Rassegna stampa: i giornali salernitani in edicola lunedì 27 marzo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Ecco i titoli delle prime pagine sui giornali La Città, Metropolis, Mattino e Le Cronache. Rassegna stampa a cura di Salernonotizie

 

 

 

 

 

 

logo la cittàSul quotidiano LA CITTA’ il titolo di apertura è:

 

 

A Santa Teresa in balia dei bulli. L’odissea di una dodicenne aggredita da un gruppo di giovani mentre era con la madre. Su Fb la denuncia dello zio e le vanterie del branco: «Ora siamo famosi»

Di lato: Scenari politici. Parte la nuova Europa e su Renzi si abbatte il ciclone Enrico Letta

I potenti d’Europa oscurati dal carisma di Papa Francesco (di Luigino Rossi).

La foto notizia: Salernitana super all’Arechi. Sulle ali del sogno granata.

A centro pagina: Serie D. Cavese brutta e molto nervosa. Perde il derby e finisce in otto.

Carte false. I ricordi di Cesarano: l’esonero di Delio Rossi e la lite con Diego

Di spalla: La Città a casa vostra. Gaetano, disoccupato tre figli e un tumore

Riscossione? Buco nero. Quasi nessuno paga i debiti di Giustizia

Corse notturne. Agropoli, auto-bolide contro una recinzione

Taglio basso: I mestieri della notte/5. Al Ruggi la luce di un sorriso. Luisa Vitiello medico del Pronto soccorso. «È la mia casa» (di Barbara Cangiano).

Roccadaspide. Auricchio «Via Polimeni. La Sanità a De Luca»

I box in alto: Operaio di Sala tra le vittime del tir impazzito. Giovanni Casaburi 10 anni fa aveva lasciato il Vallo di Diano.

 

 

 

FOTO_SINGOLA_METROPOLISSul quotidiano METROPOLIS la notizia di apertura è:

 

 

La riscossa granata. Il ruggito dell’Arechi: festa per oltre 10mila tifosi sugli spalti. Lotito: “Siamo da play off. E in Figc non mi scarica nessuno”. La Salernitana batte anche l’Ascoli: è la terza vittoria di fila.

Di lato: Basket A2. La Givova non molla. Scafati vince ancora e spera nella salvezza.

Serie D. La Nocerina si ferma. Altro pari nel silenzio.

Serie D. Cavese, addio sogni. Tre rossi e ko amaro.

A centro pagina: Scafati crocevia della droga. La città nelle rotte dei narcos. Il blitz. La cocaina sequestrata era “di passaggio”.

Agro. Gli affari della gang tra furti e minacce.

Scafati. Il Pd si riorganizza: “Ora via le macerie”.

Di spalla: Salerno. Madre e figlia aggredite da baby bulli a Santa Teresa.

C.S. Giorgio. Auto a fuoco nella notte. Ex consigliere nel mirino.

Taglio basso: Cava de’ Tirreni. Migranti in città: 200 firme per dire no agli arrivi

Eboli. Vita spezzata a 4 anni. L’autopsia chiarirà il mistero.

 

 

 

FOTO_SINGOLA_MATTINOSul quotidiano IL MATTINO in prima pagina troviamo:

 

 

Botte tra 12enni, l’ombra del bullismo. Lite a Santa Teresa, l’accusa choc di una mamma: «Volevano uccidere mia figlia». Giallo e indagini sulla violenza. Lo zio di una delle ragazzine denuncia su Fb: torturata dai compagni di scuola

Lo scenario. L’escalation criminale degli under 18 .

Di lato: L’inchiesta. Il nuovo clan e l’eredità dei cutoliani.

La tragedia. Operaio travolto dolore e choc a Sala Consilina

A centro pagina: Bimbo morto a 4 anni il pm ascolta i genitori. La Procura valuta possibili omissioni nei soccorsi

L’incidente. Aiutano i ciclisti carabinieri feriti

La foto notizia: Brucia l’auto dell’ex consigliere: «Movente politico»

Taglio basso: Punti di vista. Marano, l’utopia di una civiltà illuminata (di Ciro Manzolillo)

Riflessioni. «I Tempesta», la reinvenzione di Shakespeare (di Alfonso Amendola)

Di spalla: Salernitana. Salernitana il ritmo vorticoso che annichilisce il piccolo Ascoli

I box in alto: La lirica. «NORMA CON OREN COSÌ RITORNO A CASA» .

Il racconto. PAOLO, SOGNI SPEZZATI INVESTITO IN LITORANEA

La bottega delle mani. ADINOLFI, EMOZIONI NEI GRANELLI DI SABBIA

 

 

 

le cronacheSul giornale Le Cronache in prima pagina:

 

 

Salerno: mamma e figlia picchiate da baby gang. La denuncia dello zio Ciro Gazzerino. “Chiamato il 112. Risposta: “Senza aggressione non possiamo intervenire”. La 12enne, che frequenta la scuola S. Tommaso D’Aquino a Fratte, già vittima di bullismo. La banda era formata da 30 ragazzi. E dopo hanno postato la bravata anche su Fb.

Di lato: Una bella Salernitana ora guarda ai play off. Terza vittoria di fila per una squadra che ha trovato i giusti equilibri. Mezzaroma studia da presidente se Lotito sarà costretto a lasciare.

Taglio basso: Incendiata l’auto di Gioiella “Il motivo è solo politico”. Dopo Michele Salvati stessa sorte per il dirigente provinciale di Fdi-An. L’episodio si è verificato sotto la sua abitazione a Nocera Superiore. La denuncia di Cirielli

La tragedia. Operaio di Sala Consilina ucciso da un tir in corsa.

Di spalla: Blitz Scafati. Mercato dell’usato viene chiuso dai Vigili Urbani

Serie D. Perde la Cavese. Male l’Agropoli. Per i Molossi solo un pareggio.

 

LE PRIME PAGINE IN FOTO

 

LE PRIME PAGINE IN VIDEO

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.