Avevano 1.200 uccelli morti nelle valigie: otto cacciatori denunciati

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Arrivano in aeroporto a Orio al Serio, nel Bergamasco, con 1.200 uccellini morti in valigia. La guardia di Finanza li scopre e li denuncia. Si tratta di otto cacciatori, bresciani e vicentini, che facevano rientro dalla Romania dopo una battuta di caccia. I cacciatori sono accusati di averli abbattuti illegalmente, gli uccellini trovati appartengono a specie protette, e di averli importati di frodo in Italia.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. da cacciatore dico buttategli il porto d’armi,questi sono solo sparatori che squalificano tutti i cacciator ,ma dico anche che si dovrebbe vietare la caccia all’estero dove per soldi si possono fare stragi di selvatici.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.