WPP Innovator dell’anno, a Milano anche il salernitano Credendino

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
È andato alla startup milanese Artemest la prima edizione del premio “Innovator of the year” insignito da WPP (network attivo su scala globale nel settore della comunicazione) dalla community socio culturale Amici della Triennale e da Triennale di Milano. Nella cornice dello spazio espositivo del capoluogo lombardo sono sfilate ieri sera, all’attenzione di una platea di imprenditori, investitori e rappresentanti delle istituzioni che hanno eletto il vincitore attraverso votazione elettronica, sei nuove imprese in rappresentanza di altrettanti settori, selezionate per le proprie doti di creatività e imprenditorialità nell’applicare la tecnologia digitale anche ad ambiti più tradizionali.
Per la categoria Cultura/Comunicazione/Entertainment era in lizza la piattaforma (basata su algoritmi proprietari di intelligenza artificiale) di influencer marketing Buzzoole, in ambito Food la bergamasca L’Art Caffè Torrefazione, per il Fashion l’azienda candidata era il marchio di occhiali Quattrocento, per la Salute la nota startup padovana D-Eye (già vincitrice del Premio Gaetano Marzotto 2017), per il Turismo un’altra realtà innovativa nata in Veneto (e incubata presso H-Farm) per l’analisi in tempo reale dei dati online del settore viaggi, Travel Appeal, per il Design/Furniture and Interior Design per l’appunto Artemest. A quest’ultima andranno in premio consulenza e servizi di comunicazione (pubbliche relazioni, adv, media, digital…) offerte dalle agenzie del gruppo WPP.
Chi è Artemest? Nata nel 2015 per idea della designer di gioielli Ippolita Rostagno e di Marco Credendino, è un particolare portale di e-commerce, un marketplace aperto alla clientela internazionale in cui confluiscono le opere di circa 500 artigiani e artisti del lusso italiani, specializzati nella lavorazione del legno, del vetro di Murano, del marmo, delle ceramiche e dei metalli preziosi. Massimo Costa, Country Manager di WPP, ha salutato la conclusione dell’iniziativa sottolineando come fra tutte le startup prese in esame siano emersi “livelli significativamente diversi anche a parità di valore e interesse tra i progetti: c’è chi si è già preparato al salto verso una comunicazione d’impresa strutturata e chi invece non si è ancora dotato degli elementi e strumenti di base per farlo. Lanciare un’idea creativa per far nascere una nuova impresa è diverso dal comunicare come azienda e la comunicazione e il marketing hanno un ruolo enorme nella creazione di valore per l’impresa”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.