«Attento, ci sono i negri», la frase razzista di una anziana scatena la lite

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
polfer-stazione-treni«Attenta alle valigie, ci sono i negri». Questa frase di una nonnina cilentana detta al nipote in attesa del treno alla stazione ferroviaria di Pisciotta – Palinuro ha scatenato la reazione di alcuni extracomunitari che si sono sentiti offesi dalle parole dell’anziana.

Gli extracomunitari, circa una decina provenienti dal centro di accoglienza «Oasi» di Palinuro, attendevano il treno regionale 3704 diretto a Napoli. Gli stranieri risentiti hanno dato della ‘razzista’ all’anziana spintonandola.   Fortunatamente, l’intervento del nipote e di altri presenti ha evitato che la situazione degenerasse

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. Ancora…. non se ne puo’ piu’ …..ma quale extracomunitari in villeggiatura a spese “nostre”….. ma mandateli a casa

  2. cosa ha detto di male e come dire ci sono i meridionali o i terroni o polentoni di cosa ci dobbiamo scandalizzare forse i comunisti per prendere voti adesso faranno un altra legge stupida dove sarà reato dire negri vergogna devono andare via sono troppi e sono clandestini vogliono solo quelli regolari e onesti

  3. Poverini si sentono offesi……io avrei usato altri aggettivi e altri modi.vicino una vecchietta rivolgersi così con spintoni ecc.avrà detto negri candidamente.stanno cacciando troppo la testa dal sacco ste M….

  4. Non è accettabile che extracomunitari tentano di picchiare
    una vecchietta nostra connazionale del Cilento.
    Questi extracomunitari che hanno osato di aggredire la vecchietta,che siano espulsi da tutto il territorio e dalla nazione Cilentana.

  5. Io sono Americano con sangue italiana, ho imparato dai miei nonni cos’è la comprensione e il rispetto, loro hanno dovuto subire tutte le angherie dei pregiudizi questo neanche non molto tempo fa. leggere notizie così manipolatrici con aizamento conseguente da parte di 4 bigotti nostrani fa capire che chi si sente lupo in realtà è più pecora di quello che pensa! Grazie disinformazione quotidiana! La storia è come un cane che si mangia la coda.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.