Via Ligea intasata dai tir: la Cisal a difesa del porto di Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
“Via Ligea è intasata perché il porto rappresenta, dal punto di vista economico, l’unica eccellenza rimasta a Salerno. Comprendo le esigenze dei residenti, ma la nostra classe politica continua a brillare per proposte davvero senza senso”. Luigi Vicinanza, sindacalista della Cisal provinciale, contesta l’iniziativa dei consiglieri comunali che chiedono all’Autority nuove misure per regolamentare l’entrata dei tir. “Il lavoro viene prima di ogni altra cosa, ma forse questo i nostri amministratori pubblici lo hanno dimenticato. D’altronde lo dimostrano gli atti prodotti in questo senso dal Comune di Salerno negli ultimi due anni. Nessuna misura anti-crisi per chi è senza lavoro. Nonostante tutto ciò, però, adesso ci permettiamo di voler bloccare l’unico settore che continua a registrare un segno più nella nostra economia”.

Per Vicinanza, dunque, la vicenda legata ai residenti si può risolvere ma in modo diverso. “Tutto ciò mi riporta alla mente la questione della Fonderia Pisano. I politici hanno lasciato che residenti e lavoratori iniziassero una guerra tra poveri”, ha spiegato il sindacalista. “Non vorrei che ora quel film possa riaccadere per il caso porto. Invece di pubblicizzare iniziative davvero discutibili, mi farebbe piacere il consiglio comunale di Salerno si schierasse in prima linea su temi importanti come la sicurezza sui luoghi di lavoro, la rappresentanza sindacale nelle aziende o sulle modalità di assunzione delle maestranze. Capisco, però, che è meglio spaccare che costruire. Sul porto di Salerno però bisogna remare tutti dalla stessa parte. Altrimenti si rischia di distruggere una vera eccellenza. Si tratta di una vera risorsa come l’aeroporto “Costa d’Amalfi”. Quindi invito l’amministrazione comunale a essere attenti per assicurare e far crescere l’occupazione nella nostra terra”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Ringraziate il PRESIDENTE della commissione trasparenza CAMMAROTA che si è fatto pubblicità fregandosene degli impatti sul lavoro, sull’economia e su Salerno.
    Trasparentemente hacfregato ancora una volta tutti.

  2. Il porto di Salerno ha chiaramente dei limiti logistici che non permettono di supportare più di quello che sopporta anzi…appoggiandosi poi su un arteria..viadotto gatto…lasciato in stato di abbandono e che subisce colonne di tir giornalmente…dove si rischiano incidenti stradali giornalmente…il porto va semplicemente delocalizzato fuori salerno magari in prossimità dell aeroporto in modo da creare un’unica infrastrutturainterconnessa…ma oggi come oggi un porto che vuole crescere sempre più non è più sostenibile per la città e per gli stessi residenti.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.