De Luca jr, Francesco Igor Colletta: «Vittima di raggiro delinquenti»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
“Ho scelto la strada del silenzio per vedere fino a che punto il regista di questo film fosse capace di confondere i giornalisti seri e l’opinione pubblica; in questa vicenda, sono stato vittima di un raggiro da parte di pericolosi delinquenti finalizzato a porre in essere un tentativo di affossamento politico e mediatico di uno degli amministratori più cristallini e di indubbia integrità morale del nostro panorama nazionale; altrettanto vergognoso è il parallelismo mediatico che tenta di accostare l’inchiesta SMA alla vicenda che mi coinvolge”.

Lo scrive Francesco Igor Colletta, commercialista che partecipò con l’ex assessore salernitano e suo amico Roberto De Luca, all’incontro con il falso imprenditore Nunzio Perrella. Colletta e De Luca sono stati iscritti nei giorni scorsi nel registro degli indagati dai magistrati della procura di Napoli. Il commercialista ha diffuso una dichiarazione attraverso il suo difensore, avvocato Michele Avino.

“Emergerà, in modo incontrovertibile – dice Colletta- , che il mio intervento era finalizzato esclusivamente ad offrire le mie competenze professionali ad una società che si presentava all’interlocutore come una realtà d’eccellenza nella gestione dei rifiuti; lo stesso Dott. De Luca veniva interpellato nella sua sola e precipua qualità di libero professionista.

L’incontro con il Dott. Roberto De Luca mi veniva sollecitato dall’Ing. Giancarlo Adami, con il quale ho rapporti professionali; quest’ultimo mi presentava il sedicente Sig. Paolo Varotto (in realtà Perrella col quale non ho mai avuto alcun tipo di rapporto), responsabile Commerciale della PUNTO RICICLO srl, il quale sommariamente mi esponeva un progetto innovativo nel campo dello smaltimento dei rifiuti”.

“Nel corso dell’incontro – afferma Colletta – si è parlato anche del mio incarico professionale e delle mie competenze professionali. All’incontro presso lo Studio Professionale del Dott. Roberto De Luca il sedicente Paolo Varotto illustrava la documentazione dell’azienda Punto Riciclo srl ed esponeva le procedure innovative per il trattamento dei rifiuti grazie al cosiddetto sistema di separazione e di stoccaggio. In nessuno dei due incontri con il Varotto si è parlato di partecipazione a gare, ma solo ed esclusivamente di progetti innovativi da valutare e verificare in via sperimentale”.

“È mio primario interesse – conclude il commercialista – che i magistrati titolari dell’inchiesta, cui va il mio massimo tributo, superato il polverone mediatico provocato da una sottile ed orientata regia politico-criminale, consegnino al cittadino Francesco Igor Colletta ed a tutti i cittadini una verità giudiziaria che sia lo specchio della verità dei fatti, fatti che mi vedono totalmente estraneo a condotte illecite.

Forte della consapevolezza della liceità e della trasparenza della mia condotta professionale che passa anche attraverso la mia storia personale di Carabiniere, ho già manifestato alla Magistratura la mia operosa disponibilità affinché ogni aspetto della vicenda venga chiarito”.

(Fonte ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Vabbè, ma solo gli stoldi non capiscono che è tutto montato ad arte. Ribadisco: un avvocato PENALISTA principe del Foro di Napoli e tra i più importanti d’Italia non rilascia un comunicato stampa di falso se non è sicuro di quello che dice. Opupure la verità la tiene solo Dimail?

  2. non ho mai simpatizzato per de luca… ma questo effettivamente e’ un ignobile raggiro nei confronti di Roberto!!!

  3. Quindi è normale che l’assessore al bilancio al comune di Salerno riceva nel suo ufficio un presunto imprenditore per trattare dello smaltimento dei rifiuti di competenza esclusiva della regione ……ma di che parliamo?. ….ma l’avete visto il video successivo?….questi devono essere cacciati immediatamente. ….

  4. questo Colletta, poi, sembrava particolarmente apatico ed afono in questo incontro….come ci si trovasse lì per puro caso

  5. Chi di spada ferisce di spada ferisce………cari De Luca e family avete voluto la bicicletta?E ora pedalate….

  6. Finirà tutto in una bolla di sapone. Sarà assolto per essere estraneo ai fatti come è stato assolto il padre con prove certe d’accusa. Questa è la politica sporca. ..ricordiamocelo nel seggio elettorale.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.