Il digiuno di Bocalon, il bomber non segna da 760 minuti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Preoccupa il digiuno di Riccardo Bocalon. L’attaccante non segna da 760 minuti. Dopo un avvio promettente in Coppa Italia (contro Alessandria e Carpi) ed al debutto in casa (doppietta alla Ternana) la punta lagunare è scomparsa dalla scena.

Eppure la Salernitana è la 9° squadra di tutta la serie B per tiri effettuati dentro e fuori dalla porta, ma soprattutto la 2° per occasioni create.

Non si può certo dire, dunque, che mancano le occasioni a Bocalon per mettersi in mostra, anzi. Sia ad Avellino che contro il Frosinone l’attaccante ha avuto due palle gol nitide che ha sprecato davanti ai portieri. Di piede al Partenio e di testa all’Arechi. Sette, quasi 8 le giornate senza segnare. Non era mai accaduto per Bocalon rimanere a secco per così tanto tempo.

Con l’Alessandria non era andato oltre alle 4 partite nell’ultima stagione e 6 nella prima, 4 furono anche con la maglia del Prato, 3 con quella del Venezia mentre con la Cremonese tutto fu condizionato da infortuni e panchine.

Alle viste ci sono tre partite a distanza ravvicinata: Novara, Empoli e Bari. Probabile turnover con Rossi che scalpita anche se la concorrenza si è ridotta per via del infortunio di Rodriguez.

La sensazione è che mentre lo spagnolo riesce a fare reparto da solo Bocalon, che sul piano dell’impegno non può assolutamente essere messo in discussione, ha bisogno di un partner più vicino per esprimersi al meglio.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Il problema a Salerno è che i giocatori si valutano o su simpatia e antipatia o su manipolazioni dei giornalisti fatte da un certo personaggio. Se Rodriguez non fa niente, si dice che lotta, se Bocalon non ha un pallone e fa a gomitate 70 minuti dovendo controllare lanci lunghi improbabili con il raddoppio di marcatura, allora non è in grado. Se Rodriguez sbaglia, si dice che però lotta, se Bocalon sbaglia si dice che non è capace. Non c’entra niente il premio valorizzazione che qualcuno intasca se facciamo giocare il pippero che ha sbagliato 4 gol fatti? Ricordate Coda e Donnarumma, uno fa la panchina nella squadra più scarsa di sempre in A, l’altro sta facendo benissimo ad Empoli. Un certo personaggio però imponeva che il secondo stesse sempre in panchina, per non fare perdere le luci della ribalta a quello scarso dei due. La verità è che la Salernitana gioca malissimo e se Bocalon non ha un pallone non è colpa sua. Tecnicamente si vede a mille miglia che è più forte di quello scarpone spagnolo, nonostante lo si stia demotivando con scelte dubbie. Perché nessuno parla di Rosina, che non è all’altezza? Poi altra cosa, Rodriguez ha segnato tre gol, di cui 2 molto, ma molto casuali e quasi sbagliati. Bocalon solo 2, ma non credo si possano paragonare con quelli del pippero.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.