A Castellabate torna l’atteso Palio della Stuzza, 116 anni di storia e tradizione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Un gioco di abilità e di astuzia che si rinnova da oltre un secolo nel mare Bandiera Blu di Santa Maria di Castellabate. È lo storico “Palio della Stuzza”, giunto alla 116esima edizione, che si svolgerà lunedì 14 agosto, a partire dalle 16.30, sul lungomare Perrotti, a Santa Maria di Castellabate, nell’ambito dei festeggiamenti religiosi in onore della patrona Santa Maria a Mare. Si tratta di uno degli eventi più antichi del Cilento, organizzato dagli Amici della Stuzza (Giuseppe Villani, Franco Fragano, Domenico Di Sessa, Vincenzo Malzone e Gerardo Scola), in collaborazione con il Comitato Festa di Santa Maria a Mare e con il patrocinio del Comune di Castellabate.

I partecipanti, residenti rigorosamente nel territorio comunale di Castellabate, devono percorrere un palo in legno cosparso di grasso animale, lungo diciotto metri, e riuscire ad afferrare le tre bandierine poste all’estremità, senza cadere in acqua, per vincere il palio. I tre vessilli sono posti rispettivamente a 14, 16 e 18 metri. Ai nastri di partenza, pronti a regalare spettacolo, vi saranno venticinque partecipanti, tra i 18 e i 60 anni. Nel 2016, ha trionfato Paolo Santarsiero, seguito da Antonio Salzano e da Francesco Federico.

Il palo viene posizionato sulla scogliera antistante il lido Santa Maria, all’estremità del lungomare Perrotti, dando così a residenti e turisti di seguire dallo stesso lungomare, dagli scogli adiacenti o in mare le performance dei protagonisti. “Nato nel periodo della Grande Guerra, il Palio della Stuzza è diventato un evento imperdibile per la comunità di Santa Maria di Castellabate ed anche per i turisti che la frequentano, visto che si svolge nel pieno della stagione estiva. – spiegano gli organizzatori – Il Palio va oltre il semplice folklore perché rappresenta un momento di coesione e di identità culturale per la nostra comunità, che dimostra di essere ancorata alle proprie tradizioni”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.