I fatti del giorno: sabato 10 giugno 2017

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
RUSSIAGATE: TRUMP, PRONTO A TESTIMONIARE SOTTO GIURAMENTO
PRESIDENTE USA, COMEY TALPA. CAMERA CHIEDE LE CARTE

“Non c’è stata nessuna collusione” e Comey “è un leaker”. Il
presidente Usa, Donald Trump, passa al contrattacco dopo la
deposizione dell’ex capo dell’Fbi al Senato sul cosiddetto
Russiagate e si dice pronto “al 100%” a dare la sua versione dei
fatti sotto giuramento, smentendo di aver mai chiesto fedeltà a
Comey. Intanto i vertici della commissione intelligence della
Camera che indaga sul Russiagate hanno chiesto proprio all’ex
numero uno dell’Fbi qualsiasi nota o memo in suo possesso delle
conversazioni con Donald Trump.
—.

TUTTI CONTRO TUTTI SULLA LEGGE ELETTORALE, DUELLO PD-M5S
RENZI NON CREDE A UN NUOVO ACCORDO, PISAPIA CHIUDE AI DEM

La bocciatura della legge elettorale alla Camera fa salire la
temperatura del dibattito fra i partiti. Renzi parla di
‘fallimento impressionante’, si dice ‘non ottimista’ su un nuovo
accordo e attacca i 5S: ‘Sono inaffidabili per definizione’. E
loro: ‘Il Pd è spaccato e Renzi cerca di scaricare la propria
debolezza politica sul MoVimento’. Pisapia frena sull’apertura
del segretario Dem (‘se vuole coalizione faccia le primarie’),
Salvini chiude a ulteriori tavoli, Alfano: ‘Abbiamo vinto’.
—.

GB: LA FRAGILE VITTORIA DELLA MAY, AL GOVERNO CON UNIONISTI
AVANTI SENZA MAGGIORANZA ASSOLUTA, ‘ORA BREXIT E SICUREZZA’

Vittoria dimezzata per la premier conservatrice Theresa May che
non ha ottenuto la maggioranza assoluta dei seggi ma ha ricevuto
dalla regina Elisabetta l’autorizzazione a formare un nuovo
governo, che si reggerà sul sostegno degli unionisti del Dup.
Gli obiettivi, ha spiegato May, saranno ‘attuare la Brexit e
mantenere il Paese sicuro’. Poi ha ammesso di avere mancato
l’obiettivo elettorale e si è scusata con i non rieletti. Il
presidente Usa, Donald Trump, chiama la May per “offrire il suo
caldo sostegno relativamente alle elezioni”.
—.

POLANSKI: VITTIMA STUPRO 40 ANNI FA CHIEDE CHIUDERE CASO
SAMANTHA GEIMER AVEVA 13 ANNI, ‘GIUSTIZIA NON È SOLO CASTIGO’

Per la prima volta in 40 anni la donna stuprata da Roman
Polanski quando era una ragazzina di 13 anni si è rivolta a un
giudice chiedendo di archiviare il caso contro il celebre
regista. “La giustizia non è solo castigo. E’ anche equità e
considerazione”, ha detto Samantha Geimer, tornata a Los Angeles
dalle Hawaii con il marito per chiedere in tribunale di mettere
una pietra sopra la pluridecennale vicenda.
—.

MAX BIAGGI: CONDIZIONI STAZIONARIE DOPO INCIDENTE
“L’ABBIAMO SFANGATA ANCORA”. OGGI NUOVO BOLLETTINO MEDICO

Sono stazionarie le condizioni di Max Biaggi, il pilota finito
in ospedale dopo una rovinosa caduta sul circuito Sagittario di
Latina. L’ex campione del mondo ha riportato un trauma toracico
e fratture costali multiple. “Anche stavolta l’abbiamo
sfangata”, ha detto Biaggi ieri al papà dopo l’incidente. Oggi,
alle 12, è atteso un nuovo bollettino medico del San Camillo.
—.

MOTO: GP CATALOGNA, LORENZO A CACCIA DELLA POLE, ROSSI DIETRO
F1: GP CANADA, QUALIFICHE NEL SEGNO FERRARI-MERCEDES

Giornata di qualifiche oggi per i motori. A Barcellona scendono
in pista le moto, con Jorge Lorenzo a caccia della pole dopo il
miglior tempo fatto registrare ieri nelle prove libere, davanti
a Jorge Lorenzo. Valentino Rossi, invece, dovrà far meglio del
10/mo tempo. In Canada, invece, toccherà alle monoposto, con
l’ennesima sfida all’orizzonte tra Ferrari e Mercedes. Ieri le
prime libere sono andate a Lewis Hamilton, mentre nella seconda
sessione il miglior tempo è stato di Kimi Raikkonen. (Fonte ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.