Salerno: a Pastena l’arenile della vergogna, la denuncia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Molti cittadini l’hanno battezzata “la spiaggia della gru abbandonata e dei rifiuti”. A due passi dall’ Hotel Polo Nautico e dal lido “Nuovo Mercatello”, in via lungomare colombo a Pastena, “non esiste più la sabbia ma solo cumuli di spazzatura e degrado.
Un cantiere dimenticato dove la ruggine ormai ha ricoperto ogni ferro che, in teoria, dovrebbe limitarne l’accesso.  “Siamo stanchi di attendere; ci avviciniamo al periodo estivo. Soprattutto in primavera questa spiaggia si popola di pescatori e di qualche coppietta che preferisce appartarsi all’aperto accanto alla più grande risorsa che la natura ci ha messo a disposizione”.
E’ cosi che la descrive A.P, un giovane fisherman salernitano che da anni coltiva la passione della pesca. A darne notizia il quotidiano Le Cronache oggi in edicola. “Sono praticamente cresciuto con il mare, mi piange il cuore a vedere questa gru piena di ruggine su una spiaggia che potrebbe essere rivalorizzata. Sono anni che sta li. Seppur vige il divieto di accesso, nella scorsa stagione estiva numerosi sono stati quei bagnanti che l’hanno popolata: adolescenti, studenti, coppie, genitori con bambini piccoli e tanti altri.
L’immagine di Santa Teresa la vorremmo anche qui dalle nostre parti, nella zona orientale. Non è giusto che per vedere una spiaggia pulita i cittadini debbano rivolgersi ai privati. Chiederei poi, all’amministrazione, in vista del periodo estivo sempre più alle porte, di introdurre i bagnini anche nei litorali comunali. Qui, ma anche più avanti, i bagnanti non se ne vedono bene perchè è una lotta continua fra le pallonate e le urla di qualche adolescente indisciplinato” conclude il giovane cittadino.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Ma come vogliamo fare un salto di qualità a Salerno? Spiagge più civili e un mare più pulito sarebbero una risorsa per tanti,oltre al fatto che i salernitani potrebbero andare al mare senza dover fare chilometri,come faccio spesso io per trovare un mare decente.

  2. Ma quello strepitoso pupazzetto in mano ai De Luca, vuole mettersi a fare finalmente il Sindaco con un sussulto di dignita’?
    Che qualcuno gli spieghi che i cittadini di Pastena sono Salernitani e che pagano regolarmente tasse e gabelle al Comune.

  3. A parte le istituzioni , oggi camminando sul lungomare di pastina su una panchina ho visto resti di carte, fazzoletti bicchieri età etc del McDonald abbandonati su una panchina da qualche animale ,uno schifo , penso che non sia stato il sindaco a lasciarli lì , è troppo semplice dare sempre la colpa alle istituzioni cominciamo a fare le persone civili , il problema è quello .il loro lavoro sarebbe più semplice se ci fosse più civiltà

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.