Lavori in Tangenziale, salernitani “intrappolati” in auto da mesi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Un incontro in Prefettura con i sindaci di Baronissi e Pellezzano per fare chiarezza sui lavori in Tangenziale che stanno paralizzando i residenti della Valle dell’Irno. A chiederlo è Gigi Vicinanza della Cisal, che si appella ai sindaci delle due comunità, Gianfranco Valiante e Francesco Morra.

“Ribadisco che decisione di aprire due cantieri, in direzione nord e sud, lungo la Tangenziale di Salerno nello stesso momento è stata scellerata. I sindaci di Baronissi e Pellezzano, nei giorni scorsi, hanno denunciato fatti gravissimi e per questo li invito a pianificare un incontro in Prefettura con i vertici dell’Anas per verificare se siano state rispettate tutte le norme in materia di legge.

I salernitani che si trovano in quel tratto di strada ogni mattina sono ormai intrappolati da più di un mese. Le comunità di Baronissi, Pellezzano, Fisciano e Mercato San Severino sono paralizzate”. Così Gigi Vicinanza, sindacalista della Cisal Salerno, continua a contestare la gestione dei lavori lungo la Tanagenziale di Salerno da parte dell’Anas.

“Il viadotto Cristoforo, quello per cui da Fratte ci si immette sulla Salerno-Reggio Calabria o consente di imboccare il raccordo per Avellino, è stato riaperto da qualche settimana, ma la situazione è peggiorata. I disagi, tra le 7 e le 12, restano immani per chi deve raggiungere la zona orientale della città. E’ un inferno.

Vorremmo capire cosa ha pensato chi aveva il dovere di pianificare questi lavori e soprattutto comprendere se la tabella di marcia per il tratto in questione sia stata rispettata. E’ da marzo che i cantieri sono aperti a Fratte e, augurandoci che il viadotto Cristoforo resti aperto, si prospetta un’estate assurda per chi resterà in città e non andrà in vacanza.

Troppo poco è garantire lo stop dei lavori durante l’esodo estivo, quando molte attività lavorative sono chiuse. Serve garantire operazioni su più turni, intensificare gli interventi nelle ore notturne. Nessuno vuole decidere cosa è meglio fare, ma l’Anas non può non tenere conto dei disagi di questi giorni. C’è chi, nonostante le “partenze intelligenti”, arriva a lavoro con un’ora di ritardo”.

Da qui ai sindaci: “Con Morra e Valiante serve fare squadra, oltre la politica, perché questa è una battaglia di civiltà”, ha detto Vicinanza. “Nessun clima da caccia alle streghe, ma vedere paralizzato un territorio non credo sia una cosa degna per una società civile”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Chi ci paga i danni? La mia attività ha subito perdite assurde. Ho 4 operai che fanno manutenzione esterna, imbottigliati nel traffico ogni mattina ( perdita di ore di lavoro che io pago) e possono fare la metà dei lavori in una giornata ( perdita di clienti).La mia attività, come quella di altri colleghi, è in ginocchio. AIUTATECI

  2. Avete rotto le palle…e il governatore pensa a inaugarare per la quinta volta il palazzetto

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.