Salerno: a Torrione le spoglie del Santo educatore Alfonso Maria Fusco

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Arriveranno questo pomeriggio alle 17 nella chiesa di Santa Maria ad Martyres, a Torrione, le spoglie di Sant’Alfonso Maria Fusco.

Un’ora più tardi, alle 18, è in programma la celebrazione eucaristica, che dà inizio ad una settimana di adorazione e preghiera. Le spoglie del Santo, ricordato come il don Bosco del Sud e canonizzato il 16 ottobre 2016 da Papa Francesco, rimarranno nella chiesa di via Adriano Falvo fino a sabato 11.

Il programmato prevede una settimana intensa di riflessione e di preghiera e rivolge una attenzione particolare ai ragazzi, ai quali il sacerdote nato ad Angri nel 1839 dedicò la sua vita e il suo ministero.

Da lunedì, poi, sono attesi almeno seicento religiosi per l’omaggio ad Alfonso Maria Fusco, con la chiesa di Santa Maria ad Martyres destinata a divenire crocevia di fedeli e pellegrini. Esattamente un anno fa, la canonizzazione in San Pietro, alla presenza di duemila persone provenienti dalla diocesi di Nocera Inferiore-Sarno con alla testa il vescovo Giuseppe Giudice ed il vescovo emerito Gioacchino Illiano.

Con loro c’era Gershom, il bambino zambiano miracolato da Alfonso Maria Fusco, che gli è valsa la santità. Papa Francesco ed il tribunale per le canonizzazioni hanno preso in esame numerose testimonianze di miracoli: tra questi, quello per suor Maria Dulcis Miniello, religiosa Battistina colpita nel 2009 da un doppio aneurisma cerebrale e guarita, per intercessione del fondatore della sua congregazione, senza alcuna spiegazione scientifica. Già prima di nascere, ad Angri, Alfonso Maria Fusco era un predestinato: la madre, pellegrina sulla tomba di Sant’Alfonso Maria de’ Liguori a Pagani, ebbe la visione della santità del figlio.

Fusco dedicò una vita intera agli altri, tra dolore, sacrificio ed amore senza condizioni. Sacerdote ad Angri, è oggi venerato in una cappella creata nella casa delle suore Battistine. Nato nel 1839, Alfonso Maria Fusco fu ordinato sacerdote nel 1863 e si distinse per il lavoro nell’educazione dei bambini e dei giovani, soprattutto i più poveri.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.