Salernitana rischia di presentarsi all’appuntamento in emergenza. In particolare in difesa. Schiavi è stato squalificato per due turni dopo il cartellino rosso rimediato a Ferrara a causa di un battibecco con Zigoni a palla lontana e per aver assunto un atteggiamento irrispettoso nei confronti degli Ufficiali di gara uscendo dal campo dopo l’espulsione (salterà dunque anche la trasferta di Brescia). Inoltre, Tuia è stato costretto ad uscire anzitempo nel corso del secondo tempo del match dello stadio Mazza: già in settimana il centrale scuola Lazio aveva accusato problemi muscolari, che evidentemente si sono riacutizzati.




Il riposo di questi giorni e le terapie potrebbero rimetterlo in sesto, ma ad oggi non c’è certezza riguardo al suo eventuale impiego nel derby coi sanniti. Stessa situazione per Perico che si è fermato nel corso della gara con la sua ex squadra, il Cesena, in cui per la seconda volta consecutiva era partito titolare. Anche riguardo ai suoi tempi di recupero, ad oggi, non ci sono certezze. Per il momento, dunque, gli unici centrali disponibili sarebbero Bernardini, Mantovani (scivolato in panca nelle ultime gare) e Marchi, ancora mai chiamato in causa da Sannino, oltre ai terzini Laverone e Vitale (anche Franco è in infermeria).

Confermare la difesa a tre, obiettivamente, in questo momento sembra complicato, a meno che non torni a disposizione uno tra Perico e Tuia. E per questo motivo, molto probabilmente in questi primi allenamenti Sannino tornerà a sperimentare lo schieramento a 4 in difesa e, di conseguenza, il rombo a centrocampo con Rosina dietro le punte (ma pronto anche a scalare in mediana in fase di non possesso). A centrocampo si registrerà il rientro di Busellato, Odjer è certo di una maglia, mentre per l’ultimo posto disponibile sono in lizza Della Rocca, Ronaldo e Zito. Donnarumma e Coda, entrambi a segno a Ferrara, partono in vantaggio rispetto ai vari Improta, Joao Silva e Caccavallo (del quale si sono perse le tracce).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Grazie giudice sportivo…. Forse hanno considerato il fatto che il giorno dopo stava ad Ibiza alla chiusura dello Space. Irrispettoso e scarso, via da Salerno. Grande Menechini che non lo faceva giocare(per via della risposta che Schiavi diede al mister quando lo voleva mandare a fare due partite con la primavera per recuperare il ritmo partita), allenatore serio e professionale e non un quaquaraqua

  2. che facevano a gara a chiedergli dell’esclusione dello scorso anno? Meno male che Menichini ha avuto gli attributi, altrimenti saremmo retrocessi…

  3. L anni scorso durante la riabilitazione dall infortunio HA distrutto una macchina (posche Cayenne ) ….

  4. Hanno ragione i U seliernes,sono abituati a Sergio Ramos e Piquet.
    Quindi U Schiavu non può giocare nel loro squadrain!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.