Serie B: il Parma batte 2-0 l’Avellino ed è secondo in classifica

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Vince il Parma nel posticipo della domenica contro l’Avellino. Al Tardini la squadra di D’Aversa supera 2-0 i lupi di Novellino. A decidere il match un gol ad inizio partita e uno alla fine. Apre le marcature Di Gaudio dopo appena 1′ di gioco e la chiude al 90′ Roberto Insigne. Con questo risultato il Parma vola al secondo posto affiancando Empoli e Frosinone ad un solo punto dal Palermo capolista. L’Avellino resta fermo a 16 punti.

Di Gaudio la sblocca subito

Dopo neanche un minuto dal fischio d’inizio il Parma è gia in vantaggio: Di Gaudio entra rapidissimo in area e batte Radu di destro. Nella prima frazione l’Avellino non riesce a creare pericoli in avanti, soltanto D’Angelo riesce a farsi vedere con qualche iniziativa, troppo timida. Grande ritmo nei primi minuti, poi però le emozioni sono state pochissime. Partita dura, con 3 ammoniti e 19 falli. Si poteva immaginare che sarebbe stato un match nervoso, infatti Parma e Avellino sono le squadre che hanno subìto più espulsioni nella Serie B 2017-2018: 3 gli emiliani e 4 i biancoverdi.

L’Avellino non riesce a rispondere

Nella ripresa inizia subito forte l’Avellino: cross di Marchizza da sinistra, Asencio libero in area colpisce di testa ma Frattali blocca a terra. Al 9’ Novellino fa entrare Bidaoui per Laverone, ospiti con un attaccante in più alla ricerca del pareggio. Dieci minuti dopo Avellino pericoloso: cross di Suagher, Ardemagni colpisce di testa ma non trova lo specchio della porta. Al 21’ il Parma sfiora il raddoppio: Calaiò si libera della marcatura di Suagher e conclude, Radu respinge. Passa qualche minuto e Di Tacchio cade in area dopo un contatto: per l’arbitro è simulazione e giallo per il centrocampista. Nonostante i tre cambi di Novellino l’Avellino non riesce a cambiare l’inerzia della gara e crea poco, il Parma si chiude e prova a colpire in contropiede, senza riuscirci. Parma pericoloso al 46’, la conclusione di Calaiò però è troppo centrale.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. e’ triste ammetterlo….i pisciaiuoli ci hanno rovinato il campionato…….psicologicamente……un incubo……Salerno non esiste ….Salerno non esiste….Salerno non esiste……..pisciaiuo’ c’avit accis…..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.