Oggetto non identificato nei cieli: non era un Ufo ma un razzo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Il bagliore avvistato nei cieli del Vallo di Diano, nella notte tra sabato e domenica scorsi, non é stato provocato dalla stazione spaziale cinese Tiangong e tantomeno da un UFO, ma “si è trattato del rientro di uno stadio orbitale di un razzo Sea Launch”.

A spiegarlo è il prof. Giuseppe Bianco, dirigente dell’Agenzia Spaziale Italiana e direttore del Centro di Geodesia Spaziale di Matera. Abbiamo contattato il prof. Bianco che ha così fugato ogni dubbio sulla natura del bagliore.

Lo stadio orbitale è una delle parti di un lanciatore, il mezzo che permette di lasciare in orbita uno o più satelliti. I frammenti sono caduti nell’area del Mar Mediterraneo compresa tra Sicilia a nord e Libia ed Egitto a sud, come si può vedere dall’immagine che ci ha inviato il direttore del Centro di Geodesia Spaziale di Matera.

A mettere a tacere le voci sul possibile passaggio di un Ufo è stato anche il Centro Ufologico Mediterraneo che in una nota del presidente Angelo Carannante ha sottolineato che non si è trattato di una presunta invasione aliena come ipotizzato da molte persone, «l’ufo, come potrebbe essere definito l’oggetto avvistato proprio in quanto non identificato – ha dichiarato Carannante – potrebbe essere un bolide cioè un frammento di cometa o asteroide ma con luminosità negativa (più luminoso).

Possiamo considerare bolide l’oggetto che deve avere una magnitudine pari a quella massima di Venere (-4,7) cioè superiore a qualsiasi oggetto luminoso visibile (stelle o pianeti) ».

Nel comunicato il C.Ufo.M. spiega che si è reso necessario intervenire «per tranquillizzare le tante persone impressionate da un fenomeno molto visibile nei cieli italiani e che tante segnalazioni hanno fatto pervenire agli ufologi mediterranei. Quindi nessun ufo e nemmeno invasioni aliene in corso, anche perché, stando a studi in proposito, il modo non sarebbe certamente questo ».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.