Foggia Calcio, arrestato il patron: squadra commissariata

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa

Il gip di Milano Giulio Fanales ha accolto la richiesta del pm Paolo Storari di commissariare il Foggia Calcio, al centro di un’inchiesta della dda per riciclaggio che ha portato all’arresto, tra gli altri, del patron della società Fedele Sannella, la cui posizione è stata trasferita per competenza alla procura della cittadina pugliese. Il giudice ha nominato un commercialista di Bari amministratore giudiziario del club per un anno, indagato in qualità di ente, in relazione alla parte dell’indagine rimasta a Milano. Con la decisione del gip Fanales, per la prima volta in Italia una squadra di calcio viene commissariata.

Due milioni di euro

Il commissariamento per un anno del Foggia Calcio è stato chiesto in base alle legge 231/2001 sulla responsabilità amministrativa delle società per reati commessi dai propri vertici nell’interesse aziendale: nelle casse sociali del team controllato dal patron Fedele Sannella, secondo l’accusa, a titolo di «finanziamento soci» sono stati riciclati dal commercialista Massimo Ruggiero Curci (ex socio ed ex vicepresidente onorario del Foggia) 2 milioni di euro frutto di evasioni fiscali, appropriazioni indebite e bancarotte commesse in precedenza nel settore delle cooperative dal commercialista arrestato due mesi fa e già sottoposto a ripetuti sequestri per circa 12 milioni di euro. Inoltre nelle pieghe dell’indagine, in parte trasferita a Foggia, spunta ancora una volta un particolare non da poco: alcuni «appunti» nei quali si parla ancora dei «15.050 euro» in nero che sarebbero stati versati a Roberto De Zerbi, attuale allenatore del Benevento e che, tra il 2014 e il 2016 ebbe lo stesso ruolo nel Foggia. Appunti attribuiti dal gip Fanales a Sannella.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. VORREI CHE QUESTO ARTICOLO VENISSE ATTENTAMENTE LETTO E RILETTO DA TUTTI COLORO CHE NON SOPPORTANO L’ATTUALE PROPRIETA’ DELLA SALERNITANA E CHE GRIDANO DI FARE POSTO A NUOVI SOCI.
    VEDETE CHE GENTE GIRA NELLE SOCIETA’ DI CALCIO,VEDETE CHE LOSCHI PERSONAGGI SENZA SCRUPOLI CHE SI ATTEGGIANO A GRANDI MAGNATI PER POI INFANGARE IL BUON NOME DI UNA CITTA’ E DEI SUOI TIFOSI.
    MEDITATE GENTE E RINGRAZIAMO IL CIELO DI QUELLO CHE ABBIAMO.

  2. La solidita’ finanziaria della proprieta’ della salernitana non e’ mai stata in discussione. Quello che Salerno sportiva non sopporta e’ la mancanza di una programmazione seria ed il rifiuto di squadra cuscinetto della lazie. Le societa’ di calcio si devono amministrare con oculatezza ma anche con Passione, altrimenti si rivolge lo sguardo a qualche altro settore d’investimento.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.