All’Ospedale di Nola pazienti curati sul pavimento, De Luca apre indagine

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
ospedale_nolaLa foto sembra quella di un ospedale da campo e invece è il “Santa Maria della Pietà”, il presidio sanitario di Nola (1200 pazienti solo questa settimana) nel Napoletano: i pazienti vengono curati a terra. Non ci sono letti, né barelle e uomini e donne sono adagiati su coperte e lenzuola stese sul pavimento. Medici e paramedici fanno il loro lavoro inginocchiati. Oggi nell’ospedale mancava anche l’acqua. Sono dovuti intervenire i vigili del fuoco con le autobotti. E all’ospedale di Nola l’emergenza sembra la quotidianità.




La denuncia dei pazienti curati per terra arriva  su Facebook: “Ecco come vengono curati e dove vengono messi i pazienti all’ospedale di Nola….”. Decine i commenti. e il governatore Vincenzo De Luca dispone u l’apertura immediata di una indagine interna “per una puntuale verifica dei fatti e per accertare tutte le responsabilità”, si legge in una nota.

E il “caso Nola” diventa subito politico. Attacchi espliciti alla gestione De Luca.  Su Facebook interviene anche la consigliera regionale dei Cinque Stelle Valeria Ciarambino promette: “Ci siamo già attivati. Inviate le vostre segnalazioni”.

E Paolo Russo, parlamentare di FI annuncia un’interrogazione parlamentare: “Se il Santa Maria della Pietà deve funzionare in questo modo è meglio chiuderlo perché di ospedali così si muore. De Luca aveva promesso che non saremmo mai più stati ultimi, ci ha ridotti all’indigenza”.

 Fonte LaRepubblica.it
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. Questa è la regione europea che sta creando il governatore insieme al governo PD. Infatti i tagli lineari stanno annullando la sanità pubblica, che era un vanto di questo paese, a favore delle lobbies che magari finanziano le fondazioni dei nostri politici e quindi la loro campagna elettorale.
    Lo slogan del comico lucano era: “mai più ultimi” ed infatti lo siamo da quest’anno dopo aver galleggiato negli ultimi posti, per la gestione ugualmente scellerata dei partiti politici.
    La casta tende a mantenere i suoi privilegi a danno dei cittadini che subiscono inermi.
    Avete visto che si sono votati i rappresentanti delle province da soli, mentre il bugiardo fiorentino aveva detto che le aveva abolite? Così voleva fare anche per il senato con le schiforme.
    La casta è lontana anni luce dal mondo reale e si blinda i propri privilegi ed i cittadini a pagare.
    Italiani svegliatevi prima che sia troppo tardi.

  2. Aprire le indagini va bene, chiuderle, trovando il colpevole …maneger…, sarebbe molto meglio.

    Il nuovo che avanza, ………un dubbio………
    non è che ha avanzato talmente tanto da ritornare al punto di partenza e noi tutti non c’è ne siamo accorti.
    Resto in attesa di conferme.

  3. Questa è la Sanità europea promessa dal Megagovernatore di tutto il multiuniverso a 48 dimensioni! Infatti non siamo più ultimi, siamo completamente FALLITI!

  4. Ha fatto bene De Luca a sospendere i dirigenti che hanno lasciato che questo unico ospedale, che dovrebbe servire non solo i nolani, che è una grande città, con tanto di zona industriale tra cui si annovera anche il CIS di Nola, ma anche molta parte degli abitanti vesuviani e loro zona industriale e perfino alcuni comuni avellinesi limitrofi, finisse nel degrado assoluto senza che nessuno se ne fosse mai interessato.
    Questa zona è situata tra il Vesuvio e l’Irpinia e dovrebbe essere super-attrezzata a tutte le evenienze, mentre invece serve poco e male a chi paga le tasse sanitarie ed è costretto a spostarsi per avere cure ed accoglienza decenti o a Napoli centro o al Moscati di Avellino.

  5. x Cinzia
    Sono d’accordo che il presidio debba essere rinforzato, ma chi lo deve fare, i medici? Non è la politica, e quindi De Luca, che deve provvedere? Il fatto che il governatore si è dimostrato un incapace di gestire e la sua politica è di distribuire fritture elettorali, nient’altro.
    Se ha gli attributi dovrebbe autosospendersi per manifesta incapacità.

  6. x Vincenzo De Luca nun te reggae più

    Figlio di un Grillo minore che anche in Europa viene sempre più relegato in angolo di isolamento.

    “La casta è lontana anni luce dal mondo reale e si blinda i propri privilegi ed i cittadini a pagare.” E voi 5 stelle i cittadini li avete gabbati e raggirati da sempre con le vostre parole senza realtà e che alla prova di governo reale in una città fate acqua da tutte le parti fino a modificare un fondamentale del vostro statuto relativamente al fatto che l’avviso di garanzia non comporta più sanzioni automatiche. Allora la domanda è Per voi vale questa legge e per gli altri partiti invece l’avviso di garanzia rende sanzionabile fino alla rimozione dell’incarico che viene silurato dalle vostre continue ed insulse denunce pilotate.

    Siete ridicoli e giocate con un fuoco che prima o poi vi autodistruggerà.

    La casta dei 5 Stelle è lontana anni luce dal mondo reale e si blinda i propri privilegi e sono i cittadini a pagare.
    Italiani svegliatevi prima che sia troppo tardi.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.