Padre uccide il figlio a coltellate, è accaduto in Sicilia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Un uomo di 77 anni, Saverio Ansaldi, ha ucciso a coltellate il figlio di 46 anni Graziano e ha ferito gravemente l’altro figlio, Aurelio, di 43 anni, al culmine di una lite nella loro abitazione di Grammichele, nel Catanese. Indagano i carabinieri che hanno arrestato l’uomo.

Ad avere la peggio è stato il più grande dei figli che si è precipitato in strada per sfuggire alle coltellate ed è morto in pochi istanti in una pozza di sangue. Si è invece salvato dalla morte Aurelio Ansaldi che ferito in più parti del corpo è stato trasferito in ospedale a Caltagirone.

Le grida dei componenti della famiglia hanno attirato l’attenzione dei vicini che in pochi minuti hanno avvertito i carabinieri. Sono stati i militari dell’Arma a bloccare l’anziano genitore su uno scooter: a loro Saverio Ansaldi ha detto che stava andando in caserma per costituirsi ammettendo di essere l’autore dell’omicidio e del ferimento dei suoi figli.

Ai carabinieri della compagnia di Caltagirone guidati dal tenente Sergio Vaira ha parlato della lite scoppiata a tavola dopo pranzo, un’ammissione che gli è valso l’arresto in flagranza. Prima di essere trasferito in caserma e poi in carcere l’uomo è stato in ospedale a Caltagirone,  nel quale è stato medicato per delle escoriazioni, segni evidenti che la lite è degenerata e che i figli, forse per difendersi, hanno colpito loro padre.

Tutti e tre gli Ansaldi, padre e figli, sono abbastanza conosciuti a Grammichele per delle vicende giudiziarie: a vario titolo sono stati coinvolti in reati contro il patrimonio e la persona.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.