Vietri sul Mare: vandalizzato il ciucciariello in ceramica

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Il simbolo della ceramica vietrese, un asinello in ceramica collocato in Piazza Mateotti all’ingresso della cittadina alle porte della Costiera Amalfitana è stato vandalizzato ancora una volta.

Il “ciucciariello” realizzato da Richard Dolker rappresenta più di un simbolo per i vietresi che si ritrovano a fare i conti con l’ennesimo sfregio

Dalla foto si può ben vedere come l’orecchio sia stato completamente spezzato. Il ciuccio o asino e’ il simbolo della Costiera Amalfitana e principalmente di Vietri Sul Mare.

La Costiera Amalfitana è nota per le sue località marittime ma non sono poche le comunità montane che usano ancora oggi asini e muli, altrimenti detti ciuccio, per trasportare materiali attraversando salite ripide, dirupi o strade scoscese o semplicemente per tornare a casa o per muoversi fra le diverse frazioni.

Noterete infatti molti souvenir a forma di asino, simbolo della forza imperitura della gente che vive ancora oggi in luoghi inaccessibili ma stupendi.

Un tempo non si poteva vivere in Costiera senza il “ Ciuccio o asino ” e, adesso è diventato il simbolo della Costiera Amalfitana e principalmente di Vietri sul Mare , tanto che viene raffigurato in  statuine di ceramica da portare a casa come ricordo di viaggio.

C’è stata una lunga epoca in cui il ciuccio, era basilare al trasporto e all’economia.

Oggi tanti turisti vanno ad Amalfi o a Positano lungo la stretta strada intasata di bus e di traffico.

Ma fino a metà dell’ ‘800 come ci si spostava lungo la Costiera?

La via naturale e più usata fin dall’antichità è stata quella del mare.

Barche, golette e piccoli velieri conducevano ai vari approdi abitanti e visitatori.

Spesso in questi borghi, per la conformazione della costa o dei fondali, mancavano i moli di attracco e per passare dall’imbarcazione alla terra ferma i viaggiatori venivano portati a spalla da rematori e marinai.

Un’altra via che permetteva di scendere dai monti Lattari verso le valli e di congiungere i vari centri abitati era il dedalo di sentieri, che s’inerpicavano lungo la costa, costituiti per la maggior parte da mulattiere e da scalinate.

E in questo ambiente il mezzo di trasporto più utilizzato era l’asino, il ciuccio, un umile animale così basilare per la vita quotidiana degli abitanti della penisola che da Castellamare di Stabia passando per Punta Campanella arriva a Vietri sul mare, tanto da diventarne il simbolo.

Quando negli anni venti si stabilì a Vietri una comunità di ceramisti tedeschi che amanti della natura, in cui erano immersi, presero a immortalarla nei decori degli oggetti di loro creazione.

Barche, pescatori, conchiglie, contadini e popolani vennero raffigurati sulle ceramiche e, in questo contesto, il ceramista tedesco Dolker nel 1923 creò un asinello di color verde, divenuto famoso come simbolo vietrese.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. L’amministrazione si ostina a non prevedere l’uso di un efficace servizio delle telecamere. Tutte le ceramiche esposte sono state vandalizzate: sirenetta, ciucciariello, pesce-totem, ecc.ecc. Vorrá dire che alla fine trovare i colpevoli non interessa a nessuno.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.