Salerno: a Torrione le spoglie del Santo educatore Alfonso Maria Fusco

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Arriveranno questo pomeriggio alle 17 nella chiesa di Santa Maria ad Martyres, a Torrione, le spoglie di Sant’Alfonso Maria Fusco.

Un’ora più tardi, alle 18, è in programma la celebrazione eucaristica, che dà inizio ad una settimana di adorazione e preghiera. Le spoglie del Santo, ricordato come il don Bosco del Sud e canonizzato il 16 ottobre 2016 da Papa Francesco, rimarranno nella chiesa di via Adriano Falvo fino a sabato 11.

Il programmato prevede una settimana intensa di riflessione e di preghiera e rivolge una attenzione particolare ai ragazzi, ai quali il sacerdote nato ad Angri nel 1839 dedicò la sua vita e il suo ministero.

Da lunedì, poi, sono attesi almeno seicento religiosi per l’omaggio ad Alfonso Maria Fusco, con la chiesa di Santa Maria ad Martyres destinata a divenire crocevia di fedeli e pellegrini. Esattamente un anno fa, la canonizzazione in San Pietro, alla presenza di duemila persone provenienti dalla diocesi di Nocera Inferiore-Sarno con alla testa il vescovo Giuseppe Giudice ed il vescovo emerito Gioacchino Illiano.

Con loro c’era Gershom, il bambino zambiano miracolato da Alfonso Maria Fusco, che gli è valsa la santità. Papa Francesco ed il tribunale per le canonizzazioni hanno preso in esame numerose testimonianze di miracoli: tra questi, quello per suor Maria Dulcis Miniello, religiosa Battistina colpita nel 2009 da un doppio aneurisma cerebrale e guarita, per intercessione del fondatore della sua congregazione, senza alcuna spiegazione scientifica. Già prima di nascere, ad Angri, Alfonso Maria Fusco era un predestinato: la madre, pellegrina sulla tomba di Sant’Alfonso Maria de’ Liguori a Pagani, ebbe la visione della santità del figlio.

Fusco dedicò una vita intera agli altri, tra dolore, sacrificio ed amore senza condizioni. Sacerdote ad Angri, è oggi venerato in una cappella creata nella casa delle suore Battistine. Nato nel 1839, Alfonso Maria Fusco fu ordinato sacerdote nel 1863 e si distinse per il lavoro nell’educazione dei bambini e dei giovani, soprattutto i più poveri.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.