Ente d’Ambito per gestione integrata rifiuti, Sindaco Ascea redige regolamento

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Sarà il sindaco di Ascea, Pietro D’Angiolillo, consigliere dell’Ente d’Ambito per il servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani, a redigere il Regolamento per lo svolgimento delle sedute e l’assunzione delle deliberazioni dell’Ente. La decisone é stata presa all’unanimità dal Consiglio nella  riunione che si è svolta ieri pomeriggio a Salerno.

La definizione e l’approvazione del Regolamento e la nomina del Direttore Generale sono i passaggi fondamentali che consentiranno all’Ente di recente costituzione di iniziare a svolgere la propria funzione.

L’Ente d’Ambito, così come previsto dalla Legge Regionale n.14/2016 dovrà occuparsi della gestione integrata dei rifiuti su tutto il territorio provinciale e per poter validamente deliberare deve dotarsi di un apposito Regolamento, altrimenti ogni decisione del consiglio rischia di essere nulla.

Tale Regolamento è previsto dalla legge regionale e dallo Statuto dell’Ente d’Ambito e deve essere approvato a maggioranza assoluta.  L’argomento, al centro di precedenti riunioni, é stato nuovamente trattato ieri pomeriggio ed il Consiglio ha affidato al consigliere D’Angiolillo, stante la specifica competenza in materia, il compito di redigere il Regolamento.

Al centro della riunione anche la nomina del Direttore Generale dell’Ente. A tale proposito è stata nominata una commissione per la valutazione dei curricula presentati, in seguito ad interpello, da vari soggetti interessati a ricoprire il ruolo.

“Come ho avuto modo di segnalare anche in passato – afferma il consigliere Pietro D’Angiolillo – il Direttore Generale, per un Ente cosi complesso ed articolato quale è l’EDA, deve necessariamente avere un alto profilo specialistico e la sua individuazione deve necessariamente passare attraverso la valutazione del profilo morale, della capacità di gestire il personale e della conoscenza delle gestioni dei servizi pubblici locali, con particolare riferimento alla gestione dei rifiuti.

Tutto ciò al fine di tutelare i Comuni a che non si verifichi più quanto avvenuto in passato attraverso le gestioni dei Consorzi di Bacino, causa dell’attuale criticità nei servizi pubblici locali e nei bilanci comunali. Non a caso la legge Regionale n°14/2016 nasce dalla necessità di cambiare radicalmente il modello gestionale nel settore dei rifiuti con il superamento dei Consorzi e l’introduzione degli Ato.

Non penso che ci sia qualcuno, fra tutti i consiglieri, che voglia far continuare a gestire la materia dei rifiuti a chi, ricoprendo ruoli dirigenziali in passato, ha contribuito all’incresciosa e fallimentare gestione operata fino ad oggi in Regione Campania e in Provincia di Salerno”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Il Sig. Sindaco forse dimentica che i Consorzi di Bacino erano costituiti dagli stessi Comuni della Provincia di Salerno presenti nei CDA all’uopo costituiti, per cui gli stessi Comuni non possono vantare “una verginità amministrativa” che non gli appartiene.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.