Villaggio di Babbo Natale: Commissione trasparenza cerca di fare luce

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
villaggio-babbo-natale-2E’ stato ascoltato quest’oggi a Salerno, in commissione trasparenza, il dr di Lorenzo sulla vicenda Villaggio di Babbo Natale. Lo ha evidenziato in una nota il consigliere comunale Avv. Antonio Cammarota.

Il dr Di Lorenzo – riporta Cammarota – ha chiarito che l’associazione Innova Salerno non riceve energia elettrica gratuita, paga solo la tosap e quindi solo per le attività commerciali ma non per quelle ludiche, che non era necessario alcun bando nè che l’Ente è tenuto al controllo su eventuale lucro, che sono stati rispettati i termini di legge di trenta giorni tra istanza e delibera, per quanto l’associazione sia nata il giorno prima dell’istanza.

Ha anche chiarito che la cooperativa San Matteo, i cui vertici hanno stretti legami di parentela con la presidente dell’associazione Innova Salerno, non è aggiudicataria diretta di servizi comunali.

Tuttavia la commissione ha accertato difformità tra la brochure ufficiale dell’evento  e l’istanza presentata al Comune ove non sarebbero contenuti aspetti di vantaggio commerciale, ed ancora la presenza di integrazioni successive all’istanza che avrebbero dovuto imporre lo slittamento dei trenta giorni previsti dalla legge tra la richiesta e la delibera.

La Commissione ha anche ritenuto che i controlli su eventuale lucro da parte dell’associazione siano doverosi e dovuti da parte del Comune di Salerno.

Infine, è emerso che, per la presenza di attività ludiche a pagamento concesse all’associazione Innova Salerno all’interno del complesso  Le Fornaci, per le quali invece l’ingresso è gratuito, si impone il pagamento anche a chi vuol visitare appunto solo Le Fornaci.

Il Presidente  ha acquisito tutti gli atti e ha rinviato l’istruttoria per l’audizione di altri funzionari e dirigenti, riservando di invitare la presidente dell’associazione Innova Salerno.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Questa è una Città di Cacca anche grazie a Celano, Cammarota etc., non si può fare nulla, questo evento fa arrivare persone da tante Regioni limitrofe ci sono stato ben 3 volte con i miei figli e tranne la prima sera che siamo entrati nella casa ( molto bella tra l’altro) non ho speso un solo euro grazie agli animatori che fanno divertire i bimbi x ore intere. Avete idea dell’investimento fatto? Ho conosciuto li sul posto uno degli organizzatori e vi posso assicurare che sono persone serie e non hanno nessuna pretesa economica, tranne quella rientrare al più presto dell’investimento fatto. Poi x il prossimo anno si potranno organizzare i vari Celano , Cammarota, Santoro, Lambiase, Di Carlo, Natella , Ventura e qualche altro che ne parla male. Posso dirlo è confermarlo perché lavoro al comune di salerno da oltre 20 anni. Quindi la mia domanda è questa, x questa città cosa avete mai fatto o proposto??? Io ci andrò anche oggi grazie questa santa festività, buona giornata a tutti.

  2. Ma quale citta’ di cacca…dovete vergognarvi fate lucro sui bambini…io ci sono stato con mia moglie e 3 bambini di 2, 4 e 7 anni costo per entrare euro 32,50 ********.VERGOGNATEVI…lucrate sui bambini…al dipendente comunale (hai detto tutto), perchè dici bugie? il prezzo per entrare nelle fornaci “pubbliche” e’ euro 6,50 ******* ..tra l’altro pagano anche i bambini di 1 anno….TUTTI:::VERGOGNA…….

  3. a dire il vero si paga solo per entrare nella casa di babbo natale…..se non avete i soldi o non volete entrare non ci andate e vi godete tutto il resto.
    polemiche su tutto come al solito da parte dei pezzenti e perdenti di sempre

  4. Inutile abbaiare contro la “burocrazia” per coprire le responsabilità di un certo tipo di imprenditoria. Se volevano lucrare niente di male ma dovevano dirlo chiaramente nelle richieste di autorizzazione e pagare quanto dovuto.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.