«Salerno città fuori controllo», Cammarota porta il caso in Consiglio Comunale

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
«La questione sicurezza è l’emergenza della città di Salerno, e chiederò domani di discuterne in Consiglio Comunale, prima di ogni altro punto.

E’ necessario che se ne parli in consiglio comunale, l’unico luogo di confronto istituzionale, proprio nel momento in cui viene ancora negata, da una resistenza antica e strisciante, la diretta televisiva, e si preferisce invece la politica dei selfie, delle decisioni in televisione, delle richieste di deleghe sui social.

E’ necessario che si parli di sicurezza perchè la città è fuori controllo, se di fronte alla questura e al Comune ancora una vigilessa viene ferita, e ancora Salerno viene stuprata. E’ necessario che si parli di sicurezza per evitare la scorciatoia della deriva razzista ma anche della strumentalizzazione di qualche improbabile paladino dei diritti civili, quando invece basta distinguere chi rispetta le leggi e chi no.

Ha ragione De Luca quando dice che il Prefetto deve andarsene se non sa allontanare un abusivo di fronte alla Prefettura, ma questo vale per tutti, proprio per tutti. Prima che ci scappi il morto».

Lo afferma in una nota Antonio Cammarota consigliere comunale e presidente della commissioen trasparenza del Comune di Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Per dovere di cronaca devo registrare il primo record “storico” del Prefetto di Salerno sin dal suo insediamento: Nella Zona Arechi, 2 settimane senza parcheggiatori abusivi…quasi mi commuovo!

    Eppure meno di 3 mesi orsono, quando telefonai al 113 per segnalare l’ennesima estorsione da parte del signorino “Bonaseeer”, malgrado una pattuglia si fosse appena allontanata dal tristo personaggio, mi fu risposto che al limite avrei dovuto denunciare e che dopotutto era inutile far intervenire la polizia…tanto sarebbe tornato e che poi, cosa avrebbero potuto fare se non avevo prove che l’euro estorto non fosse una “donazione” volontaria, dopotutto loro mica “chiedono o obbligano”.

    Una telefonata surreale, con un centralino infastidito cui chiedere quasi scusa per il disturbo.

    Com’è che ora le cose funzionano? Ci voleva un intervento diretto e poco ortodosso, ma efficace, del Governatore per farmi risparmiare la consueta (piccola) rapina settimanale?

    Ed allora anche per il caso della Vigilessa, che si analizzino i fatti, i precedenti e nel caso appurare l’adeguatezza del Prefetto, perchè a quanto pare se non è supervisionato o minacciato, non si muove una foglia e la microcriminalità sarà sempre qualcosa da sopportare, “del tanto poi che si può fare”.

  2. Fuori controllo? ma che ci vuole a mettere 2 pattuglie della polizia che vanno avanti e dietro….

  3. ” Nella Zona Arechi, 2 settimane senza parcheggiatori abusivi…quasi mi commuovo!”
    Non se ne sono mai andati, stanno ancora là . Sono almeno 2.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.