Salerno: porte chiuse al Comune per l’ingresso di San Matteo il 18 settembre?

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa

Nuovo strappo tra Comune di Salerno e Curia per le celebrazioni in onore di San Matteo. Dopo la richiesta del sindaco Napoli di far entrare la statua durante la processione del santo patrono il 21 settembre con tanto di lettera all’arcivescovo rimasta inascoltata oggi si registra un ulteriore livello di scontro tra Palazzo di Città e i vertici della chiesa salernitana.

Salta l’ospitata della statua del Santo all’interno del Comune in programma domani 18 settembre. Porte chiuse al Santo per volontà del Sindaco Vincenzo Napoli che ha confermato, nel contempo, la presenza del Gonfalone durante la processione e quella del vice sindaco in occasione del corteo religioso del 21 settembre

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. Rocco 61…stai a for…. il vescovo non deve cedere ai ricatti…ma statt a casa sient a me….. so 4 anni che sta ricattando…io se fossi u Sindaco revocassi anche la costruzione della struttura sul Q2,VICINO AL CENTRO SOCIALE…QUEL TERRENO LO ABBIAMO PAGATO NOI ABITANTI DEL QUARTIERE,meglio un parco…Questa storia della processione finirà quando il Vescovo non sarà più reggente della Curia Salernitana…mettiamocelo bene in testa….

  2. Situazione paradossale creata da un amministrazione presuntuosa e pretestuosa, manipolata con i fili da de luca e da un venditore di fumo (vescovo) che oramai entrato nello spirito della competizione, ha totalmente domenticato il ruolo che lui e la chiesa dovrebbero avere nella società. Sembra di vivere dal vivo la commedia di “Don Camillo e Peppone”.
    In una parola:RIDICOLI

  3. Tutti gli squallidi protagonisti e commentatori (pubblici e privati, laici e religiosi) di questa faccenda si sono messi il santo sotto le suole per i propri fini personali e politici, nessuno escluso.

    Da ateo la cosa mi diverte alquanto, fateci ridere anche l’anno prossimo mi raccomando.

  4. Ridicoli entrambi.
    E’ mai possibile non c’è un S. Matteo sereno per noi cittadini senza ripicche e polemiche tra Diocesi e Amm.me Com.le
    Speriamo che S. Matteo provveda dall’alto e intervenga in maniera incisiva, non se può più, ogni anno è la stessa storia, cancelliamolo proprio dal calendario così la finite.

  5. Appunto…a casa mi sto….sti tarantell nun i vec…..a sagra ri cafun…..la lascio a voi…..

  6. Qualcuno sa spiegarmi perchè sempre da 4 anni al seguito della statua non c’è più il picchetto d’onore della finanza che accompagnava il loro patrono,credo che la politica non c’entra,come pure non credo che si tratta di passerella,come vendete i fatti,chi sarà mai stato a obligare il Comandante a non mandare più il picchetto,di sicuro non l’uomo politico che accusate,io ho una mia idea,di sicuro 4 anni fa queste diatribe non esistevano e in tanti sapete chi ha scagliato la prima pietra….ricordate il Pontificale di 3 anni fa e ve ne farete una ragione…..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.