Salernitana, come è dura la vita degli allenatori granata

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
perrone_e_menichiniCom’è dura l’avventura degli allenatori granata: alla lunga lista dei tecnici giunti al capolinea a stagione in corso si aggiunge il nome di Beppe Sannino. Anche l’ottavo trainer dell’era Lotito – Mezzaroma, com’è successo ad altri suoi predecessori, si ritrova a lasciare il lavoro a metà. Per gli altri, però, il benservito era arrivato direttamente dalla società, mentre l’allenatore di Ottaviano ha rassegnato le dimissioni. E’ il primo tecnico, legato all’attuale gestione societaria, a presentarle, il secondo degli ultimi trent’anni (solo Grassadonia fece una scelta analoga nel campionato 2009/2010).

Quella granata è una panchina che scotta: dal 2011, anno che segna l’inizio del nuovo ciclo, ad oggi, l’unico allenatore ingaggiato in estate e arrivato sano e salvo a fine stagione è stato Carlo Perrone, nella sua prima esperienza in granata, quella in serie D, terminata con la promozione in Seconda Divisione. Pure Menichini è riuscito a restare ben ancorato alla panchina granata nella stagione di Lega Pro 2014/2015, anche se il tecnico di Ponsacco non rappresentava la prima scelta della società granata, che in estate aveva ingaggiato Mario Somma. L’addio del tecnico pontino era arrivato, però, già ad agosto, di conseguenza Menichini ha avuto poi l’opportunità di guidare la squadra fin dalla prima giornata di campionato.




Per il resto, nelle altre stagioni si sono sempre registrati avvicendamenti in panchina. In Seconda Divisione, dopo la mancata conferma di Perrone, la società decise di puntare su Galderisi. Sono state sufficienti appena tre gare per dargli il benservito e richiamare il tecnico dell’anno precedente, sempre Perrone. Il campionato termina con un’altra promozione ma, in Prima Divisione, Lotito e Mezzaroma decidono di puntare, di nuovo su un altro tecnico: Stefano Sanderra. Anche la sua avventura, però, dura ben poco. Il 20 ottobre inizia il Perrone ter. Stavolta però il tecnico laziale non riesce a traghettare la squadra bella direzione giusta e a gennaio arriva il terzo allenatore della stagione 2013/2014: Angelo Gregucci.

La squadra granata centra la qualificazione ai play off, ma esce al primo turno degli spareggi promozione, a Frosinone. L’anno successivo in Lega Pro, come anticipato prima, la Salernitana parte da Somma, la cui avventura in granata arriva ai titoli di coda già ad agosto e la squadra viene affidata a Menichini. Ad obiettivo promozione raggiunto, la società di Lotito e Mezzaroma in serie B riparte da Torrente. Il tecnico di Cetara resiste per tutto il girone di andata, ma poi a gennaio viene sostituito da Menichini. Il resto è storia recente…

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.