Scafati: interdette due imprese di onoranze funebri

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
La Polizia Municipale di Scafati ha notificato questa mattina un’interdittiva antimafia, emessa dalla Prefettura di Salerno nei confronti di due imprese di onoranze funebri – la ditta l’Eternità S.r.l. (ritenuta riconducibile a MATRONE Francesco, dell’omonimo clan camorristico di Scafati-Sa) e la ditta Servizi Funebri S.r.l. (ritenuta riconducibile al clan camorristico D’ALESSANDRO, di Castellammare di Stabia) – entrambe operanti anche nel Comune di Scafati, sin da prima dello scioglimento dello stesso Ente pubblico per infiltrazioni della criminalità organizzata.

Il provvedimento scaturisce dalle evidenze investigative raccolte dalla DIA di Salerno, tra il 2014 e il 2017, nell’ambito del procedimento penale riferito all’operazione “Sarastra”, che ha portato allo scioglimento per infiltrazioni da parte della criminalità organizzata del Consiglio comunale di Scafati, con la conseguente nomina, di una Commissione Straordinaria di recente prorogata nelle funzioni.

Nello specifico, nel corso delle indagini erano emersi rapporti tra l’amministrazione comunale pro tempore scafatese e le 2 imprese operanti su quel territorio, in relazione al perdurante mancato versamento dei tributi dovuti al Comune di Scafati per il tramite della società comunale incaricata del servizio di affidamento in concessione della gestione, riscossione ed accertamento dei tributi comunali, con particolare riferimento all’affissione dei manifesti funebri sul territorio municipale.

Sulla scorta di quanto emerso, il 24 gennaio 2018, la DDA di Salerno aveva emesso l’avviso della conclusione delle indagini preliminari e contestualeinformazione di garanzia nei confronti degli indagati Angelo Pasqualino Aliberti, Giovanni Cozzolino, Giacomo Cacchione, Giuseppina Ametrano, Alfonso e Catello Cesarano e Nicola Fienga, tutti ritenuti responsabili, in concorso, del reato di abuso d’ufficio, commesso con l’aggravante del metodo mafioso, finalizzato a favorire l’operatività delle due ditte di onoranze funebri, ritenute diretta espressione della locale criminalità organizzata.

Fonte LiraTv

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.