Canone RAI speciale. Studi professionali e locali pubblici (di Luca De Franciscis)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Chiunque detiene un apparecchio televisivo o radio deve pagare un canone.

Coloro che detengono un apparecchio radio o televisivo, al di fuori dell’uso familiare, pagano un canone speciale di importo superiore ai 90 euro annui, che è quanto attualmente addebitato alle famiglie in 10 rate nelle bollette ENEL.

Dal sito della RAI si legge che devono pagare il canone speciale coloro che detengono uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radio televisive in esercizi pubblici, in locali aperti al pubblico o comunque fuori dell’ambito familiare, o che li impiegano a scopo di lucro diretto o indiretto.

Il Canone RAI speciale è legato all’indirizzo per cui è stipulato. Se si hanno diverse sedi si dovrà stipulare un canone speciale per ciascuna sede (studi professionali con più sedi, catene alberghiere, banche ecc.)

Il Ministero dello Sviluppo Economico – Dipartimento per le Comunicazioni ha precisato, con nota del 22 febbraio 2012, cosa debba intendersi per “apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle radioaudizioni”. È stato precisato che devono pagare il CANONE tutte le apparecchiature munite di sintonizzatore per la ricezione del segnale (terrestre o satellitare) di radiodiffusione dell’antenna radiotelevisiva.

Ne consegue, ad esempio che i personal computer che consentono l’ascolto e/o la visione dei programmi radiotelevisivi via Internet e non attraverso la ricezione del segnale terrestre o satellitare, non sono assoggettabili al canone. Invece un apparecchio originariamente munito di sintonizzatore – come un televisore – rimane soggetto a canone anche se successivamente privato del sintonizzatore (per esempio quando lo si usa solamente per DVD, cassette, o collegato ad un computer).

Sul sito della RAI si possono leggere gli importi dei canoni speciali alla TV e alla RADIO divisi per categoria di appartenenza.

Un esempio: per i circoli, associazioni, sedi di partiti, istituti religiosi, studi professionali, botteghe ecc. il canone speciale è di euro 203,70 l’anno (semestrale euro 103,93 e trimestrale 54,03).

Per comunicare la detenzione di un apparecchio TV o RADIO, e richiedere gli appositi modelli di c/c postale, può essere utile fare la richiesta on line. Successivamente arriveranno gli appositi modelli di c/c per il versamento. Per la richiesta on line del modello di conto corrente QUI.

Per contattare o scrivere alla sede RAI Campania, l’indirizzo è: Napoli (80125) alla Via G. Marconi n. 11, telefono 199123000 e fax 081/7251209.

La Guardia di Finanza può procedere ad accertamenti e se rileva omissioni può irrogare una sanzione fino a euro 516,45.

Per eventuali dubbi può essere utile leggere le domande frequenti (FAQ).

La HOME PAGE del sito RAI.

Luca De Franciscis

dottore commercialista

www.studiodefranciscis.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.