All’Università di Salerno l’evento App Challenge – Sfida all’ultima app

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Dopo il successo delle prime due edizioni, mercoledì 23 Febbraio 2017, presso il Dipartimento di Informatica dell’Università di Salerno, si è tenuta la III edizione della manifestazione App Challenge – Sfida all’ultima app, che ha premiato il miglior progetto di sviluppo di App Enterprise. L’ evento, con il patrocinio ed il sostegno delle aziende Nextsoft e Wiseview e dell’Associazione Achille e la Tartaruga, ha visto la partecipazione di 17 studenti, provenienti dal corso Enterprise Mobile Application Development del Dipartimento di Informatica  presso la Laurea Magistrale in Informatica, e 7 progetti in gara. Il coordinamento scientifico è stato delle Prof.sse Rita Francese e Genny Tortora.

La giornata si è aperta con i saluti del Direttore del Dipartimento di Informatica, Prof. Alfredo De Santis e del Presidente del Consiglio dell’Area Didattica di Informatica, Prof.ssa Filomena Ferrucci, e con l’intervento dell’Assessore allo Sviluppo e al Bilancio del Comune di Salerno, Dr. Roberto De Luca, che ha sottolineato l’interesse del Comune verso una formazione dei nostri giovani mirata a soddisfare le esigenze del mercato del lavoro e verso la costituzione di una forte sinergia fra territorio e Università.

Le app in gara sono state tutte app enterprise (con server di backend Nodejs), progettate per operare in un ambiente di business utilizzando tecnologie multipiattaforma all’ avanguardia (Ionic, Angular, Cordova) e quindi funzionanti sia su dispositivi iOS, che Android. Gli studenti nel realizzarle hanno utilizzato metodologie didattiche innovative, quali il challenge-based-learning,  lavoro di  gruppo per il raggiungimento di un obiettivo (lo sviluppo dell’ app) e in gara con  altri gruppi per il conseguimento del premio nella sfida finale, ed il coaching, supervisione  delle attività di ogni team  da parte di un coach aziendale.

Quattro i  criteri di valutazione per l’assegnazione dei premi: Adeguatezza della soluzione proposta, User Experience, Difficoltà Tecnica e Capacità espositiva. Tutte rilevanti per il settore le aziende coinvolte, da 012factory a Atos, Dedagroup Wiz, Engineering, Ericsson, Healthwareinternational, IBM, Metoda, Nexsoft, Oracle, Spinvector, STMicroelectronics, Techmobile e Wiseview con le quali prima della premiazione si è tenuta una tavola rotonda sui temi relativi al trend e alle sfide dello sviluppo mobile, con particolare riguardo allo sviluppo multipiattaforma e le opportunità offerte dal mercato del lavoro.

Il primo premio è andato all’app GeoShop, realizzata da Federico Cozza e Antonio Rapano, un’ app per il supporto all’ acquisto di prodotti commerciali utilizzando un chatbot e la geolocalizzazione, seguita dal tutor 012factory. Secondo classificato il progetto InSalerno, presentato  da Vincenzo Tavarone, Giuseppe Angri e Angelo Ranieri. Il gruppo, seguito personalmente dal Consigliere del Comune di Salerno Paola De Roberto,  ha prodotto un’ app dedicata a migliorare la fruizione dei servizi culturali, logistici e di ospitalità della nostra città che il Comune  metterà subito in funzione.

Tutte le aziende si sono congratulate per l’alto livello di  competenze tecniche e comunicative dei partecipanti. “Oggi sono per la seconda volta in giuria nell’App Challenge dell’Università di Salerno. Progetti presentati in modo maturo e consapevole e ancora più interazione con le aziende.” Commenta su Facebook Giovanni Caturano di Spinvector, uno dei giurati.

Da Dino Lupo di Atos: l’attività all’Università di Salerno si è conclusa in modo molto positivo. L’attività delle applicazioni complessivamente è stata davvero molto alta con delle punte di eccellenza proprio sulle applicazioni premiate al primo e secondo posto. In particolare ti voglio sottolineare che, nonostante il corso di riferimento vertesse sullo sviluppo di applicazioni enterprise cross platform, ho potuto apprezzare anche i seguenti aspetti non secondari e di sicuro interesse per la nostra azienda:

          l’approfondimento di tematiche di System Integration (sia con il recupero di informazioni non strutturate da siti web legacy sia con integrazioni tramite API REST moderne)

          presentazione di modelli di business per monetizzare gli sforzi effettuati

          ottimo marketing attraverso presentazioni eccellenti e accattivanti

          completamento delle soluzioni mobile con moduli di backoffice (cms) web a supporto della soluzione”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.