Il papà si suicidò con pistola. Di Bartolomei jr contro le armi in casa

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Una pistola non produce sicurezza, credetemi». Aumenta ogni ora la reazione di chi non condivide il risultato emerso dal rapporto Censis sulla sicurezza: 4 italiani su 10 favorevoli a tenere una pistola in casa. Tra questi c’è anche Luca Di Bartolomei, figlio di Agostino, capitano storico della Roma del Milan e a fine carriera della Salernitana scomparso il 30 maggio del 1994 dopo essersi suicidato proprio con un colpo di pistola sul terrazzo della sua villa sul mare a San Marco di Castellabate in provincia di Salerno.

Su Facebook, Luca Di Bartolomei, in passato responsabile sport per il Partito Democratico, pubblica la foto di una Smith&Wesson 38 special e scrive: «Questa è uguale a quella che aveva Agostino. Quando la comprò negli anni ’70, lo fece perché credeva che avrebbe così reso più sicura la sua famiglia. Al 41% degli italiani che oggi vorrebbe acquistare un’arma più semplicemente per sentirsi protetto vorrei raccontare – dati e studi alla mano – di come più pistole in giro significheranno solo più morti, più suicidi, più incidenti». E poi prosegue: «E alla obiezione che chi vuole suicidarsi lo fa comunque vorrei solo dire che, per andare oltre il burrone che pensiamo di avere davanti, basta un attimo. E in quell’attimo non avere accesso ad un’arma può fare la differenza. Non lo dice una vittima lo dicono tutti gli studi disponibili». Chiude invitando a riflettere su come una nuova legge di questo genere possa cambiare le vite di molti: «Pensate ai vostri figlie ed ai vostri nipoti. Una pistola non produce alcuna sicurezza. Credetemi».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Con tutto il rispetto per il grande Agostino..ma non ha senso.Chi decide di farla finita lo fa nei modi più disparati:buttandosi sotto un treno..si devono vietare i treni?ingerendo sostanze come ammoniaca,si vieta la vendita?e altri mille esempi.
    PS :GUIDACI ANCORA AGO.

  2. Se il cervello si blocca puoi sperare solo nella provvidenza del signore quindi non dire cavolate e non nominare persone che non ci sono più abbi rispetto ed evita di fare appelli stupidi puoi trovare un alternativa…pena certa ergastolo per chi scippa ruba e chi non paga le tasse ti piace come idea

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.