Allontana figlio dal padre: mamma condannata ad un anno di carcere

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Importante sentenza a favore di un papà salernitano che non riusciva più a vedere il figlio di 7 anni dal 2014 in seguito alla separazione con la compagna. A dare la notizia il sito Stiletv.it

La donna nell’aprile del 2014 si era trasferita al Nord dopo aver prelevato il piccolo da scuola. Una vera e prpria fuga senza il consenso del papà del bimbo.
Da allora il genitore, assistito dall’avv. Giuseppe Caceci, ha intrapreso una dura battaglia legale, fiducioso che, prima o poi, avrebbe avuto giustizia. E così è stato, tant’è che dopo 3 anni è arrivata la sentenza del Tribunale di Salerno che ha condannato in primo grado la madre del piccolo ad un anno di reclusione e al risarcimento dei danni in favore del papà.

L’avv. Caceci, difensore di fiducia della persona offesa, si dice molto soddisfatto della sentenza: “Si tratta di un’importante vittoria professionale e non solo, in quanto questa sentenza va al dì là della semplice condanna penale, perché riabilita il mio assistito, ovvero un papà agl’occhi del proprio figlio e di una comunità intera, rispetto ad accuse che sono risultate del tutto infondate.

Troppo spesso, putroppo, le donne si sentono in diritto di allontanare i bambini dai papà, come se l’unica figura importante per una crescita sana fosse quella della mamma. La rabbia che coinvolge i genitori durante la fase di separazione di frequente viene scaricata usando proprio i bambini come mezzo per dimostrare il proprio potere”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Finalmente una sentenza che tutela una volta un padre, perchè molto spesso le mogli non accettano la fine di un matrimonio, per qualsiasi motivo esso sia e pensano che il diritto di un uomo a continuare ad essere padre non esista o meglio proprio per colpire con ferocia e cattiveria inaudita l’ex compagno, queste donne decidono di far interrompere i rapporti padre/figli ( sottraendoli o impedendo le visite ) senza capire che poi alla fine quelli che soffrono più di tutti sono proprio i figli…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.